Gli aeroporti italiani sono attrezzati per difendersi dai droni? .@corrierequotidiano

Il blocco dell’aeroporto di Gatwick del 19 dicembre, causato dal presunto avvistamento di droni nelle vicinanze della pista di decollo, sarebbe costato a EasyJet circa 18 milioni di euro, come riporta la compagnia aerea. In un rapporto l’azienda ha descritto l’aspetto economico della vicenda, nella quale il clima natalizio del secondo scalo più grande di Londra è stato rovinato da uno stop di 36 ore dell’hub, che ha portato alla cancellazione di più di mille voli e a disagi per migliaia di passeggeri.

A un mese dall’episodio – e a pochi giorni dall’arresto di un altro uomo trovato a pilotare un drone vicino al più grande aeroporto di Heathrow – “è sempre più evidente l’importanza di fare prevenzione, di stabilire protocolli d’azione e di…

Da @corrierequotidiano – 23.01.2019

LEGGI TUTTO su CORRIERE QUOTIDIANO.it

Si parla di: sicurezza, aerei, ATZ, CTZ, corridoio, spazio aereo, drone strike, regole, no fly zone,

Annunci

INDRA: testato con successo lo scudo anti-droni. Pronta la protezione degli aeroporti .@lamiafinanzait

La presenza di droni ha portato questo Natale alla chiusura di aeroporti come quello di Gatwick, causando disagi a migliaia di passeggeri e danni economici stimati in milioni di sterline. La stessa situazione si è ripetuta recentemente a Heathrow per un’ora, accendendo i riflettori del mondo intero sulla sempre maggiore necessità di sistemi anti-drone per le infrastrutture chiave di una nazione.

Tra i primi player sul mercato ad offrire soluzioni utili a proteggere un aeroporto o qualsiasi altro spazio contro i droni che volano senza autorizzazione vi è Indra, società globale di consulenza e tecnologia, che ha messo a punto uno scudo intelligente chiamato ARMS (Anti Multisensor System RPAS) che rileva la presenza di questi aerei a chilometri di distanza neutralizzandoli …

Da @lamiafinanzait – 21.01.2019

LEGGI TUTTO su LA MIA FINANZA

Si parla di: sistema anti drone, neutralizzare droni, proteggere aeroporti, ATZ, CTZ, no fly zone

Speciale difesa: Regno Unito, ritirato sistema anti-droni da aeroporto Gatwick .@agenzia_nova

I militari britannici hanno ritirato dall’aeroporto londinese di Gatwick il sistema dispiegato per impedire che droni pirata continuassero ad ostacolare il traffico nel secondo scalo aereo del Regno Unito.

Lo riporta il quotidiano britannico “The Guardian”, riferendo l’annuncio dato ieri, 2 gennaio, dal ministero della Difesa del Regno Unito. Alla vigilia di Natale, ricorda il giornale, i ripetuti avvistamenti di droni in volo sulle piste di Gatwick avevano provocato la chiusura a più riprese dell’aeroporto, con la cancellazione di…

Da @agenzia_nova – 03.01.2018

LEGGI TUTTO su AGENZIA NOVA

Si parla di: controllo traffico aereo, Londra, Gatwick, no fly zone, atz, ctz, invasione spazio aereo

Droni intrusi in pista, stop voli aeroporto Gatwick .@quotidianonet

Allarme a Londra, alcuni aeromobili in arrivo sono stati messi in stand by, altri dirottati verso scali alternativi

Londra, 20 dicembre 2018 – Improvviso stop a tutti i voli nell’aeroporto londinese di Gatwick, il traffico aereo è stato bloccato in seguito all’avvistamento di due droni sulla verticale di una delle piste che corrono parallele, circostanza che ha messo…

Da @quotidianonet –  20 dicembre 2018

LEGGI TUTTO su QUOTIDIANO .net

Si parla di: no fly zone, atz, ctz, aerodrome traffic zone, control traffic zone, controllo aereo, aeroporti, rischio impatto, drone strike, volo non autorizzato

“Allarme rosso” per sempre più possibili impatti tra aerei di linea e droni .@qui_finanza

Dal Messico l’ultima l’allarmante notizia dell’ennesimo disastro aereo mancato per un soffio. E’ accaduto appunto all’aeroporto messicano di Tijuana, dove un Boeing 737-800 del Gruppo Aeromexico, decollato da Guadalajara con 189 persone a bordo, ha impattato con un drone mentre era sul sentiero di avvicinamento alla pista e si preparava all’atterraggio.

L’aereo ha completato la manovra senza conseguenze, ma l’episodio richiama la necessità oramai inderogabile di tenere sotto controllo non solo i droni professionali, ma soprattutto quelli di tipo consumer, facilmente…

Da @qui_finanza – 17.12.2018

LEGGI TUTTO su QUI FINANZA

 

 

 

Si parla di: drone strike, incidente aereo, collisione, collidere, impatto drone con aereo, corridoio di volo, atz, ctz, volo non autorizzato, no fly zone

Avvicinamento pericoloso tra un drone e un Airbus di Swiss .@Ticinonline

Il jet si è trovato a soli 20 metri sopra la traiettoria del piccolo mezzo. L’episodio è oggetto di un’inchiesta del SISI
Un drone si è avvicinato in modo pericoloso ad un Airbus di Swiss che si apprestava ad atterrare all’aeroporto di Zurigo. L’episodio, verificatosi lo scorso 29 settembre, è oggetto di un’inchiesta del SISI, il Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza.
Nel rapporto preliminare pubblicato oggi il SISI scrive di un «grave caso» di “airprox” (una quasi collisione fra…
Da @Ticinonline – 14.11.2018
Si parla di: spazio aereo, corridoio di avvicinamento, ATZ, CTZ, collisione, sense and avoid, no fly zone

Drone, sfiorato l’impatto con un aereo nel Regno Unito .@SkyTG24

Secondo un rapporto dell’Agenzia per la Sicurezza del Regno Unito, la Airprox Board (UKAB), un jet Virgin Atlantic stava per essere colpito da un drone in volo a solo 3 metri dal mezzo

I droni sono una delle ultime innovazioni tecnologiche più diffuse in tutto il mondo.
Gli ampi usi a cui si prestano, quali la fotografia, le riprese in quota, ma anche il loro ruolo ormai fondamentale durante le operazioni di ricerca e soccorso, ne permettono un comune utilizzo non solo tra i dilettanti, ma anche tra i professionisti…

Da @SkyTG24 – 22.10.2018

LEGGI TUTTO su SKYTG24

Si parla di: drone strike, collisione aereo con drone, corridoio di volo, area critica, ATZ, CTZ, spazio aereo

#Drone sfiora un aereo decollato da Berna-Belp .@Ticinonline

L’apparecchio si trovava illegalmente nello spazio aereo sopra la capitale
BERNA – Un jet privato decollato dall’aeroporto di Berna-Belp e diretto a Antalya (Turchia) è stato sfiorato da un drone che si trovava illegalmente nello spazio aereo sopra la capitale elvetica. Lo indica il Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI) che annuncia l’apertura di una indagine in merito.
I fatti, riferisce il SISI, si sono svolti nel primo pomeriggio di sabato 2 giugno. La distanza tra il jet, un Bombardier BD 700, e il …
Da @Ticinonline – 30.06.2018
Si parla di: sicurezza, spazio aereo, drone non autorizzato, no fly zone, sfiorato incidente, corridoio di atterraggio, ATZ, CTZ, Berna, Svizzera

#Droni / SAPR: richieste per operazioni in deroga andranno inviate a Roma .@DronEzine

L’indiscrezione giunge da una serie di notizie postate su Facebook. Pare che dal 2 di luglio, le richieste per il rilascio dei provvedimenti autorizzativi in deroga ai divieti di volo per i SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto – alias droni usati a scopo professionale) andranno inviate direttamente alla Direzione Aeroportuale di Roma.

Le procedure per le richieste di Notam o segregazione di spazio aereo per l’esecuzione di attività svolte con i SAPR hanno subito un iter diverso nel corso degli ultimi anni.
A memoria ricordiamo che inizialmente tutte le richieste effettuate dagli operatori andavano già inviate presso la sede di Roma, poi dopo…

Da @DronEzine di Stefano Orsi – 20.06.2018

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: regolamento mezzi aerei a pilotaggio remoto, richiesta notam, atz, competenze territoriali, direzione aeroportuale, enac

In Svizzera via ai test per il controllo aereo dei #droni .@TomsHWItalia

La Svizzera apre una nuova era e dà il via alla sperimentazione per integrare i droni all’interno del proprio sistema di controllo del traffico aereo.
Sarà il primo paese al mondo a dotarsi di questo tipo di soluzione, aprendo anche le porte all’utilizzo di flotte per fini commerciali.
La decisione si iscrive all’interno di una più grande iniziativa europea, U-Space, che ha l’intento di creare un’infrastruttura digitale per consentire a milioni di piccoli droni di operare in piena sicurezza al di là della portata visiva nello spazio…
Da @TomsHWItalia Di Alessandro Crea  9 Marzo 2018
Si parla di: controllo traffico aereo, no fly zone, geo fencing, atm, atz, sense and avoid