Come salvare la specie grazie ai #droni .@mag_digital

Grazie ad un bizzarro esperimento dell’ Università di Adelaide in Australia i droni si rivelano come uno strumento molto efficace nel monitorare la fauna selvatica
I ricercatori australiani suggeriscono che il censimento della fauna selvatica utilizzando i droni risulta più accurato dei metodi tradizionali, secondo un articolo pubblicato martedì scorso sulla rivista “Metodi in Ecologia ed Evoluzione” della British Ecological Society.
Contare il numero di esemplari di una specie è fondamentale, per prevenire la sua estinzione.
“Con così tanti animali in tutto il mondo vicini all’estinzione, il nostro bisogno di dati accurati sulla fauna selvatica non è mai stato così grande”, ha detto Jarrod Hodgson, autore principale del documento di ricerca e candidato al dottorato presso la Scuola di Scienze Biologiche dell’Università di Adelaide.
“Un monitoraggio accurato può rilevare piccoli cambiamenti nel numero di animali, ed è importante perché se dovessimo aspettare un grande cambiamento in quei numeri per…
Da @mag_digital – 14.02.2018
Si parla di: monitoraggio specie animali a rischio di estinzione, controllo fauna, ricerca, protezione animali, zoologia, cambiamenti climatici, fauna selvatica
Annunci

Gli scienziati americani promuovono i #droni postini: “tagliano le emissioni di CO2 fino al 60%”

Dopo tre anni di studi, gli scienziati del Lawrence Livermore National Laboratory californiano hanno verificato che se i pacchetti venissero consegnati con i droni invece che con i furgoni, avremmo città più pulite e grandi benefici per il clima, non solo nelle città
“L’ultimo miglio della consegna di pacchi e posta è quello dove si concentra maggiormente l’inquinamento dell’industria dei corrieri” spiega il professor Joshuah Stolaroff, ecologo del  Lawrence Livermore National Laboratory (nella foto), gestito dall’Università della California e tristemente noto perché insieme al Laboratorio Nazionale di Los Alamos è il maggior laboratorio statunitense per lo sviluppo di bombe e armi nucleari. “Ci sono moltissimi scenari dove l’impatto ecologico dei droni sarebbe positivo”.
Dopo uno studio durato ben tre anni, gli scienziati americani sono arrivati alla conclusione che i droni elettrici con un range di 4 km consumano meno energia per pacco e per miglio di quanto consumano i furgoni diesel normalmente impiegati per…
Da @DronEzine di Luca Masali – 14.02.2018
Si parla di: delivery drone, drone da trasporto, trasportare posta con droni, consegne, merci, cargo, impatto ambientale,

Che fine hanno fatto i #droni di Amazon? .@DdW_Innovazione

Un ultimo brevetto depositato da Amazon parla di camion come stazione di posa dei droni
MILANO – Negli ultimi tempi, a tenere Amazon tra le prime pagine dei giornali, è stato il suo particolare e «misterioso» rapporto di lavoro con i dipendenti. Dal braccialetto-guardia del corpo (anche se i lavoratori Amazon sono già controllati oggi con le tecnologie a loro disposizione) alla più recente notizia di volerli mettere alla porta, i dipendenti, con in programma licenziamenti su larga scala in favore di Alexa, l’assistente virtuale che, a quanto pare, richiederebbe maggiori sforzi per il suo sviluppo. Ma dove sono finiti i tanto discussi droni di Amazon, con i quali il colosso ha cercato più volte di rivoluzionare il settore della logistica?
I piani di consegna tramite drone di Amazon sono stati ben documentati e mentre l’azienda potrebbe sostenere che in questo momento la tecnologia è
Da @DdW_Innovazione di VALENTINA FERRERO – 14.02.2018
Si parla di: Amazon PrimAir, droni per la logistica, delivery drone, trasportare merci, cargo, consegne a domicilio con drone

#Droni non solo in guerra: ora portano anche il sangue per gli ospedali .@SecolodItalia1

Droni sempre più sofisticati e diffusi. C’è il drone per trasportare sangue tra ospedali e quello forma di uccello per la prevenzione degli incendi o il drone-aliante lanciato da un pallone stratosferico per le rilevazioni meteorologiche.

Ma non solo.

Sono ormai realtà il drone sottomarino per le ricerche archeologiche, il drone-barca a vela che tenterà di attraversare l’Atlantico. E presto arriverà un futuro drone per il trasporto passeggeri. Sono queste alcune delle novità che saranno presentate a “Roma Drone Campus 2018”, quinta edizione dell’unico evento professionale in Italia dedicato ai sistemi a pilotaggio remoto, che si svolgerà nei giorni 21 e 22 febbraio prossimi presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre.

“E’ un appuntamento ormai tradizionale per tutta la drone community italiana, dedicato…

Da @SecolodItalia1 – 14.02.2018

LEGGI TUTTO su SECOLO D’ITALIA

Si parla di: Roma Drone Campus 2018, eventi, fiere dedicate ai droni, workshop, formazione, convegni

#Droni: a Torino apre un nuovo centro di addestramento per imparare a pilotarli .@Tecno__Android

Il nuovo centro di addestramento per piloti di Droni sarà vicino Torino e si avvarrà della collaborazione dell’ Enac.
In provincia di Torino vedrà la luce un nuovo centro di addestramento in collaborazione e dietro autorizzazione dell’ente ENAC in cui si terranno i corsi per i piloti, divisi in vari campi.
L’utilizzo di droni fa parte, ormai da anni, del settore dell’aeronautica e dell’esercito, ma pian piano si sta ampliando l’uso anche in altri ambiti.
E’ sempre più facile acquistare dei piccoli droni per uso privato, per svagarsi un paio di minuti e vedere il mondo da un’altra prospettiva. Ma bisogna…
Da @Tecno__Android – 16 febbraio 2018
Si parla di: centro di addestramento piloti di droni, apr, torino, aeromobili a pilotaggio remoto, diventare pilota di drone, scuola, formazione,

Piaggio Aerospace, la storica azienda fatta a pezzi per produrre il #drone ‘flop’ sognato dai soci arabi .@BI_Italia

C’era una volta la Rinaldo Piaggio, che portava il nome di colui che l’aveva fondata alla fine dell’Ottocento e che è diventata famosa nel secondo dopoguerra per l’invenzione della Vespa e per la produzione di aeromobili come il P136, il P148 e il P166.

Quest’ultimo velivolo fu progettato e costruito nello storico stabilimento Piaggio di Finale Ligure (Savona), una fabbrica arancione incuneata ai confini della cittadina ligure, tra l’Aurelia e il mare, di cui oggi non resta più nulla.

Le attività, dal 2015, sono state trasferite a Villanova d’Albenga: un passaggio fondamentale – si era detto allora – per superare la crisi economica e…

Da @BI_Italia di Carlotta Scozzari – 14/2/2018 11

LEGGI TUTTO su BII BUSINESS INSIDER Italia

Si parla di: drone da trasporto, delivery drone, drone cargo, piaggio aerospace, P1HH Hammerhead

Il ùdrone di Airbus porta pacchi a Singapore .@DronEzine

Mentre gli scienziati americani che di solito progettano bombe atomiche promuovono l’ecologia dei droni che consegnano pacchetti, a Singapore Airbus (sì, proprio il fabbricante di jet civili) sperimenta il delivery volante Skyways
La sperimentazione è cominciata nel 2016, a seguito di un accordo tra il produttore europeo di droni e CAAS, l’equivalente di ENAC a Singapore.
Il sistema di Airbus non si esaurisce solo nel drone di per sé, che è costruito e progettato da Airbus …
Da @DronEzine di Luca Masali – 14.02.2018
  • Approfondimenti 1 su sito web AIRBUS
  • Approfondimenti 2 su sito web AIRBUS
  • Approfondimenti 3 su sito web AIRBUS
SI parla di: delivery drone, drone da trasporto, merci, cargo, trasportare pacchi, consegnare, servizio postale, airbus

Il ruolo dell’ ENAC quando ci sarà il Regolamento Europeo sui #Droni .@Quadricottero

I droni di oggi potranno volare quando sarà in vigore il regolamento europeo? Che ruolo avrà ENAC? Che fine faranno gli attestati dei piloti italiani?
Con il raggiungimento dell’ accordo politico siglato il 22 dicembre, che tra le altre cose attribuisce alla UE il mandato per regolamentare i droni di qualsiasi MTOM in tutti gli Stati dell’Unione, la nostra ENAC è già virtualmente esclusa dal normare i mezzi aerei a pilotaggio remoto in Italia. Virtualmente, perchè questo accordo politico per avere effetto reale dovrà essere trasformato in legge dal Parlamento Europeo e si prevede che ciò avverrà questa estate. Ma anche se ENAC non regolamenterà più i droni dal punto di vista tecnico/normativo, assieme ad ENAV avrà comunque un ruolo di primaria importanza.
Infatti il Regolamento Europeo in bozza, preparato dall’ EASA e che nei giorni scorsi è stato inviato alla Commissione Europea, prevede sostanzialmente…
Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 15.02.2018
Si parla di: regolamento easa, europeo, volare in europa con droni, categorie, leggi, normativa, enac, enav

Un “cervello elettronico” e 13 telecamere integrate: ecco il #drone di ultima generazione .@The_Next_Tech

R1 realizza in tempo reale una mappatura dell’ambiente che lo circonda per seguire i movimenti del suo soggetto di riferimento.
La startup Skydio ha lanciato il primo drone che sfrutta l’AI per essere completamente autonomo
Non sarai mai più solo, perché il drone R1 ti seguirà ovunque senza perderti di vista e senza rischiare di confonderti con altre persone lungo il cammino.
Ci sono voluti 4 anni di lavoro prima che Skydio, startup con sede a Redwood City, in California, potesse presentare questo prodotto. Un quadricottero capace di riprendere il soggetto in 4K manovrando in ambienti complessi, come quelli boschivi, grazie all’intelligenza artificiale. Ovviamente, un tale livello di tecnologico si …
Da @The_Next_Tech di Lorenzo Gottardo – 14.02.2018
Si parla di: startup, start’up start up, Skydio quadricottero pieghevole, ripiegabile, che si piega, ai, intelligenza artificiale, R1

Api diminuiscono e per impollinazione si pensa a mini #droni .@Notiziescientif

Buona parte delle piante dipende dall’impollinazione per la riproduzione e l’impollinazione stessa è spesso opera delle api, un insetto volante instancabile che svolge un ruolo importantissimo.

Tuttavia, come già attestato da numerose ricerche svolte negli ultimi anni, il numero delle api diminuisce sempre di più e ciò sta creando non poche preoccupazioni tra gli scienziati di tutto il mondo.
Un nuovo gruppo di ricerca giapponese sta però pensando a un metodo che potrebbe sembrare di primo acchito solo fantascienza: utilizzare mini droni affinché compiano la stessa operazione svolta dalle api, ossia impollinare le piante, un processo fondamentale per gimnosperme e delle angiosperme.

Eijiro Miyako, un chimico dell’Istituto nazionale per la ricerca e lo sviluppo delle nanotecnologie industriali (AIST), il principale autore della ricerca, ha avuto questa idea a seguito di un classico caso di serendipità. Nel 2007 stava…

Da @Notiziescientif di Lina Di Maggio – 14 febbraio 2018

LEGGI TUTTO su NOTIZIE SCIENTIFICHE.it

Si parla di: api, ape, impollinazione, estinzione, riduzione esemplari, droni per impollinare, botanica, nanotecnologie,