I vulcani più inaccessibili esplorati dai droni

.@AnsaScienza #droni #vulcani Esplorate dall’interno le loro nubi

Il cratere di un vulcano, con le sue nubi e gas, sono stati osservati da vicino dove l’uomo non era mai potuto arrivare: è stato possibile grazie al drone utilizzato dal gruppo dell’università di Bristol guidato da Emma Liu, per studiare i vulcani Fuego e Pacaya, in Guatemala. I sensori con i quali era equipaggiato il drone sono riusciti a misurare temperatura e umidità all’interno delle nubi vulcaniche e a scattare immagini di eruzioni multiple in tempo reale.

E’ la prima volta che un drone viene utilizzato su un vulcano come il Fuego, dove la mancanza di accesso al camino vulcanico (cioè il condotto da cui passa il magma verso la superficie) ha sempre impedito di…

Da @AnsaScienza – 18.04.2017

LEGGI TUTTO su ANSA.it Scienza&Tecnica – Terra&Poli

Si parla di: vulcani inaccessibili esplorati dai droni, monitoraggio luoghi, aerofotografia, sensori, drone, verifiche gas, geologia, vulcanologia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...