Drone Mavic 2, DJI attiva sensori laterali evitamento ostacoli per i QuickShots .@Quadricottero

Ecco le release note del nuovo firmware rilasciato l’ 11 ottobre per il drone DJI Mavic 2 sia PRO che ZOOM.
La DJI oggi ha iniziato a mettere una “pezza” ad una mancata funzionalità che invece in molti pensavano ci fosse sul nuovo drone Mavic 2 lanciato a fine agosto. Si tratta dei sensori laterali evitamento ostacoli che fino ad oggi funzionavano soltanto in tripod mode e in active track (guarda il nostro video di prova: DJI Mavic 2 incredibile, con ActiveTrack vola in mezzo ai rami).
Con l’aggiornamento firmware V01.00.01.00 la DJI ha attivato i sensori laterali evitamento ostacoli per le sottomodalità QuickShot: Circle, Helix, e Boomerang sia per il Mavic 2 Pro che per lo Zoom. Non è ancora possibile rilevare un ostacolo lateralmente mentre si conduce…
Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 11.10.2018
Si parla di: DJI, Mavic 2, sensori, anti collisione, sense and avoid, evitare ostacoli con drone QuickShots
Annunci

Arriva il drone con termocamera. Il sindaco: “Contrasterà anche lo spaccio nei boschi” .@varesenews

L’apparecchio sarà affidato alla Protezione Civile per le ricerche di persone ma sarà a disposizione anche delle Forze dell’Ordine contro lo spaccio nei boschi
Gorla Maggiore da oggi in poi avrà un occhio vigile che la proteggerà dall’alto. Si tratta di un drone esacottero dotato di termocamera per attività come la ricerca di persone scomparse, l’antincendio boschivo e la verifica dello stato di manutenzione degli immobili comunali.
Il drone sarà inoltre a disposizione delle Forze dell’Ordine nelle attività di contrasto alla criminalità nei nostri boschi, spesso infestati da spacciatori, e sul…
Da @varesenews – 4.10.2018
Si parla di: sicurezza, controllo del territorio, vigilanza, anticrimine, spaccio, verifiche ambientali, operazioni di polizia, prevenzione, manutenzione immobili, termocamera, Yuneec

Droneguardy, il drone guardiano di due fratelli italiani sorveglia le case della California .@DronEzine

Si chiama DroneGuardy ed è la startup fondata ad agosto nella Silicon Valley da due giovani fratelli Italiani decisi a rivoluzionare, grazie ai droni, il mondo della security e della videosorveglianza.

La App DroneGuardy, che serve per chiamare all’occorrenza un drone da videosorveglianza, è già in fase di sperimentazione in California – con oltre 1500 piloti iscritti in meno di un mese – e a fine ottobre si chiuderà il primo round di investimento di 250.000 dollari. E presto, dicono i fondatori, arriverà in Italia.

Simone Russo ha 27 anni e conosce bene il mondo dei droni. Nel 2015 Wired l’aveva inserito nella classifica dei 5 giovani startupper under 35 più promettenti da allora ha lavorato con successo al suo progetto Immodrone (www.immodrone.it), grazie al quale ha integrato l’utilizzo dei droni nel marketing turistico immobiliare. Alessia ha compiuto 18 anni a inizio agosto; l’anno scorso ha frequentato…

Da @DronEzine di Luca Masali – 04.10.2018

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: sicurezza, controllo territorio, monitoraggio, videosorveglianza, BVLOS, Archon, App DroneGuardy

DJI annuncia l’apertura di una scuola per piloti di droni in Europa .@Quadricottero

Arriva in Europa UTC, la scuola per piloti di droni della DJI con un corso di fotografia aerea e uno per le ispezioni industriali.

DJI ha annunciato di aver aperto in Europa una sede della scuola di volo per piloti di droni, UTC (Ente di formazione per piloti SAPR). Il programma di apprendimento è volto ad offrire una formazione professionale, sia teorica che pratica, ai privati e alle aziende che operano con i droni. Il programma UTC europeo partirà nei Paesi Bassi in due campus e con due corsi differenti: uno dedicato alla fotografia aerea e l’altro mirato ad approfondire l’impiego degli aeromobili nelle…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 27.09.2018

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO NEWS

Si parla di: scuola piloti DJI, formazione, europa, scuola di volo, UTC, regole

 

Drone Signal, il cartello bifacciale DRONE FLY ZONE giunto alla terza versione.

Continuano le novità firmate Achrom, disponibili sul sito http://www.dronefly.shop. Drone Signal, il cartello bifacciale DRONE FLY ZONE, giunto alla terza versione, permette di segnalare l’area designata al volo di droni.

Il prodotto è stato notevolmente migliorato grazie ai feedback degli Operatori e Piloti di Apr che impiegano questi dispositivi durante le proprie attività.  Migliorie che non hanno influito negativamente sul prezzo, anzi, grazie all’ottimizzazione dei processi di produzione questo dispositivo di segnalazione viene proposto ad un prezzo più basso rispetto alle versioni precedenti.
Il cartello è realizzato in materiale composito, è stampato tramite stampa digitale diretta con pigmenti anti UV e anti riflesso.
La sagomatura lo rende facile da trasportare e l’asola laterale permette di alloggiare il nastro delimitante personalizzato DRONE FLY ZONE, venduto sul sito http://www.dronefly.shop
La nuova versione è stata rivista per offrire un prodotto migliore sotto tutti i punti di vista:
  • base allargata da 45 a 50cm, per garantire una migliore stabilità
  • pannelli separabili
  • sistema di cerniera migliorato: da anelli in metallo a velcri: permettono ai due pannelli maggiore coesione e stabilità
  • il cordino di tensione è stato sostituito da un nuovo sistema. Due asole permettono di inserirvi due cinghie tensionatrici in nylon dotate di apposito gancio in acciaio unite da un moschettone
  • moschettone in allumino aeronautico che permette di serrare le due cinghie e separarle per riporle dipo l’uso in modo semplice e rapido.
  • pigmenti grafici resistenti agli UV con trattamento anti riflesso.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Trovi questo cartello insieme ad altri con diciture diverse, all’interno della sezione DISPOSITIVI DI SEGNALAZIONE sul sito DroneFly.Shop
Prodotto esclusivo Drone by Achrom

Droni DJI Mavic 2 zoom e Mavic 2 pro – fotocamere a confronto .@DronEzine

Dopo le tante recensioni lette in rete anche sulle pagine del nostro blog, ci sembra doveroso effettuare un confronto reale e severo, analizzando non tanto le specifiche tecniche e il comportamento in volo (pressoché simile) dei 2 nuovi droni di casa DJI, il Mavic 2 zoom e il Mavic 2 pro; quanto la loro differenza principale relativa alla video fotocamera integrata. Per farlo ci avvaliamo della esperienza di un nostro collaboratore, esperto dronista e fotografo.
Quando fu presentato per la prima volta nel settembre 2016, il Mavic Pro ha letteralmente cambiato il modo di concepire il drone prosumer. Al tempo, i Phantom rappresentavano lo stato dell’arte in quella fascia di utenza in termini di prestazioni e ingombri. Nonostante qualche timido tentativo sia stato fatto da altri produttori (GoPro con il suo Karma, rivelatosi …
Da @DronEzine di Jonathan Filippi – 19.09.2018
Si parla di: recensione DJI Mavic 2 Pro, 2 Zoom, confronto modelli

Da Achrom arrivano le nuove grafiche per i giubbini ad alta visibilità PILOTA DI APR

Il processo creativo non conosce sosta e con l’intento di ampliare le possibilità di scelta all’interno dello shop online http://www.dronefly.shop, Achrom ha svilupato un nuovo layout grafico per i giubbini ad alta visibilità PILOTA DI APR; realizzati per essere conformi al Regolamento dei Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto, ENAC.

Di colore GIALLO ad alta visibilità con grafiche a colori sia sul fronte che sul retro. Design esclusivo Drone by Achrom.

Nuovo logo PILOTA DI APR e RPA PILOT con sviluppo della grafica in italiano e inglese per offrire con un unico prodotto la possibilità di operare anche in tutta Europa e di essere immediatamente riconoscibili anche da persone di lingua inglese.

Descrizione giubbino:

  • cerniera centrale
  • 4 regolazioni laterali con cinghie e fibbie, regolabili e sganciabili
  • aperto lateralmente
  • tasche frontali
  • porta radio
  • tasca posteriore per radio, batterie, accessori
  • fodera interna a nido d’ape per maggiore confort e areazione
  • taglia unica, regolabile

I giubbini, su richiesta, possono essere personalizzati col logo del cliente, anche un solo pezzo

Il nuovo giubbino PILOTA DI APR – RPA PILOT è disponibile su http://www.dronefly.shop in QUESTA SEZIONE

I droni della CRI volano in alto alla Festa degli Angeli a Casalecchio .@DronEzine

Non mancano di droni della Croce Rossa sezione di Bologna alla Festa degli Angeli terminata  domenica 16 a Casalecchio di Reno.

Angeli non solo con le ali quelli presenti all’evento cittadino organizzato dal Comune e giunto oramai alla sua IV edizione. Mezzi terrestri, anfibi, fuoristrada iper attrezzati, persino un robot militare oltre ai droni; tutto visibile e volendo anche toccabile con mano.

Casalecchio di Reno 16 settembre 2018 – Polizia di Stato, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Polizia Locale, Guardia di Finanza, Esercito, ecco gli uomini che …

Da @DronEzine di Stefano Orsi – 17.09.2018

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: Croce Rossa Italiana, droni,  DJI Phantom 4, DJI Matrice 600, telecamera con zoom ottico, camera termica

Droni per salvare i ponti: a un mese dal crollo di Genova esplode l’interesse per le ispezioni volanti .@DronEzine

Mentre a Piacenza partono le sperimentazioni sul campo per affiancare i droni alla rosa di strumenti in mano agli ingegneri incaricati di verifiche e manutenzione dei ponti, di droni per salvare i ponti se ne è parlato in un convegno organizzato da Mirumir (Dronitaly) nella sede ANCI di Milano. Tra i relatori il professor Gianpaolo Rosati, uno dei tre periti incaricati dal Tribunale di Genova per le perizie sul Ponte Morandi.
I droni avrebbero potuto dare l’allarme per tempo e evitare le vittime del crollo del viadotto Morandi? La domanda è rimasta senza una risposta, nessuno dei convenuti alla sede milanese dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (tra cui le associazioni di settore Assorpas e Fiapr, ospite speciale il prof. Gianpaolo Rosati, del Dipartimento di Ingegneria Civile ed ambientale del Politecnico di Milano, uno dei tre periti incaricati dal…
Da @DronEzine di Luca Masali – 15.09.2018
Gilet ad alta visibilità, casco di protezione e segnaletica prodotta da achrom – disponibile su http://www.dronefly.shop
Si parla di: monitoraggio luoghi, controllo infrastrutture, ponti, viadotti, verifiche strutturali, ponte morandi, genova, ispezioni con droni

Impossible Aerospace, drone con 2 ore di autonomia .@webnewsit

Impossible Aerospace ha realizzato un drone capace di poter volare per ben 2 ore; il segreto è nelle batterie che fungono anche da struttura portante.

Impossible Aerospace, una startup americana, sostiene che il suo drone US-1 sia in grado di poter volare continuativamente per ben 2 ore. Uno dei problemi dei droni, infatti, è la loro autonomia, spesso insufficiente per poter sfruttare a fondo tutte le loro potenzialità. Aumentare l’autonomia significherebbe installare batterie più potenti ma anche molto più pesanti che causerebbero aumenti nei consumi ed un netto peggioramento nell’esperienza di pilotaggio. Le due ore di autonomia possono, dunque, sembrare fantascienza visto che…

Da @webnewsit di Filippo Vendrame, 12 settembre 2018, 11:08

LEGGI TUTTO su WEBNEWS

drone-web-650x2451

Si parla di: autonomia drone, Impossible Aerospace, startup americana,