Crolli, i droni salvano chiese e monumenti. “Serve banca dati del rischio” .@Affaritaliani

L’ultimo grave episodio, il crollo della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami ai Fori Imperiali
Il patrimonio culturale italiano sarà difeso anche dal cielo.

I dati raccolti da satelliti e droni, integrati con quelli già presenti nella Carta del Rischio, potranno fornire preziose informazioni per il monitoraggio e la manutenzione programmata di edifici storici, chiese, siti archeologici e proprietà architettoniche vincolate…

Da @Affaritaliani – 07.09.2018

LEGGI TUTTO su AFFARI ITALIANI

Si parla di: monitoraggio luoghi, verifiche strutturali, patrimonio artistico, archeologico, ambientale, chiese, monumenti, edifici storici, palazzi, droni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.