I droni anti-terrorismo Galilei, un progetto salvavita

@tribuna_treviso #droni #sicurezza I ragazzi dell’ #Ipsia hanno studiato un sistema di evacuazione in caso di attacchi. L’idea dopo la tragedia di Manchester: luci led e laser per indicare le vie di fuga

CASTELFRANCO. Droni che portano medicinali, che “raccontano” da un diverso punto di vista le opere artistiche, ma anche che sappiano guidare al sicuro chi, sfortunatamente, si trova coinvolto in disastri o in attentati terroristici: è questa l’ultima applicazione a cui stanno lavorando gli studenti di prima “A” dell’Ipsia Galilei, dopo aver assistito alla tragedia di Manchester dove sono stati coinvolti tantissimi loro coetanei, spettatori del concerto di Ariana Grande.

Proprio da questo tragico evento è scattata l’idea di utilizzare gli “elicotterini” anche in queste circostanze: «Il problema – spiega il prof Daniele Pauletto – si pone soprattutto negli ambienti molto affollati ma non presidiati dal punto di vista della sicurezza…

Da @tribuna_treviso di Davide Nordio – 26.05.2017

LEGGI TUTTO su LA TRIBUNA di Treviso

Si parla di: droni anti-terrorismo, Galilei, Ipsia, Treviso, progetto salvavita, terrorismo, attentati, droni, sicurezza, vie di fuga, evacuazione,

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...