Nuovo #Assistant2 impedisce di variare i #parametri nascosti dei #droni #DJI

@Quadricottero Nuovo Assistant 2 impedisce di variare i parametri nascosti dei droni DJI

Sparisce anche la possibilità di abilitare la modalità ATTI al posto della SPORT su Mavic Pro e Spark.

Proseguono le iniziative della DJI per contrastare il fenomeno dell’ hacking dei suoi droni anche grazie al programma Bug Bounty, finalizzato a premiare chi individua vulnerabilità e problemi di sicurezza, che probabilmente sta già dando i suoi frutti.

Così, dopo aver rilasciato a stretto giro di posta ben due aggiornamenti firmware su Mavic e Spark per impedire la disabilitazione delle No Fly Zone e l’eliminazione del limite di altezza massima di 500 metri e dopo aver obbligato ad un ulteriore aggiornamento i possessori del mini drone Spark pena il …

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 09.09.2017

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: Assistant 2 versione 1.1.6, parametri nascosti, DJI, APP, applicazioni, no fly zone, firmware, feature, debug, pilotare drone

Annunci

#DJI pubblica il #codice #OpenSource presente nel drone #MavicPro e nei #DJIGoggles

@Quadricottero DJI pubblica il codice Open Source presente nel drone Mavic Pro e nei DJI Goggles

Sorpresa, dentro il drone DJI Mavic Pro e i DJI Goggles c’è del codice Open Source.

Qualche mese fa sono iniziate a circolare voci che la DJI su alcuni suoi prodotti come droni e video-occhiali starebbe utilizzando parti di codice Open Source senza rilasciare i sorgenti cosa che, stando agli accusatori, violerebbe la licenza GPL.

In particolare, tramite il reverse engineering è stato scoperto che il Mavic Pro è basato su Android ed utilizza il Kernel Linux.

Un tweet pubblicato a…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 28.08.2017

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: DJI, Mavic Pro, codice sorgente, programmare un drone, open source, applicazioni, app, Goggles, licenza GPL

#Droni #DJI: a breve l’ #App #DJIGO con l’opzione per #volare #off-line, senza scambio #dati #internet

@Quadricottero Droni DJI: a breve l’App DJI GO con l’opzione per volare off-line, senza scambio dati internet

A breve nuova modalità Local Data per le APP DJI ma non è ancora chiaro se sarà disponibile anche per gli utenti “normali”.

La DJI ha comunicato di stare lavorando per dare la possibilità di abilitare la nuova modalità Local Data su tutte le App ufficiali come la DJI GO, DJI GO 4, DJI XT Pro, DJI Pilot e la GS PRO.

Si tratta di una funzione che disabilita qualsiasi scambio dati e comunicazione tra l’App e internet e per questo motivo gli aggiornamenti delle mappe in real time, i dati del sistema geofencing, gli avvisi sulla presenza di una nuova versione di firmware etc. non…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 15.08.2017

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: App, applicazioni, software, avionica, navigazione, controller, local data, DJI,

#Droni #DJI #fermati negli #USA per #problemi di #sicurezza

@breakingtechit Droni DJI fermati negli USA per problemi di sicurezza

I droni sono state una delle poche tecnologie sviluppate in questi anni in grado di dividere l’opinione pubblica su cosa essi possano o non possano fare. Dal videomaking alle consegne a domicilio passando addirittura per l’uso nel campo della sicurezza.

In fatto di droni, DJI, azienda cinese, è leader nel settore ormai da anni. I suoi prodotti sono riconosciuti da tutti come i migliori e vengono usati in tantissimi modi.

Tuttavia nell’ultimo i periodo i droni DJI hanno fatto discutere, sopratutto in USA. L’esercito americano ha infatti deciso di sospendere l’utilizzo dei…

Da @breakingtechit di Andrea Bredice – 11 agosto 2017

LEGGI TUTTO su BREAKING TECH

Si parla di: sicurezza, DJI, droni, USA, applicazione sviluppata da DJI, app, US Army

Droni | DJI | Quanto rispetta la privacy dei piloti?

@DronEzine #DJI #vende i #droni, ma #quanto #rispetta la #privacy dei #piloti?

Oramai DJI Innovation è rimasto quasi l’unico produttore di droni consumer e prosumer su tutti il pianeta. A dire il vero ci sono anche altri competitor, quali Parrot, Yuneec, 3DR, Walkera e forse altri ancora più piccoli, ma la velocità con la quale sfornano prodotti è almeno 3 volte inferiore a quella del colosso asiatico capitanato da Frank Wang Tao.

Una battaglia impari, come si diceva quella condotta da DJI che propone sempre nuovi velivoli a pilotaggio remoto o meglio telecamere volanti, come amano definire i propri droni. Le indiscusse capacità tecniche, la stabilità dei prodotti, le innovazioni introdotte con cadenza semestrale, per non dire quasi trimestrale, hanno lasciato al palo gli …

Da @DronEzine di Stefano Orsi – 25.07.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: DJI, clienti, assistenza, privacy, controllo, app, djigo,

Droni | Italian Airspace Pro | L’App per individuare in Italia le “fly zone”

@hwupgrade #ItalianAirspace: ecco l’ #app che vi #permetterà di #scoprire #dove è possibile far #volare i #droni in #Italia

I droni, ovvero i nuovi dispositivi radiocomandati con pilota remoto, hanno invaso in modo incredibile il mondo della tecnologia soprattutto nell’ultimo anno. sono velivoli che vengono utilizzati soprattutto per le riprese video aeree ma anche per scopi più funzionali come per consegnare pacchi agli utenti ma anche per il controllo del territorio.

In questo caso però in Italia il loro utilizzo viene vietato secondo alcune regole e permesso invece in alcuni specifici luoghi sotto prescrizione dell’ENAC che è l’ente nazionale per l’aviazione civile.

Ecco che per aiutare gli utenti che lo hanno acquistato e vogliono non incorrere in multe decisamente salate è stata creata un’applicazione specifica tramite la quale…

Da @hwupgrade di Bruno Mucciarelli pubblicata il 12 Luglio 2017

LEGGI TUTTO su HARDWARE UPGRADE

Si parla di: Italian Airspace Pro, Sebastiano Minniti, App, Google Play, software, fly zone, individuare aree dove volare, aree interdette al volo, no fly zone,

Un drone per Snapchat con l’acquisizione di Ctrl Me Robotics

@macitynet @Ctrl_Me #Snapchat vuole fare un #drone per provare a crescere

Snapchat ha acquistato Ctrl Me Robotics, azienda specializzata nel mercato dei droni, e pianifica la realizzazione di un drone tutto suo.
Alla fine dell’anno scorso, Snap ha acquisito l’azienda di droni Ctrl Me Robotics basata a Los Angeles e, secondo le indiscrezioni di Buzzfeed, la società di Snapchat e Spectacles intende usare l’acquisizione per sviluppare un drone, spingere lo sviluppo di nuove applicazioni e nuovo hardware.

Giusto lo scorso settembre, Snapchat aveva annunciato un rebranding che..

Da @macitynet

LEGGI TUTTO su MACITYNET.it

Si parla di: drone, Snapchat, acquisizione, Ctrl Me Robotics, robotica, mercato dei droni, app

Drone Buffer Area Calculator la App per piloti di droni

@v_senigallia #App Un’applicazione per aiutare i piloti di #droni, l’idea è di un senigalliese

È l’opera di Samuele Ragnetti un 44enne senigalliese l’applicazione Drone Buffer Area Calculator (Abbreviato DBAC) un’app gratuita per smartphone con sistema operativo Android.

Ragnetti è un operatore ENAC riconosciuto. DBAC è nata per semplificare il calcolo dell’area di buffer, obbligatoria per gli operatori professionali di SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto, anche detti droni).

Il regolamento ENAC sui mezzi aerei a pilotaggio remoto, ovvero i droni ad uso professionale, dispone che per le operazioni non critiche, e per le operazioni critiche con mitigazione del rischio, il drone non debba mai fuoriuscire dall’area delle operazioni neppure in caso di malfunzionamento. Il drone non deve mai fuoriuscire dall’area delle …

Da @v_senigallia di Sara Santini 03.06.2017

LEGGI TUTTO su VIVERE SENIGALLIA

 

Si parla di: Drone Buffer Area Calculator, App, piloti di droni, applicazione, software, pilotare drone

Swift Playgrounds, programmazione di robot, droni e strumenti musicali

@macitynet @LEGO_Group @Sphero @Parrot #SwiftPlaygrounds apre il mondo della #programmazione a #robot, #droni e #strumenti musicali

Apple estende le funzioni di Swift Playgrounds: l’app per imparare a programmare controlla LEGO Mindstorms EV3, Sphero SPRK+, i droni Parrot e molti altri robot, droni e dispositivi musicali

Apple annuncia che Swift Playgrounds, l’app per imparare a programmare su iPad, offrirà un modo tutto nuovo per imparare a programmare utilizzando robot, droni e strumenti musicali.

Swift Playgrounds è perfetto per studenti e principianti che iniziano a scrivere codice con Swift, il linguaggio di programmazione potente e intuitivo creato da Apple per sviluppare app di…

Da @macitynet – 01.06.2017

LEGGI TUTTO su MACITYNET

Si parla di: Swift Playgrounds, programmare robot, droni, strumenti musicali, applicazioni, app, apple, iPad, Lego Mindstormes, Sphero SPRK+, parrot,