Regolamento Europeo #Droni, si potranno trasportare merci pericolose in ambito agricolo e forestale .@Quadricottero

Trattamenti agricoli con i droni saranno concessi dal Regolamento Europeo già a partire dalle Open Category.

Tra non molto in Europa si potranno utilizzare i droni per trasportare merci pericolose e spruzzare sostanze in agricoltura, orticoltura e per lavori forestali. E’ la possibilità che è stata aggiunta dall’ EASA, l’ Agenzia Aeronautica Europea, nell’ultima bozza del Regolamento Europeo sui Droni pubblicata nei giorni scorsi.

I droni appartenenti alle Open Category potranno trasportare merci pericolose, ma solo per operazioni che comportano il loro rilascio in relazione all’agricoltura, all’orticoltura o al lavoro forestale quando il trasporto di tali merci non è in contrasto con …

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 13.02.2018

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: regolamento europeo droni, easa, merci pericolose, delivery drone, cargo, trasporto cose con droni

Annunci

Regolamento Europeo sui #Droni potrà arrivare prima, anche in Italia. EASA pubblica le OPINION .@Quadricottero

Si vuole anticipare l’applicabilità del futuro Regolamento Europeo sui Droni. Anche l’Italia potrà adeguarsi in anticipo su alcuni o tutti i punti.

Attesa per lo scorso dicembre, la bozza sul regolamento europeo sui droni rivista e corretta, OPINION, è stata pubblicata il 6 febbraio con parecchie novità rispetto alla versione precedente (NPA) a seguito dei commenti ricevuti. Si tratta della versione definitiva EASA che sarà passata alla Commissione Europea per essere trasformata (con eventuali ulteriori modifiche che la Commissione riterrà opportune) in Regolamento che sarà emanato (si dice entro l’estate o comunque entro l’anno) per tutti…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato 09.02.2018

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: regolamento europeo droni, easa, regole per volare in europa, droni, enac

Nuove regole sui #droni validate dal Consiglio EU .@Quadricottero

Nuove regole sui droni validate dal Consiglio EU

Compiuto il secondo passo verso nuove regole europee sui droni. Confermata l’intenzione di esentare i droni sotto gli 80 joule di energia cinetica trasferita da impatto su persona.

Gli UE Ambassadors (comitato dei rappresentati permanenti) il 22 dicembre hanno approvato l’accordo siglato il 29 novembre con il Parlamento Europeo che riguarda la revisione delle norme comunitarie sulla sicurezza aerea. Inoltre è stato approvato il nuovo mandato per l’EASA, l’agenzia europea per la sicurezza aerea. (Leggi anche: Verso regole europee per i droni che trasferiscono più di 80 joule nell’impatto su persona)…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 24.12.2017

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: regolamento europeo, regole europee, easa, consiglio europeo, aeromobili a pilotaggio remoto, volare in sicurezza, spazio aereo comunitario, regole certe, operatori registrati, Parlamento Europeo

#Droni DJI Phantom 4 contro parabrezza di un aereo. Test in Cina dell’Ente di Aviazione Civile .@Quadricottero

Droni DJI Phantom 4 contro parabrezza di un aereo. Test in Cina dell’Ente di Aviazione Civile

La parte anteriore di un aereo di linea lanciata contro droni in hovering per verificare i danni da impatto.
Dopo gli studi americani ASSURE e quelli Europei dell’EASA anche in Cina si cerca di capire che conseguenze possono avere gli impatti dei droni contro gli aerei con equipaggio. Il 30 Novembre la CAAC, equivalente cinese della nostra ENAC, in collaborazione con Nanjing University of Aeronautics and Astronautics, Northwestern Polytechnical University e Shanghai Aircraft Design and Research Institute, ha condotto il primo test in Cina di impatto reale tra droni DJI Phantom 4 e il parabrezza di…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 17.12.2017

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: drone strike, bird strike, impatto drone su aereo di linea, test in cina, assure, easa, caac, Nanjing University of Aeronautics and Astronautics, Northwestern Polytechnical University

Regolamento europeo sui #droni ? Campa cavallo. E ci si mette pure la Brexit .@DronEzine

Regolamento europeo sui droni? Campa cavallo. E ci si mette pure la Brexit

Tutti col fiato sospeso in attesa del regolamento europeo EASA, quello che dovrebbe mettere in pensione i regolamenti nazionali (a cominciare dal nostro ENAC) e ripartire tutti da zero a livello europeo con nuove regole. Ma quando arriverà questo benedetto regolamento? Sergio Barlocchetti è andato a Colonia per scoprirlo…

Complice la stesura di un manuale operativo mi sono ritrovato in Easa. E fatto ciò che dovevo, quale migliore occasione per salutare amici vecchi e nuovi, ma anche per fare qualche domanda in giro sul futuro dell’Unmanned europeo. Funzionari italiani ce ne sono tanti, e di questi un buon numero di provenienza campana, un’enclave solare e proattiva nel grigio cielo mitteleuropeo.

Meno male che è così, le nostre aziende altrimenti non potrebbero farcela contro la rigidezza e l’insopportabile efficienza dei teutonici, applicata però sempre verso gli altri. Li conosciamo: fanno i duri ma quando sbagliano cercano di fare i napoletani senza però riuscire lontanamente a risultare simpatici e creativi. Il diesel-gate insegna. Fossi al…

Da @DronEzine di Sergio Barlocchetti – 05.12.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: regolamento europeo droni, easa, regole droni in europa, volare in EU con drone, procedure semplificate, safety, Basic Regulation 216/2008

.@DronEzine La #bomba a orologeria del #regolamento #Easa

La bomba a orologeria del regolamento Easa

Siamo di nuovo sospesi, in attesa di leggi che cambiano: l’attesa delle regole europee, che non arriveranno certo nel 2018 come si racconta, significa che si creano meno piloti, meno operatori e i tanti che vorrebbero buttarsi nella sfida dei trecentini sono fermi aspettando le future regole Easa, di cui però si sono perse le tracce tra le secche dell’euroburocrazia. Intanto sta per arrivare un nuovo emendamento da Enac.
Buon Natale.

A novembre c’è stato un brusco stop delle registrazioni di nuovi operatori di Sapr nei registri Enac: solo 232, contro i 320 di ottobre. Manca un terzo abbondante di nuovi operatori, volatilizzati in un mese. Certo, c’entra anche l’inverno che arriva e si porta via la voglia (e la possibilità) di volare, ma la verità è che…

Da @DronEzine di Luca Masali – 30.11.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: regolamento europeo droni, easa, pilotare drone in europa, piloti europei di droni, reglamentazione

#Regolamento unico #europeo dei #droni, cosa cambia

@mag_digital Regolamento unico europeo dei droni, cosa cambia

Tra il 2019 e il 2020 entrerà in vigore il regolamento unico europeo dei droni. Cade la distinzione tra aeromodelli e SAPR e l’ottenimento della patente sarà riservato solamente a coloro che guidano un drone superiore ai due chili

Entro il 2020 il mondo dei droni subirà un grande cambiamento. Non stiamo parlando di una rivoluzione sotto il punto di vista tecnologico, ma di una modifica radicale delle norme che regolano l’utilizzo dei droni all’aperto.

Finora coloro che usano un drone in Italia per divertimento o per lavoro devono rispettare le regole imposte dall’ENAC (l’Ente Nazionale Aviazione Civile): dal 2019-2020 non sarà più così.

Entrerà in vigore il nuovo regolamento unico europeo dei droni che andrà …

Da @mag_digital – 02.10.2017

LEGGI TUTTO su FASTWEB

Si parla di: Regolamento Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto, regole europee, europeo, EASA, ENAC, Ente Nazionale Aviazione Civile, regole per volare con i droni in europa

L’ #ONU vuole #registrare tutti i #droni del mondo

@DronEzine L’ONU vuole registrare tutti i droni del mondo

ICAO, l’Authority aeronautica globale che appartiene alle Nazioni Unite lavora per crare un unico database mondiale dove registrare tutti i droni, professionali e amatoriali.

L’idea alla base del progetto di ICAO è tutto sommato codivisibile, un passo verso l’auspicabile creazione di regole globali per il volo dei droni, valide per tutti. D’altronde è sotto gli occhi di tutti come la miope e sciagurata decisione di EASA, l’Authority aeronautica europea, di lasciare agli Stati Membri la patata bollente della regolamentazione dei droni sotto i 150 chili (tutti, in pratica) abbia portato a un caos e una babele, dove…

Da @DronEzine di Luca Masali – 09.09.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: ONU, ICAO, EASA, Registrare droni, censire apr, uas, authority, regole mondiali

#Fai esplora possibili #applicazioni degli #aerei #droni in una #conferenza-expo

@avionews Fai esplora possibili applicazioni degli aerei droni in una conferenza-expo

Losanna, Svizzera – L’evento si svolge a Losanna da oggi e fino a domenica

Conferenza ed expo singolari sugli aerei droni nell’ambito dell'”ecosistema mondiale drone” a livello globale si svolgono a Losanna, in Svizzera, per tre giorni da oggi e fino a domenica.
L’evento, organizzato da Fai (Federazione mondiale sportiva), ospita più di 20 relatori del settore nei primi due giorni (oggi e domani) e si concentra su tre temi…

Da @avionews – 01.09.2017

LEGGI TUTTO su AVIONEWS

Si parla di: FAI, drone racing, egaming, Easa, European Aviation Safety Agency, Lufthansa, federazione sportiva, Avionews, anticollisione, radar, sense and avoid

UE | U-Space il progetto europeo per il controllo del traffico aereo per droni fino a 150 metri di altezza

@rivistageomedia #U-Space il #progetto #europeo per una #regolamentazione #universale dei #droni

L’Unione europea vuole iniziare a regolare seriamente i droni. Finora, il regolamento è stato, in molti casi, limitato a un uso professionale di questi velivoli senza pilota. Ma l’Unione vuole standardizzare almeno la base comune per la registrazione e la gestione aerea della maggior parte dei droni.

Il testo è stato presentato dalla Commissione, e si prevede che entri in vigore nel 2019 per attendere alcune modifiche richieste da alcune questioni che sono state appositamente rivendicate dagli Stati in passato, tra cui l’altezza della clearance di volo, ad esempio.

A questo proposito, il testo prevede la creazione di un controllo del traffico aereo comunitario automatizzato, chiamato U-Space, applicabile a tutti i droni volanti fino a 150 metri di altezza.

A seguito di una richiesta della Commissione europea, la Single European Sky Air traffic management Research Joint Undertaking, il cui ruolo è quello di sviluppare il sistema europeo di gestione del traffico aereo di nuova generazione, ha…

Da @rivistageomedia di Renzo Carlucci – 02.07.2017

LEGGI TUTTO su GEO for ALL Rivista GeoMedia

Si parla di: UE, U-Space, progetto europeo, controllo del traffico aereo, droni fino a 150 metri di altezza, regolamento, easa, volare con i droni