#droni – Come #volare (legalmente) con il trecentino dove è vietato: il mio #volo nel cuore di #Firenze

@DronEzine Come volare (legalmente) con il trecentino dove è vietato: il mio volo nel cuore di Firenze

Potremmo quasi definirla la carica dei “trecentini”, un vero e proprio assalto al sito del ENAC per la richiesta di riconoscimento dei SAPR con peso inferiore o uguale a 0,3 Kg. Questi piccoli aeromobili usati per lavoro, godono come noto di alcune semplificazioni normative che in sostanza classificano tutte le operazioni svolte come non critiche, oltre a non necessitare di attestato per il pilota e nemmeno di sottoporlo a visita medica.

Molti appassionati, richiedono la registrazione del loro drone per poter essere più liberi e al contempo in regola con le normative. E’ pur sempre vero che con i SAPR di peso uguale o inferiore ai 300 grammi si può volare in città, ma è necessario precisare che non tutte le città sono sorvolabili.

Ad esempio su Roma insiste una NoFlyZone permanente per…

Da @DronEzine di Stefano Orsi – 15.10.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: droni sotto i 300gr, < 300 grammi gr, mini droni, inoffensivi, regolamento ENAC, riprese video, scopo pubblicitario

Annunci

Quindici #operatori di #droni #inoffensivi al giorno. La corsa a #lavorare senza #patentino

@DronEzine Quindici operatori di droni inoffensivi al giorno. La corsa a lavorare senza patentino

Una valanga inarrestabile. A guardare gli ultimi dati rilasciato da ENAC sui nuovi operatori di SAPR, a lasciare sbalorditi non è tanto il fatto che i nuovi operatori di droni inoffensivi ormai sono molti di più di quelli che usano droni con patentino. La notizia, questa sì clamorosa, è che nascono quasi quindici operatori al giorno. Di questo passo, raddoppieranno entro fine mese.

Lo storico sorpasso dei droni trecentini, i droni che possono essere usati anche per lavoro in città e sopra le persone senza bisogno di attestato di pilota remoto è ormai alle spalle, è avvenuto già lo scorso settembre. Ma quello che impressiona è la velocità con cui nascono nuovi operatori di queste macchine: 68 solo nella prima settimana di Ottobre, da lunedì a venerdì.

Quasi 15 al giorno. Il doppio secco rispetto a Settembre. Di questo passo, solo a Ottobre potremo avere quasi 500 nuovi operatori di trecentini. Come dire che…

Da @DronEzine di Luca Masali – 09.10.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: operatori SAPR; droni inoffensivi, droni sotto i 300gr, piloti di apr, enac

Conrad Italia: il mercato dei droni è in crescita con un +16% nel 2016

I droni, o anche Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR), sono velivoli tecnologicamente avanzati che non necessitano di un pilota umano a bordo e il cui volo viene controllato da remoto, anche a notevole distanza, o per mezzo di telecomandi da terra. Nati inizialmente a scopo militare, le applicazioni pratiche di questi velivoli si sono poi estese in ambiti ben lontani da quelli originari, con applicazioni civili estremamente interessanti in termini di…

Da @TechEcon – 03.06.2016

LEGGI TUTTO su TECH ECONOMY

Si parla di: economia, imprese, mercato droni in italia, Conrad Italia, vendite quadricotteri, droni professionali, droni con fotocamera, enac, droni sotto i 300gr, 300 grammi

DRONI E SICUREZZA AVANTI A TUTTA FORZA. LA CONFERMA DAL TAVOLO CON ENAC E LE MAGGIORI ASSOCIAZIONI DI SICUREZZA E VIGILANZA

Droni e sicurezza, avanti col vento in poppa ma è importante che le associazioni collaborino fornendo indicazioni per impieghi e applicazioni nei diversi scenari. Dal Tavolo di lavoro congiunto ENAC – Associazioni della Sicurezza e Vigilanza, promosso da Dronitaly-The Pro&Fun Drone Show – tenutosi l’11 marzo a Roma, arrivano segnali importanti che fanno capire come i droni – “mezzi senza pilota” sempre più sofisticati dal punto di vista tecnologico – siano cruciali per il futuro del settore, protagonisti in attività di protezione per le persone e per i beni aziendali.
dronitaly2016
 14 marzo 2016
COMUNICATO STAMPA
La tecnologia sta giocando un ruolo vieppiù importante anche nel settore della Sicurezza e della Vigilanza, caratterizzato da circa 1.500 aziende e da un giro d’affari stimato di quasi 5 miliardi di euro. Accanto al fattore umano, le aziende necessitano quindi di dispositivi elettronici sempre più sofisticati: ecco spiegato il motivo del forte interesse per i droni, che possono raggiungere luoghi difficilmente accessibili agli esseri umani; andarci velocemente e proteggere l’operatore. In merito, la nuova categoria di droni definiti come “inoffensivi” e la qualifica di operazione “non critica “per le attività svolte con questo tipo di mezzi, aprono le porte ad un uso estensivo di droni “leggeri”  che potrebbe presto essere ampliato anche al volo notturno, una volta normato.Nell’incontro, l’Ing. Cardi – Direttore Regolazione Navigabilità di ENAC – ha illustrato ai rappresentanti di ANIE Sicurezza, Assosicurezza, ASSIV, ASIS, le novità di maggiore interesse per il comparto Sicurezza e Vigilanza nazionale contenute nel Regolamento in vigore per il volo dei droni. La categoria di mezzi di peso uguale o inferiore a 300 gr può essere pilotata da un operatore senza qualifica e senza autorizzazione preventiva. Inoltre, il volo autonomo riconosciuto dal Regolamento offre ulteriori potenziali applicazioni ed ENAC si sta attivando per la valutazione dei fattori e delle tecnologie abilitanti. È importante che cresca anche la collaborazione da parte delle Associazioni di categoria, con ENAC che ha chiesto loro di essere parte attiva delle evoluzioni del regolamento con un confronto più approfondito sugli scenari applicativi presenti e futuri.

Il tavolo di lavoro è stato promosso da Dronitaly-The Pro&Fun Drone Show – la grande manifestazione nazionale di droni per uso professionale e consumer, in programma a ModenaFiere il 30 settembre e l’1 ottobre 2016 – e fa seguito alla tavola rotonda su droni e sicurezza organizzata durante la seconda edizione della manifestazione. A Dronitaly – The Pro&Fun Drone Show, una conferenza mirata sul tema della sicurezza in via di definizione consentirà di approfondire ulteriormente il tema.

I tavoli di lavoro promossi da Dronitaly con la partecipazione di ENAC, sono realizzati con l’obiettivo di creare un contatto ravvicinato tra aziende utilizzatrici di droni e il regolatore del comparto per poter fornire alle prime risposte circostanziate e ad ENAC un quadro aggiornato delle esigenze di utilizzo, in modo da aprire opportunità alle aziende dell’industria del settore che costruiscono mezzi, realizzano software e offrono servizi collegati. 

Per approfondimenti e chiarimenti potete contattare l’ufficio stampa di Dronitaly:
Michele Weiss, press@dronitaly.it