Parte la missione salvavita del drone tutto isernino #primopianomolise

Il progetto realizzato dai due professionisti Andrea Cannas e Giuseppe Tortora ha compiuto il primo volo sulla città di Pisa. Tanti ospedali sono già interessati al macchinario che trasporta sangue

Ha iniziato a volare il drone salvavita ideato e realizzato dai due professionisti isernini Andrea Cannas e Giuseppe Tortora. Il progetto, che esattamente un anno fa vinse il primo premio del concorso nazionale ‘#NatiPer’, indetto da Axa assicurazioni, sta riscuotendo l’attenzione dei media nazionali per la sua alta valenza sociale. Ieri a Pisa l’architetto e l’ingegnere di Isernia, fondatori della società ABZERO (un nome scelto non a caso, considerando la finalità del drone), hanno proceduto al primo volo dimostrativo radiocomandato. Il drone che trasporta sangue ha viaggiato sull’Arno sotto lo sguardo di decine di telecamere e di giornalisti. Oltre a una grande folla di curiosi, di esperti del settore e …

Da #primopianomolise di Ppm — 11 ottobre 2018

LEGGI TUTTO su PRIMO PIANO MOLISE

Si parla di: ABZERO, drone trasporto sangue, trasfusioni, sacche, delivery drone, cargo, Pisa, Axa Assicurazioni

Annunci

Serve il patentino per guidare i droni? Facciamo un po’ di chiarezza .@fotodigitali

“È la domanda che tutti si fanno: ‘Serve il patentino per far volare un drone?’ In questo articolo analizziamo la differenza tra ‘SAPR’ (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) e gli Aeromodelli. I primi richiedono il patentino e molti dei più diffusi droni e multicotteri rientrano proprio in questa categoria”
Leggendo il titolo dell’articolo il mio istruttore di volo avrà già da bacchettarmi. Il termine corretto non è patentino, ma ‘Attestato di Pilota APR’. A tutti è però noto come patentino per i droni. E la domanda che tutti si fanno è: ‘Serve il patentino per guidare un drone?’
La risposta, come spesso accade, è: ‘Dipende’. In particolare, dipende dalla categoria sotto cui ricade il velivolo: è essa a determinare se serva o meno l’attestato. C’è un gran discutere attorno a questo tema e in particolare alla categorizzazione degli apparecchi. Le due grandi categorie sono quelle dei ‘SAPR’ (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) e gli Aeromodelli. I primi richiedono l’attestato pilota sopra i 300 grammi di peso, i secondi no. Entrambi si guidano con un radiocomando, ma …
Da @fotodigitali di Roberto Colombo –  11 Ottobre 2018
Si parla di: regole, patentino, volare con drone, scattare foto, aerofotografia, fotografia aerea, pilota di apr, enac

Swatch è main partner della Drone Racing League .@DronEzine

Con un video pieno di coloratissime e luminose evoluzioni nel buio ad alta velocità, pubblicato sul suo canale Youtube, il popolare brand di orologi Swatch ha annunciato la sua collaborazione con Drone Racing League, il primo torneo mondiale di drone racing in fpv che vedrà presto svolgersi in Arabia Saudita (il prossimo primo novembre) le finali dei 10 migliori piloti del mondo.

Swatch ha anche creato sul suo sito una sezione appositamente dedicata all’incontro dei suoi orologi con il mondo dell’fpv (e quindi dei droni). In questa pagina https://www.swatch.com/it_it/timetofly/, infatti, si trovano anche dei …

Da @DronEzine di Edoardo Sorani – 10.10.2018

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: Drone race, fpv, firse person view, swatch, orologi, moda, design, gare, competizione, DRL

Le architetture droniche di Stéphanie Chaltiel – #mirumir

In una sua recente intervista rilasciata alla rivista online domusweb, la Chaltiel ha raccontato le sue ultime e significative sperimentazioni nella costruzione in terra con i droni.

Negli ultimi anni, infatti, l’architetta francese ha cominciato a sperimentare le potenzialità offerte dai droni per sviluppare un nuovo metodo di costruzione in terra che li vede protagonisti. La ricerca portata avanti negli ultimi anni mira a utilizzare droni muniti di tubi e diffusori spray per applicare biomateriali (e non cemento) su strutture leggere. La tecnica, rivoluzionaria, ridefinisce anche gli standard per una nuova estetica.

L’idea della Chaltiel è quella di utilizzare scheletri facilmente montabili – cupole geodetiche, gusci a griglia, tessuti tesi su archi o gonfiabili – che poi vengono rivestiti con materiali naturali dai droni-spray seguendo una sequenza in cui ogni miscela contiene ingredienti diversi e un tempo di asciugatura da rispettare. La fase di spruzzatura consente il rivestimento di una struttura di 50 mq con uno spesso strato di materiale in soli 15 minuti.

Gli ambiti di utilizzo di questa nuova tecnica di costruzione sono…

Da #mirumir – 04.10.2018

LEGGI TUTTO su MIRUMIR Fiere & Congressi

Si parla di: architettura, abitazioni sostenibili, costruire, costruzioni, biomateriali

A Piacenza droni come strumento di sicurezza e di trasporto ospedaliero .@ilpiacenza

Presentato “Rescue drones network”, un evento di rilevanza nazionale per far capire quali sono le potenzialità dei droni e i loro possibili utilizzi in vari ambiti. La manifestazione si terrà sabato 13 ottobre

Nella mattinata di mercoledì 10 ottobre è stato presentato il progetto “Rescue drones network”, un evento di rilevanza nazionale per far capire a cittadini, amministratori e tecnici quali sono le potenzialità dei droni e i loro possibili utilizzi in vari ambiti. La manifestazione, che si terrà sabato 13 ottobre, vedrà inoltre la costituzione ufficiale dell’accordo con la Provincia.

«Sabato Piacenza diventerà la capitale dell’innovazione tecnologica, con la possibilità di sviluppi futuri di queste tecnologie ancora solo parzialmente conosciute» ha esordito il presidente della Provincia, Francesco Rolleri.

«Nel campo della protezione civile, ad esempio in situazioni di emergenza, l’utilizzo di un drone può…

Da @ilpiacenza di Viola Sturaro – 10.10.2018

LEGGI TUTTO su IL PIACENZA

Si parla di: sicurezza, protezione civile, emergenze, innovazione tecnologica

Agricoltura di precisione: impatto e opportunità dell’utilizzo del drone .@agronotizie

Il convegno, organizzato dall’Associazione dottori in scienze agrarie e forestali della provincia di Bologna, si terrà a Tebano, Faenza (Ra), lunedì 15 ottobre 2018

A Tebano, Faenza (Ra), il prossimo lunedì 15 ottobre si terrà il convegno “Agricoltura di precisione, impatto economico ed ambientale e opportunità di utilizzo del drone in agricoltura”. L’evento, organizzato dall’Associazione dottori in scienze agrarie e forestali della provincia di Bologna, è in programma alle 10.00 nella Biblioteca della palazzina laboratori del Polo di Tebano, in via Tebano n 45…

Da @agronotizie – 09.10.2018

LEGGI TUTTO su AGRONOTIZIE

Si parla di: agricoltura di precisione, precision farming, convegno, eventi sui droni, Faenza, utilizzo del drone in agricoltura

Le idee anti-crolli: incentivi ai restauri e controlli con droni .@GiornaleVicenza

Un piano per mettere in sicurezza il centro storico, se necessario anche facendo alzare in volo dei droni affinché controllino i tetti. E un programma di incentivi economici per evitare che situazioni come quella di martedì, quando un tetto in via Matteotti è crollato sui turisti, possano ripetersi. Quanto avvenuto l’altro giorno ha reso febbrile l’attività dell’ufficio urbanistica del Comune, che su impulso del neoassessore alla pianificazione Chiara Nichele sta cercando di districarsi tra la necessità di tutelare il patrimonio storico e architettonico del centro e l’esigenza di renderlo sicuro per i cittadini. La stessa riunione di Giunta svolta dopo il crollo non ha potuto fare a meno di inserire …

Da .@GiornaleVicenza di Enrico Saretta – 05.10.2018

LEGGI TUTTO su IL GIORNALE DI VICENZA

Si parla di: centro storico, monitoraggio luoghi, controlli strutturali, edifici, palazzi

Inghilterra: drone della polizia trova ragazza vittima di uno stupro e consente l’arresto dell’aggressore .@DronEzine

Lincolnshire, Inghilterra: una ragazza di 16 anni chiama il numero dell’emergenza denunciando di essere stata stuprata, senza saper dare indicazioni precise su dove si trova. Interviene il drone della polizia che trova la ragazzina sotto shock e un trentenne sospettato dell’aggressione, che è stato arrestato
Nuovo successo dei droni della polizia di Boston (Boston nel Lincolnshire, Inghilterra orientale, non la più famosa Boston negli Stati Uniti) equipaggiato con termocamere per il volo notturno. Pochi giorni dopo aver soccorso un uomo che si era perso vagando in stato confusionale, stavolta soccorrono una ragazzina di 16 anni vittima di uno stupro, senza…
Da @DronEzine di Luca Masali – 07.10.2018
Si parla di: sicurezza, operazioni di polizia, monitoraggio, controllo del territorio,

GRANDE INTERESSE PER IL FORUM “TECHNOLOGY FOR ALL 2018” RILIEVI HI-TECH SU MURA AURELIANE E EX-MAGAZZINI GENERALI DI ROMA

Presenti circa 100 relatori, 25 aziende specializzate e oltre 1.200 professionisti

Grande interesse a Roma per “Technology for All 2018”, quinta edizione del forum dedicato all’innovazione tecnologica per il territorio e l’ambiente, i beni culturali e le smart city. L’evento, che si è svolto nei giorni scorsi presso l’Istituto Superiore Antincendi (ISA), la scuola di alta qualificazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, ha visto la presenza di circa 100 relatori di altissimo livello, oltre 1.200 visitatori professionisti e 25 aziende specializzate, che hanno presentato al pubblico i loro sistemi hi-tech più recenti e sofisticati. In apertura del forum, sono stati effettuati due interessanti workshop sul campo, rispettivamente presso un tratto delle Mura Aureliane e presso gli ex-Magazzini Generali di Roma, attuale sede dell’ISA, con l’impego di droni e sensori per riprese LIDAR (Laser Imaging Detection and Ranging) e subacquee nel Tevere, oltre che di sistemi GNSS (Global Navigation Satellite System), laser scanner e georadar. “Siamo molto soddisfatti della partecipazione e dell’interesse da parte di tanti amministratori, professionisti, ricercatori e anche studenti per la nostra manifestazione”, ha commentato Renzo Carlucci, direttore scientifico del forum. “In particolare, i rilievi effettuati durante i due workshop sul campo hanno riscosso particolare successo ed hanno confermato come le nuove tecnologie possono essere di grande utilità per la riduzione dei costi e dei tempi per il monitoraggio e la gestione dei beni culturali e del territorio”.

In occasione del convegno inaugurale, sul tema “Nuove tecnologie per il monitoraggio e la sicurezza delle infrastrutture e del territorio”, i Vigili del Fuoco hanno illustrato l’attività di volo svolta con sistemi a pilotaggio remoto in occasione di eventi catastrofici come il terremoto ad Amatrice ed in Centro Italia, la valanga di Rigopiano e il collasso del ponte a Genova: i droni hanno infatti fornito agli operatori sul campo un modello dettagliato 2D/3D dello scenario, oltre ad un collegamento video in streaming con la Sala di Crisi Nazionale del Comando generale del Corpo dei VVF a Roma. Per quanto riguarda in particolare la tragedia di Genova, i VVF hanno anche impiegato il nuovo radar interferometrico “Hydra-G”. Durante il convegno è stata inoltre illustrata l’istituzione dell’Archivio Informativo Nazionale delle Opere Pubbliche (AINOP), prevista dal cosiddetto “Decreto Genova”, che prescrive l’avvio del monitoraggio a tappeto di opere ed infrastrutture. Sono poi seguite una decina di sessioni dedicate alle più recenti tecnologie per il territorio, i beni culturali e le smart city: tra l’altro, si è parlato di geoinformazione e analisi geospaziale, realtà virtuale e aumentata, droni per l’aerofotogrammetria, imaging con sensori iperspettrali, sistemi per il BIM (Building Information Modeling), tecnologie italiane per le smart city e il PNT (Positioning Navigation & Timing). Il monitoraggio di precisione del territorio e delle infrastrutture dallo spazio con i nuovi satelliti “Copernicus” e “Cosmo-SkyMed” è stato oggetto di particolari workshop tematici. In ultimo, la sessione sulla smart city con tecnologie tutte italiane è stata al centro di un evento organizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Roma.

Il forum “Technology for All 2018”, organizzato dalla società MediaGeo e giunto alla quinta edizione, ha ricevuto tra gli altri i patrocini da: Ministero dell’Ambiente, Comune di Roma-Assessorato Roma Semplice, CNR, CINECA, Università Sapienza di Roma, Università Tor Vergata di Roma, Link Campus University, Italia Nostra, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma e Collegio Provinciale dei Geometri di Roma. Saranno presenti le seguenti aziende specializzate: e-Geos, 3D Target, Codevintec, Esri Italia, ENEA, Leica Geosystems, Planetek Italia, Stonex, Aeronike, AiviewGroup, GeneGis GI, Geogrà, Geo Marketing, GeoMax, Gter, HERE Technologies, Harris Geospatial, Microgeo, Pitney Bowes, Studio SIT, TerreLogiche, Geotek Center, Getac Technology Corporation, iDroni, Survey Lab. I risultati della manifestazione, i video, le foto e le slide degli interventi saranno presto disponibili online su www.technologyforall.it. La prossima edizione vedrà importanti innovazioni derivate dall’attuale successo.

Roma, 9 ottobre 2018

Technology for All 2018 – Ufficio Stampa: Mediarké srl

Dal Tigullio un’app per consegnare medicinali col drone. «Ecco come abbiamo fatto» .@ilsecoloxix

Chiavari – La sfida era proprio quella di far incontrare le generazioni: «Dovevamo capire i principali problemi degli anziani, per poi lavorare sulla loro soluzione». Per farlo, la strada è stata quella dell’incontro e dell’ascolto: «Membri del nostro gruppo hanno eseguito interviste all’interno di una casa di riposo che era nella vicinanze e agli anziani per strada, per individuare quali fossero le principali problematiche da affrontare».
(…) Così, alla fine, è nata l’idea di “FARMA.MI”, un servizio di consegna a casa delle medicine attraverso i droni: «Varrebbe, in particolare, per quelle medicine più quotidiane, che magari, al momento di essere prese, risultano …
Da @ilsecoloxix di Simone Rosellini – 05.10.2018
Si parla di: delivery drone, drone da trasporto, trasportare merci, farmaci, medicine con droni, app, software,