Droni: in attesa dell’Europa, ci manca sempre qualcosa .@DronEzine

L’eterna attesa del regolamento EASA, i guai del sito D-Flight, la lentezza con cui si ottengono permessi e Notam ci fanno sprofondare in un limbo senza fine.
Il tempo stringe e non doveva essere una tragedia come quella di Genova a far rivalutare e riconsiderare le potenzialità dei droni per migliorare la sicurezza delle persone.
Forse dovremmo essere tutti più sinceri con chi si avvicina al mondo APR: con gli hobbisti, ai quali va spiegato che l’attività è legata a triplo filo con l’informatica e a doppio con l’elettronica, e con i candidati professionisti, ai quali deve essere chiaro che fare i piloti di droni funziona e porta a pagarsi almeno la spesa (ma non esagerate con i dolci), ma non ancora…
Da @DronEzine di Sergio Barlocchetti @DronEzine – 17.09.2018
Si parla di: regole europee sui droni, regolamento, EASA, NOTAM,
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.