Avvicinamento pericoloso tra un drone e un Airbus di Swiss .@Ticinonline

Il jet si è trovato a soli 20 metri sopra la traiettoria del piccolo mezzo. L’episodio è oggetto di un’inchiesta del SISI
Un drone si è avvicinato in modo pericoloso ad un Airbus di Swiss che si apprestava ad atterrare all’aeroporto di Zurigo. L’episodio, verificatosi lo scorso 29 settembre, è oggetto di un’inchiesta del SISI, il Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza.
Nel rapporto preliminare pubblicato oggi il SISI scrive di un «grave caso» di “airprox” (una quasi collisione fra…
Da @Ticinonline – 14.11.2018
Si parla di: spazio aereo, corridoio di avvicinamento, ATZ, CTZ, collisione, sense and avoid, no fly zone
Annunci

Drone, sfiorato l’impatto con un aereo nel Regno Unito .@SkyTG24

Secondo un rapporto dell’Agenzia per la Sicurezza del Regno Unito, la Airprox Board (UKAB), un jet Virgin Atlantic stava per essere colpito da un drone in volo a solo 3 metri dal mezzo

I droni sono una delle ultime innovazioni tecnologiche più diffuse in tutto il mondo.
Gli ampi usi a cui si prestano, quali la fotografia, le riprese in quota, ma anche il loro ruolo ormai fondamentale durante le operazioni di ricerca e soccorso, ne permettono un comune utilizzo non solo tra i dilettanti, ma anche tra i professionisti…

Da @SkyTG24 – 22.10.2018

LEGGI TUTTO su SKYTG24

Si parla di: drone strike, collisione aereo con drone, corridoio di volo, area critica, ATZ, CTZ, spazio aereo

#Drone sfiora un aereo decollato da Berna-Belp .@Ticinonline

L’apparecchio si trovava illegalmente nello spazio aereo sopra la capitale
BERNA – Un jet privato decollato dall’aeroporto di Berna-Belp e diretto a Antalya (Turchia) è stato sfiorato da un drone che si trovava illegalmente nello spazio aereo sopra la capitale elvetica. Lo indica il Servizio d’inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI) che annuncia l’apertura di una indagine in merito.
I fatti, riferisce il SISI, si sono svolti nel primo pomeriggio di sabato 2 giugno. La distanza tra il jet, un Bombardier BD 700, e il …
Da @Ticinonline – 30.06.2018
Si parla di: sicurezza, spazio aereo, drone non autorizzato, no fly zone, sfiorato incidente, corridoio di atterraggio, ATZ, CTZ, Berna, Svizzera

#Droni / SAPR: richieste per operazioni in deroga andranno inviate a Roma .@DronEzine

L’indiscrezione giunge da una serie di notizie postate su Facebook. Pare che dal 2 di luglio, le richieste per il rilascio dei provvedimenti autorizzativi in deroga ai divieti di volo per i SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto – alias droni usati a scopo professionale) andranno inviate direttamente alla Direzione Aeroportuale di Roma.

Le procedure per le richieste di Notam o segregazione di spazio aereo per l’esecuzione di attività svolte con i SAPR hanno subito un iter diverso nel corso degli ultimi anni.
A memoria ricordiamo che inizialmente tutte le richieste effettuate dagli operatori andavano già inviate presso la sede di Roma, poi dopo…

Da @DronEzine di Stefano Orsi – 20.06.2018

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: regolamento mezzi aerei a pilotaggio remoto, richiesta notam, atz, competenze territoriali, direzione aeroportuale, enac

In Svizzera via ai test per il controllo aereo dei #droni .@TomsHWItalia

La Svizzera apre una nuova era e dà il via alla sperimentazione per integrare i droni all’interno del proprio sistema di controllo del traffico aereo.
Sarà il primo paese al mondo a dotarsi di questo tipo di soluzione, aprendo anche le porte all’utilizzo di flotte per fini commerciali.
La decisione si iscrive all’interno di una più grande iniziativa europea, U-Space, che ha l’intento di creare un’infrastruttura digitale per consentire a milioni di piccoli droni di operare in piena sicurezza al di là della portata visiva nello spazio…
Da @TomsHWItalia Di Alessandro Crea  9 Marzo 2018
Si parla di: controllo traffico aereo, no fly zone, geo fencing, atm, atz, sense and avoid

Pilota della British Airways: «Un drone ha sfiorato l’aereo a 800 metri» .@Corriere

È accaduto lunedì vicino Caselle, sull’Allianz Stadium
Per pilotare un drone bisogna rispettare regolamenti, distanze e soprattutto non entrare mai negli spazi aerei interdetti. Lunedì mattina, invece, un aeromobile a pilotaggio remoto – Apr – «svolazzava» tranquillamente all’interno del corridoio di atterraggio dell’aeroporto di Caselle, a una quota di 2 mila 600 piedi, circa 800 metri di altezza.
A segnalarlo è stato il pilota di un aereo di linea della British Airways partito da Gatwick che lo ha avvistato mentre stava arrivando a Torino, intorno alle 9. «Fortunatamente non c’è mai stato rischio di collisione, il velivolo non ha dovuto effettuare manovre di emergenza ed è atterrato regolarmente, senza alcuna ripercussione per il traffico aereo – precisano dall’Enav, Ente nazionale per l’assistenza al volo -.
Non appena siamo stati informati dell’episodio abbiamo …
Da @Corriere di Massimo Massenzio – 28.02.2018
Si parla di: spazio aereo, prossimità, ATZ, CTZ, traffico, fase di atterraggio, drone invade corridoio di volo

Un #drone vola sulla stazione centrale di Milano .@Quadricottero

Un drone ha sorvolato la stazione centrale di Milano e le strade limitrofe aperte al traffico, in zona regolamentata e all’interno di 2 ATZ degli aeroporti.

Come è stato possibile?

Prima di settembre 2015 in Italia è stato praticamente impossibile volare legalmente con i droni in città in presenza di persone estranee alle operazioni per svolgere riprese aeree e altre operazioni specializzate critiche.

Sebbene previste dal regolamento, queste operazioni richiedevano mezzi con requisiti talmente stringenti e costosi che mai nessuno era…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 17.01.2017

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: volare con droni in città, regole, regolamento mezzi aerei a pilotaggio remoto, drone su Milano, centro cittadino, assembramento di persone, aree sensibili, LIR9, ATZ, Marco Nero Formisano, NOTAM, Comune di Milano,

.@DronEzine #Droni nelle #ATZ senza #NOTAM: la decisione spetta sempre e solo a #ENAC e #ENAV

Droni nelle ATZ senza NOTAM: la decisione spetta sempre e solo a ENAC e ENAV

Abbiamo pubblicato nei giorni scorsi articoli in cui operatori raccontavano la loro esperienza di volo in ATZ senza che sia stata necessaria l’emissione di un Notam.

Il Tenente Colonnello Giuseppe Colantoni di ENAC precisa che il regolamento ENAC non è cambiato, e la valutazione sul fatto che il Notam sia o meno necessario è sempre e solo di ENAC ed ENAV che decidono caso per caso: quindi l’autorizzazione va sempre chiesta, in ogni caso.

Il Regolamento ENAC “Mezzi aerei a pilotaggio remoto” vieta le operazioni di APR in ATZ a meno di specifica autorizzazione di ENAC. Tale autorizzazione viene formalizzata a seguito di inoltro alla Direzione Aeroportuale ENAC competente per territorio del Notiziario Speciale (Allegato “A” alla Ciircolare ATM-05A).

Il processo della richiesta prevede anche valutazioni da parte di ENAV o di altro Fornitore di Servizi della Navigazione Aerea presso..

Da @DronEzine di Giuseppe Colantoni, ENAC – 06.11.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: regole, notam, permessi di volo, aree controllate, atz, ctz, enac, enav, controllori di volo, autorizzazioni, droni

Siete #piloti di #droni ? Prima di partire non fatevi scappare un controllo all’ app #Hover ! (foto)

@androidworldit Siete piloti di droni? Prima di partire non fatevi scappare un controllo all’app Hover! (foto)

Far volare un drone non è una cosa da poco come si potrebbe pensare: per un volo in sicurezza è infatti importante prendere in considerazione fattori come visibilità, vento e meteo, ma se volete rimanere nella legalità è importante anche conoscere tutte le regole sull’utilizzo di questi dispositivi ed assicurarsi di non essere in un’area nelle quali il loro uso è interdetto.

Fortunatamente, c’è un’app che vi aiuta in tutto questo, racchiudendo tutte le informazioni in quattro schermate semplici e chiare ed offrendovi perfino un “semaforo” per capire se potete far librare il vostro droni in aria senza paura: si tratta di Hover, ed è disponibile gratuitamente …

Da @androidworldit di Leonardo Banchi 26/10/2017 ore 14:00

LEGGI TUTTO su ANDROIDWORLD

Si parla di: drone fly zone, app, software, aree consentite al volo dei droni, aree vietate, atz, ctz, meteo, controllo, verifiche da smartphone, pilotare droni

#Canada, prima #collisione tra #drone e #aereo con #passeggeri a bordo

@ilmessaggeroit Canada, prima collisione tra drone e aereo con passeggeri a bordo

È la prima collisione tra un drone ed un aereo con equipaggio a bordo avvenuta in Canada da quando nel cielo sono stati lanciati questi piccoli mezzi comandati da remoto. Lo ha confermato la Transport Canada (autorità di aviazione civile simile alla nostra Enac) diffondendo una nota con la dichiarazione del Ministro dei Trasporti Marc Garneau. Lo scontro ha visto coinvolti un drone e un bimotore ad elica della Skyjet che trasportava 6 passeggeri e 2 membri dell’equipaggio. L’incidente risale allo scorso 12 ottobre ed è avvenuto ad un’altezza di 450 metri, a tre chilometri dal…

Da @ilmessaggeroit di Rachele Grandinetti – 16.10.2017

LEGGI TUTTO su IL MESSAGGERO.it

Si parla di: Jean Lesage International Airport, Québec, incidenti, sinistro, collisione, drone aeromobile, spazio aereo, CTZ, ATZ, corridoio di volo