Il colpo di zanna del narvalo

@NatGeo #drone Da oggi il #narvalo, “l’unicorno del mare”, è un po’ meno misterioso. Finora, ad esempio, gli scienziati non erano mai riusciti a capire di preciso come usasse la sua lunga zanna.

Oggi però una serie di immagini girate nei mari artici mostra un cetaceo che con quel lungo dente che gli esce dalla testa colpisce, con movimenti rapidi e zigzaganti, i merluzzi artici: il colpo immobilizza il pesce che quindi diventa più facile da catturare.

Le riprese sono state effettuate da due droni nello stretto di Tremblay, nei mari del territorio dil Nunavut, all’estremo Nord-est del Canada. Autori, Adam Ravetch del WWF Canada e i ricercatori dell’agenzia canadese per la pesca e gli oceani.

Brandon Laforest, specialista di specie ed ecosistemi artici per il WWF Canada, spiega perché i narvali sono da sempre considerati una specie misteriosa.

“Non saltano come gli altri cetacei, e sono notoriamente timidi”, dice. “Queste osservazioni sull’uso della zanna sono una novità totale”.

Poiché la specie è diffusa in regioni molto remote, studiare il suo comportamento è sempre…

Da @NatGeo di Sarah Gibbens

LEGGI TUTTO su NATIONAL GEOGRAPHIC

Si parla di: narvalo, ambiente, natura, documentari, ricerca, vita marina, documentaristica, videomaker, riprese aeree, video riprese aeorofotografia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...