L’Italia e la guerra dei droni: un mare di incognite

.@Lettera43 #droni Secondo fonti vicine alla Difesa, entro un anno e mezzo l’Italia avrà velivoli armati. Diciassette volte più economici degli F-35. Ma regole e catena di comando restano un mistero. Vignarca (Rete Disarmo) a L43.

La guerra del futuro si combatterà a una consolle. Le perdite che si infliggeranno saranno quelle di sempre. Quelle subite si ridurranno proporzionalmente all’arretratezza tecnologica dell’avversario.

Dal 2004, sono stati gli Stati Uniti a usare in modo sempre più massiccio i droni armati, velivoli telecomandati senza pilota ma dotati di missili. Sotto l’amministrazione Obama ufficialmente sono stati condotti 473 attacchi, con un numero di civili uccisi compreso tra i 64 e i 116 nel periodo 2009-15, secondo quanto scritto in un decreto presidenziale del luglio 2016.

Fonti giornalistiche, però, ritoccano al rialzo i dati dell’ex presidente…

Da @Lettera43 di LORENZO BAGNOLI – 27.04.20147

LEGGI TUTTO su LETTERA43

SI parla di: Italia, guerra dei droni, incognite, armare droni, drone per difesa, militare, controllo territorio, monitoraggio, attacco, armamenti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...