‘Driver+’ #droni e nuovi software per gestire le catastrofi naturali .@euronewsit

Immaginiamo che ci sia un edificio in fiamme, una situazione di caos e paura, di emergenza totale, con allagamenti e feriti durante un’alluvione.

Su questo scenario immaginario dozzine di vigili del fuoco e scienziati, tra Varsavia e Nowy Dwór Mazowiecki in Polonia, testano nuove tecnologie per aiutare a gestire meglio le situazioni di crisi come questa.

La simulazione prefigura uno scenario in cui 2,5 milioni di metri cubi di rifiuti tossici sono stati trasportati da un’alluvione in una città europea, 15 persone sono morte, 200 persone sono gravemente intossicate; l’alluvione tossica sta progredendo rapidamente. Come gestire questa crisi? 100 vigili del fuoco di 3 nazionalità diverse si allenano…

Da @euronewsit

LEGGI TUTTO su EURONEWS

 

 

 

 

 

Si parla di: emergenze, software, applicazioni, catastrofi naturali, ambientali, disastri, mappatura territorio, immagini 3D, aerofotogrammetria

Annunci

ZTE e China Telecom, soluzioni drone-based per le emergenze

.@TechFromTheNet .@ZTEPress #drone ZTE e China Telecom annunciano di aver provato con successo una soluzione drone-based economica ed efficiente per le comunicazioni di emergenza.

In casi di grave emergenza, come attacchi terroristici o disastri naturali, le stazioni mobili spesso vengono distrutte, interrompendo il servizio e causando disagi significativi alle squadre di soccorso.

Per esempio, la provincia di Fujian in Cina è una delle più colpite da tifoni. Di solito ci vogliono dalle 10 alle 48 ore per ripristinare una base station mobilie o per implementare una base station d’emergenza.

Spesso, i veicoli di soccorso non riescono ad accedere alle zone colpite in tempi accettabili per via di restrizioni alla viabilità…

Da @TechFromTheNet – 30.04.2017

LEGGI TUTTO su TECH FROM THE NET

Si parla di: ZTE, China Telecom, soluzioni drone-based, emergenze, trasmissione di emergenza, disastri, calamità, protezione civile, sistemi di trasmissione, telecomunicazioni

Facebook pensa a un drone per permettere di avere internet anche nelle zone disastrate

.@techninjaita A breve potrebbe arrivare un #drone capace di portare internet nelle zone disastrate o colpite da calamità naturali. Il progetto è di Facebook e si sta sviluppando velocemente.
Un drone pensato per portare internet dove, almeno apparentemente, appare impossibile? Ci sta pensando Facebook che, anche dopo le novità dell’F8, continua a far parlare di sé e dei piani che potrebbero vedere la luce a breve.

Del progetto in questione si inizia a parlare proprio in queste ore: il team Zuckerberg sta pensando di mettere a punto un drone che ha come scopo primario quello di riuscire ad assicurare copertura internet anche in tutte quelle zone colpite da disastri e

Di @techninjaita Serena Marigliano – 20 aprile 2017

LEGGI TUTTO su TECH NINJA

Si parla di: Facebook, drone, internet nelle zone disastrate, copertura internet, navigare su internet, disastri, calamità