#Drone trecentino: meglio partire dal #Parrot #BeBop o dal #DJI #Spark ?

@DronEzine Drone trecentino: meglio partire dal Parrot BeBop o dal DJI Spark?

Trasformare un drone prosumer da supermercato in un SAPR inoffensivo sotto i 300 grammi dà dei vantaggi enormi: registrandosi a ENAC come operatori, senza bisogno del patentino, si può volare anche in città, nelle CTR aeropotuali, sorvolare le persone (non la folla) e soprattutto lavorare senza scuola e senza attestato di pilota remoto: un ottimo modo per iniziare a farsi le ossa e sperimentare, per vedere se davvero la professione di pilota di droni fa per noi. Purtroppo non esistono sul mercato droni di qualità già pronti all’uso come trecentino. Qual è la base migliore da kittare e trasformare, con un colpo di bacchetta magica burocratica, da giocattolo sofisticato a aeromobile professionale? Abbiamo chiesto il parere di Sandro Russello, che modifIca tutti e due e se ne intende assai.

In tre mesi, dall’arrivo sul mercato del DJI Spark, i trecentini sono diventati più una mania che una moda: ormai più della metà dei nuovi operatori di SAPR (i SAPR sono i droni usati per lavoro) usa dei trecentini, che non richiedono “patentino”…

Da @DronEzine di Luca Masali – 01.11.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: mini droni, droni sotto i 300 grammi, gr, inoffensivo, inoffensivi,

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...