L’AQUILA #5G, ISTRUZIONI PER L’USO: #DRONI E SERVIZI PER UNA CITTA’ ALLA #BLADERUNNER

@abruzzoweb L’AQUILA 5G, ISTRUZIONI PER L’USO: DRONI E SERVIZI PER UNA CITTA’ ALLA BLADE RUNNER

L’AQUILA – Beni culturali, sicurezza di edifici e strutture, agricoltura, sanità, sicurezza e viabilità.

Sono questi i cinque campi d’azione fondanti nei quali L’Aquila verrà investita dalla rivoluzione del 5g, una tecnologia ancora sperimentale che, per i prossimi 4 anni, farà capolino nel capoluogo e nella città toscana di Prato.

Prospettive che qualora concretizzate lanceranno la città in un’era alla “Blade Runner” e che fanno sognare: dalle visite a domicilio e consegna farmaci attraverso droni, a osservare un’opera d’arte vedendo proiettati sui propri dispositivi tutte le informazioni, al traffico controllato dai “cervelloni” elettronici fino alla sempre indimenticabile sicurezza sismica.

Una svolta, quella del 5g, che ha caratterizzato gli ultimi atti della vecchia amministrazione comunale di centrosinistra e sulla quale quella nuova di centrodestra si è gettata a pesce.

Il progetto di sperimentazione è stato presentato al pubblico nei giorni scorsi alla presenza del sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli. Prevede l’utilizzo della tecnologia 5G sulle bande di frequenza 3.7-3.8 gigahertz nelle aree metropolitane di Prato e dell’Aquila.

Giacomelli che…

Da @abruzzoweb ‏ di Alberto Orsini

LEGGI TUTTO su ABRUZZO WEB – L’AQUILA

Si parla di: connessioni telefoniche, banda larga, 5G, internet, web, smartphone, mobilità, snart city, innovazione dei servizi pubblici, Prato, Toscana, L’Aquila, Abruzzo, droni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...