L’Enac vigila sui droni: l’aeroporto è monitorato

@lanuovasardegna #droni Il Costa Smeralda inserito nella lista dei 18 scali nazionali sotto osservazione. L’ultimo caso: un velivolo aveva causato un’interferenza

L’invasione dei droni mette in pericolo l’aeroporto Costa Smeralda di Olbia?

Ancora non si parla di allarmi e non esiste una vera emergenza. Però lo scalo di Olbia rientra tra i 18 aeroporti italiani per i quali è stata segnalata una criticità e che sono stati sottoposti a monitoraggio secondo le norme dell’Enac.

Tutto per un episodio riferibile all’ottobre del 2015, del quale non si era mai avuta notizia, che riguardò proprio la segnalazione di un drone non autorizzato che causò una interferenza nel traffico dello scalo.

In accordo con il regolamento sui mezzi aerei a pilotaggio remoto, le operazioni dei droni non possono essere condotte nel volume di spazio aereo Atz dell’aeroporto Costa Smeralda di Olbia, a meno che l’Enac non emetta specifica autorizzazione – spiega l’ente per l’aviazione civile -.

Tali misure sono state comunque considerate congrue e non sono state modificate dopo l’episodio avvenuto…

Da @lanuovasardegna di Giandomenico Mele – 19 maggio 2017

LEGGI TUTTO su LA NUOVA SARDEGNA Edizione di OLBIA

Si parla di: Enac vigila sui droni, aeroporto monitorato, Olbia, droni ATZ, CTZ, no fly zone, pericolo, interferenze con rotte aeree commerciali, sardegna

Annunci

One thought on “L’Enac vigila sui droni: l’aeroporto è monitorato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...