Regolamento europeo sui #droni ? Campa cavallo. E ci si mette pure la Brexit .@DronEzine

Regolamento europeo sui droni? Campa cavallo. E ci si mette pure la Brexit

Tutti col fiato sospeso in attesa del regolamento europeo EASA, quello che dovrebbe mettere in pensione i regolamenti nazionali (a cominciare dal nostro ENAC) e ripartire tutti da zero a livello europeo con nuove regole. Ma quando arriverà questo benedetto regolamento? Sergio Barlocchetti è andato a Colonia per scoprirlo…

Complice la stesura di un manuale operativo mi sono ritrovato in Easa. E fatto ciò che dovevo, quale migliore occasione per salutare amici vecchi e nuovi, ma anche per fare qualche domanda in giro sul futuro dell’Unmanned europeo. Funzionari italiani ce ne sono tanti, e di questi un buon numero di provenienza campana, un’enclave solare e proattiva nel grigio cielo mitteleuropeo.

Meno male che è così, le nostre aziende altrimenti non potrebbero farcela contro la rigidezza e l’insopportabile efficienza dei teutonici, applicata però sempre verso gli altri. Li conosciamo: fanno i duri ma quando sbagliano cercano di fare i napoletani senza però riuscire lontanamente a risultare simpatici e creativi. Il diesel-gate insegna. Fossi al…

Da @DronEzine di Sergio Barlocchetti – 05.12.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: regolamento europeo droni, easa, regole droni in europa, volare in EU con drone, procedure semplificate, safety, Basic Regulation 216/2008

Annunci

Droni | EU | Regolamento EASA European Aviation Safety Agency

@EASA #Unmanned #Aircraft #Systems – #UAS and #Remotely #Piloted #Aircraft #Systems – #RPAS

(tradotto con Google dalla pagina ufficiale del sito EASA)

Sistemi aerei senza pilota (UAS) e sistemi pilota a distanza (RPAS)

Il regolamento (CE) n. 216/2008 impone all’agenzia di regolare i sistemi aerei senza pilota (UAS) e in particolare i sistemi aerei remoti pilota (RPAS), quando utilizzati per applicazioni civili e con una massa operativa di 150 Kg o più.

RPAS costruito sperimentalmente o amatoriale, voli RPAS governativi militari e non militari, RPAS civili sotto i 150 Kg e aeromodelli sono regolati da singoli Stati membri dell’Unione Europea. I giocattoli, anche se capaci di volare ma non dotati di motore a combustione interna, sono soggetti alla direttiva 2009/48 / CE .

L’Agenzia sta sostenendo la Commissione europea per sviluppare un quadro normativo per gli aerei senza pilota. Nel dicembre 2015 l’Agenzia ha pubblicato un parere tecnico che contiene nella sua sezione 4 un aggiornamento della “roadmap” pubblicata dal gruppo europeo di gestione RPAS (ESRG) nel 2013.

LEGGI TUTTO sulla pagina ufficiale Unmanned Aircraft Systems (UAS) and Remotely Piloted Aircraft Systems (RPAS) sito EASA

Civil drones (Unmanned aircraft) – Drones civili (velivoli senza pilota)

Gli aerei senza equipaggio (la maggior parte delle persone li chiamano “droni”) è un settore di aviazione che sta sviluppando molto velocemente e ha un grande potenziale per la creazione di nuovi posti di lavoro e crescita.

Il termine “velivoli senza equipaggio” comprende aeromobili molto grandi di dimensioni e complessità simili ai velivoli a manovre, ma anche a piccoli aeromobili di elettronica di consumo. Soprattutto quelli più piccoli vengono sempre più utilizzati nell’Unione Europea (UE), ma in un quadro normativo frammentato.

Le norme nazionali di sicurezza fondamentali si applicano, ma le regole differiscono in tutta l’UE e una serie di salvaguardie chiave non sono affrontate in modo coerente…

LEGGI TUTTO sulla pagina ufficiale Civil drones (Unmanned aircraft) sul sito EASA