#Drone Walkera PERI un temibile concorrente per lo Spark .@DronEzine

Sembra facile essere i primi della classe e alle volte, uscire sul mercato presentando soluzioni all’avanguardia, permette di piantare solide basi e affezionare la clientela.
In un settore con grande avanzamento tecnologico come quello dei droni, essere davanti certamente paga, ma spinge la concorrenza ad osare sempre di più per scalfire il terreno conquistato dagli avversari.
Nella fattispecie il colosso cinese DJI Innovation ha radicalmente trasformato il settore dei droni consumer, prosumer e professionali, imponendo i propri canoni e le proprie filosofie. Ovviamente tutto questo a fronte di una offerta commerciale degna di tutto rispetto.
Ma la concorrenza non dorme, anzi. Il produttore asiatico Walkera, presente da molti anni ancora prima della nascita di DJI, non demorde e offre…
Da @DronEzine di Stefano Orsi – 14.01.2018
Si parla di: drone Peri, Walkera, CES 2018, gimbal, 4k, video, filmati, DJI Spark, optical flow, sensore SONY, GPS, GLONASS, autonomia di volo, DEVO

#Droni e #Webdesign – Come catturare l’attenzione dei visitatori

Droni e Webdesign – Come catturare l’attenzione dei visitatori

Tra le svariate applicazioni che si possono attribuire ai droni quella che preferisco resta la straordinaria e sorprendente caratura che delle semplici immagini scattate da un drone possono dare al design di un sito web.

Risulta incredibile come delle immagini aeree possano rendere il design di un sito web completamente differente e molto più accattivante rispetto a delle foto tradizionali.

Negli anni ho maturato un’esperienza tale per cui posso fermamente affermare che le immagini rivestono un luogo centrale nel fornire un’identità al nostro sito.

Scattando delle fotografie aeree oppure registrando dei video mentre si sorvola un parco renderà il tutto più interessante per l’utente finale.

I visitatori dei siti web prediligono le immagini e i video alle presentazioni con tanto di excursus storico dell’azienda, pertanto durante la fase di realizzazione dei miei progetti propongo sempre un servizio fotografico con il mio drone DJI Spark (Dalla breve esperienza che ho avuto posso consigliarvi di acquistarlo anche se ho notato notevoli limiti come la scarsa resistenza al vento).

Un altro limite notevole del drone DJI Spark è la scarsa durata della batteria. Seguendo le informazioni fornite da DJi dovrebbe durare 16 minuti ma effettivi sono circa 13 di conseguenza è indispensabile avere altre batterie sostitutive perché 13 minuti di volo sono davvero limitati.

L’applicazione è molto intuitiva e semplice da usare soprattutto in modalità beginner (che ha il limite però di non dare accesso alle funzioni di volo automatico come tap and fly, helix etc e non permette al drone di allontanarsi per più di 30 metri dal telecomando) ma non permette il volo senza gps.

Sono davvero di aiuto le modalità di volo automatico che permettono di fare riprese professionali anche senza avere alcun tipo di esperienza col volo o con qualsiasi tipo di drone, per questo motivo è consigliati ai neofiti che si approcciano per la prima volta al mondo dei droni.

Anche la gesture mode è davvero impressionante soprattutto per l’effetto quasi “fantascientifico” che suscita in coloro che la provano per la prima volta, perchè pilotare un drone attraverso il movimento delle mani non è cosa da tutti i giorni.

Nonostante tutto, questa funzione è abbastanza inutile perché oltre a suscitare stupore non è di grande aiuto, inoltre il drone non è waterproof e bisogna volare solo col bel tempo.

Ho notato inoltre una straordinaria solidità del telaio del drone che permettere di resistere ad urti modesti senza dare segni di cedimento o di rompersi, ed è sempre stato pronto e reattivo ai comandi da me impartiti.

Pilotando col wifi del telefono ad una altezza di circa 24 metri iniziava a perdere il segnale mentre a 30 metri si disconnetteva del tutto, col l’apposito telecomando invece si poteva spingere fino a circa 80 metri mantenendo un’ottima qualità dell’immagine.

Salendo ancora sopra gli 80 metri iniziava a dare scatti o comunque a mostrare una immagine non nitida. Tuttavia subito dopo l’uso non è possibile caricarlo finché non si raffredda, e questo credo sia lo svantaggio più grosso del drone, anche se per caricarsi completamente richiede un tempo di circa 80 minuti.

Essendo un drone piccolo e maneggevole mi risulta semplice entrare all’interno di capannoni senza dare troppo nell’occhio ed è perfetto per fare piccoli progetti o i selfie, sicuramente non è consigliabile per chi deve fare riprese lunghe in zone ventose, ma il rapporto qualità-prezzo è davvero ottimo.

Devo dire che la qualità dell’immagine è davvero ottima e anche la qualità video è davvero soddisfacente. Uscendo dalla modalità beginner diventa tutto più interessante anche i tempi di risposta del drone migliorano e la velocità di movimento può raggiungere fino a 50 km orari.

Il prezzo di circa 549 € è sicuramente un punto di forza di questo drone che però nonostante tutto presenta delle forti limitazioni.

Come accennato in precedenza le fotografie catturano immediatamente l’attenzione del visitatore ed un sito che mostra in bella vista delle foto aeree è in primis sinonimo di serietà ed inoltre lancia un messaggio importante, dicendo che l’azienda in questione ha una forte propensione all’innovazione ed è ben disposta ad investire in pubblicità ed immagine.

Luca Casali Web Designer è il nome del sito web e della pagina Facebook e in cui potrete trovare i progetti da me realizzati e le fotografie da me scattate col drone DJI Spark.

Come funzionano i #sensori anti collisione del #drone #DJI #Spark

@DronEzine Come funzionano i sensori anti collisione del drone DJI Spark

Un grande passo avanti è stato fatto dalla ultima penultima generazione di droni commerciali. Grazie all’uso di sensoristica sempre meno pesante ed economica, ecco spuntare già da qualche anno, i sensori anti-collisione onde evitare di far sbattere i droni contro agli ostacoli.

In passato realizzati con sensori a ultrasuoni, in seguito posizionati solo frontalmente e realizzati con sensori a infrarossi. I sistemi per rilevare gli ostacoli si sono notevolmente evoluti negli ultimi anni, sino a garantire protezioni anche sui due lati e su quello inferiore (attualmente il drone maggiormente protetto dai …

Da @DronEzine di Stefano Orsi – 27.08.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: DJI Spark, sensori, anticollisione, anti collisione, evitare impatto, ostacoli, infrarossi

DJI Spark, il selfie drone

@Agenzia_Ansa #dji #spark Ecco il primo #selfie #drone al mondo

Si chiama Spark, pesa circa 300 grammi e si pilota con i gesti delle mani: è il selfie-drone, il nuovo drone per fare autoscatti e realizzare video da condividere direttamente sui social.

Ultimo arrivato in casa Dji, punta tutto sulle dimensioni ridotte che permettono di pagare meno di assicurazione e non richiedono patentino.

E’ destinato a un pubblico non professionale: grazie ai comandi gestuali, Spark decolla dal palmo delle mani e ne riconosce i movimenti: basta formare un quadrato con le dita per chiedergli di scattare una foto, comando eseguito dopo tre secondi.

In alternativa puo’ essere guidato anche con un radiocomando o con uno smartphone. Insieme a Spark sono stati presentati anche i ‘DJI Goggles’, i video occhiali ad alta definizione che permettono di osservare la prospettiva di volo…

Da @Agenzia_Ansa di Giulia Pelosi – 10 giugno 2017

LEGGI TUTTO su ANSA Cronaca

Si parla di: DJI Spark, il selfie drone, drone 300gr. mini drone, gesture, controlli gestuali, DJI Goggles

DJI Spark il drone che non fa solo selfie

@fotodigitali #DJI #Spark: primo incontro dal vivo con il #drone che fa i #selfie (ma anche molto altro)

Non lasciatevi ingannare dalle sue capacità di essere un drone da selfie: DJI Spark è a tutti gli effetti il fratello minore di Mavic Pro e condivide con esso molte delle manovre e riprese automatizzate.

Piccolo e leggero può essere un valido aiuto per rendere molto più scenici i propri video. In modalità foto può essere addirittura pilotato senza l’ausilio di telecomando e smartphone.”

Pensando ai droni, DJI è il primo nome che viene in mente a molti di noi. L’azienda cinese è partita da un piccolo ufficio a Shenzhen nel 2006 e ora è un colosso da più di 6000 dipendenti.

Nata dall’idea di Frank Wang (Wāng Tāo in cinese) l’azienda è abbastanza atipica nel panorama cinese e ha l’innovazione al centro della sua mission aziendale. La sua crescita è stata tale da permettergli di diventare all’inizio di quest’anno azionista di maggioranza di un marchio storico come Hasselblad. In questi anni..

Da @fotodigitali di Roberto Colombo – 06 Giugno 2017

LEGGI TUTTO su FOTOGRAFI DIGITALI

Si parla di: DJI Spark, drone, selfie, mini drone, minidrone, droni tascabili, quadricottero

DJI Europe presenta DJI Spark. Da Roma le prime impressioni

@DronEzine #DJI Europe presenta a Roma il nuovo #drone DJI #Spark, prime impressioni

Precisiamo subito che questa non è una recensione del drone DJI Spark, bensì un resoconto che seppur basandosi su considerazioni tecniche, conta molto sull’aspetto emozionale derivante dalle prime prove, dalle prime impressioni visive e anche di pilotaggio del nuovo e piccolo selfie drone della nota azienda produttrice asiatica DJI Innovation.

La presentazione di oggi 1 giugno si è svolta nella prestigiosa sede di Villa Dino sulla via Appia antica a Roma. Evento dedicato ai soli operatori mediatici e interamente sponsorizzato da DJI Europe. Prestigiosa la sede, memorabile il contesto storico, professionale e attento il personale della ristorazione, gentile, cordiale, disponibile e preparato il team tedesco di DJI Europe che ha…

Da @DronEzine di Stefano Orsi – 01.06.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: DJI Europe,  DJI Spark, Roma, presentazione, recensione, gesture, selfie, quadricottero, minidrone

Drone DJI Spark vs drone DJI Mavic, la prima recensione americana

@DronEzine #drone #DJI #Spark Dopo il clamore e l’apparente successo del lancio statunitense di ieri pomeriggio. in rete non s parla altro che del nuovissimo drone DJI Spark.

Ennesima prova di forza del gigante asiatico che ad un ritmo serratissimo propone nuovi e performanti modelli, lasciando ben poco spazio alla concorrenza.

Come visto dalle caratteristiche rilasciate dal produttore cinese, il drone DJI Spark, è notevolmente leggero, con un peso intorno ai 300 grammi, sono un po’ di più con i para-eliche montati, ma siamo certo che il mercato dei professionisti italiani, sarà in grado di bypassare il problema, alleggerendo alcune parti o progettando para-eliche più leggeri per farlo…

Da @DronEzine di Stefano Orsi – 25.05.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: DJI Spark, categoria APR sotto ai 300 grammi, drone inoffensivo, novità, drone per selfie, recensione

DJI Spark è ufficiale: ecco il nuovo minidrone

@Ridble #droni #DJI #Spark, dopo esser stato oggetto di moltissimi leak e discussioni da settimane, è stato finalmente presentato in un evento dedicato a New York.

DJI Spark è un minidrone con videocamera dedicato ad un target di principianti che si stanno avvicinando al mondo dei droni / UAV.

Vediamone all’interno di questo focus tutte le caratteristiche e le informazioni commerciali per l’Italia.

DJI Spark caratteristiche e opinioni
DJI Spark è il primo drone dell’azienda cinese a poter essere controllato semplicemente con gesti delle proprie mani grazie ad un software DJI studiato appositamente e in grado di garantire la sicurezza massima.

Il sistema PalmControl può riconoscere infatti i movimenti della mano e far capire a DJI Spark di spostarsi intorno, sostare in un luogo o addirittura atterrare sulla mano.

Nella modalità “Gesture” è anche possibile farlo allontanare, scattare un selfie o richiamarlo. Spark è un drone pensato come accessorio da portare con sé ovunque: al mare, in montagna, in giro. Entra senza nessun problema in…

Da @Ridble di RICKY DELLI PAOLI – 24 May, 2017

LEGGI TUTTO su RIDBLE

Si parla di: DJI Spark, minidrone, selfie, drone per principianti, volo autonomo, pilotaggio autonomo, gesture, palmcontrol, smartphone

Le 20 cose principali che sappiamo sul DJI Spark

@DronEzine La comparsa online delle foto trafugate del #drone #Spark della #DJI ha scatenato la curiosità di moltissimi fan dell’azienda cinese. E così, come sempre accade in questi casi, non ci è voluto molto prima che molti super esperti di droni, o presunti tali, cominciassero a formulare ipotesi più o meno credibili sul conto del prossimo arrivo nella scuderia del colosso di Shenzen.

Tutte queste ipotesi hanno in comune una cosa, ossia la loro fonte, perché ognuna di queste si basa sulle stesse 4 o 5 foto presunte foto del DJI Spark, comparse nei giorni scorsi sul sito cinese SB-DJI.com. E così, guardando con attenzione ai dettagli che si scorgono da questo materiale, usando un po’ di deduzione senza rinunciare a qualche azzardo, ecco che il…

Da @DronEzine di Edoardo Sorani – 01.04.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: DJI Spark, drone sotto 300gr. mini drone, minidrone, mini-drone, drone inoffensivo,