Domenica primo test col drone per il trasporto del sangue .@TirrenoProvPisa

La prova si terrà alle 11 all’ospedale Lotti, la capsula intelligente ideata da ABZero percorrerà un primo tragitto atterrando alla rotatoria nei pressi del cimitero.

«Con le dovute proporzioni, Pontedera non ha niente a che invidiare a Boston». Ci tiene, la vicesindaco Angela Pirri, che durante la presentazione della “capsula intelligente” in grado di trasportare – grazie al supporto di un drone – emocomponenti in tempi rapidissimi, parla non solo da amministratrice. Ma soprattutto da ricercatrice. Il primo test si terrà domenica alle 11 al “Lotti” di Pontedera. Il drone, per l’occasione, percorrerà un tragitto di prova, atterrando alla rotatoria del cimitero. In futuro, poi, i voli …

Da @TirrenoProvPisa di PIETRO MATTONAI – 17.10.2018

LEGGI TUTTO su IL TIRRENO, edizione di Pontedera

Si parla di: ABZERO, drone per trasporto sangue, delivery, cargo, consegne, logistica, soccorso, emergenze

Annunci

Conclusa a Piacenza la convention di Rescue Drone Network .@DronEzine

E’ terminata ieri sabato 13 ottobre la convention inaugurale con annessa assemblea costitutiva di Rescue Drone Network, una rete di operatori di droni, e altre figure professionali che spaziano tra il settore medico/sanitario, esperti di Protezione Civile e altre istituzioni pubbliche ideata da Gran Francesco Tiramani.

Un convegno interessante che ha coinvolto esperti di geofisica e vulcanologia, Polizie Locali, alcuni deputati o senatori e naturalmente esponenti della Protezione Civile e di alcune ASL.
Durante la mattinata si sono svolte le questioni burocratiche e associative e dal pomeriggio sino aperti i dibattiti e alcune dimostrazioni live sul possibile utilizzo del drone progettato da ABZero per il trasporto di sangue da un sito ospedaliero all’altro…

Da @DronEzine di Stefano Orsi – 14.10.2018

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: sicurezza, protezione civile, emergenze, drone ambulanza, trasporto sangue, prevenzione, monitoraggio, controllo territorio, soccorso

A Piacenza droni come strumento di sicurezza e di trasporto ospedaliero .@ilpiacenza

Presentato “Rescue drones network”, un evento di rilevanza nazionale per far capire quali sono le potenzialità dei droni e i loro possibili utilizzi in vari ambiti. La manifestazione si terrà sabato 13 ottobre

Nella mattinata di mercoledì 10 ottobre è stato presentato il progetto “Rescue drones network”, un evento di rilevanza nazionale per far capire a cittadini, amministratori e tecnici quali sono le potenzialità dei droni e i loro possibili utilizzi in vari ambiti. La manifestazione, che si terrà sabato 13 ottobre, vedrà inoltre la costituzione ufficiale dell’accordo con la Provincia.

«Sabato Piacenza diventerà la capitale dell’innovazione tecnologica, con la possibilità di sviluppi futuri di queste tecnologie ancora solo parzialmente conosciute» ha esordito il presidente della Provincia, Francesco Rolleri.

«Nel campo della protezione civile, ad esempio in situazioni di emergenza, l’utilizzo di un drone può…

Da @ilpiacenza di Viola Sturaro – 10.10.2018

LEGGI TUTTO su IL PIACENZA

Si parla di: sicurezza, protezione civile, emergenze, innovazione tecnologica

Drone Rescue Days. L’evento sui droni per la ricerca dei dispersi in ambito civile.

29-30 settembre 2018 – Parco San Donato di Novoli, Firenze

Firenze – 14.09.2019 Drone Rescue Day, l’evento dedicato ai droni professionali impiegati nella ricerca dei dispersi in ambito civile. Si svolgerà il 29 e 30 settembre 2018 all’interno del “Florence Fun & Japan 2018” in un area di circa 50.000 mq appositamente allestita nel Parco San Donato di Novoli a Firenze.

Lo scopo dell’evento è quello di sensibilizzare la popolazione sulle reali potenzialità degli aeromobili a pilotaggio remoto cercando di mettere in evidenza la differenza tra un drone giocattolo (Aeromodello) e un mezzo professionale (Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto) attraverso la presentazione al pubblico dei SAPR configurati per il soccorso, durante alcune simulazioni di intervento in programma al Drone Rescue Day.

Droni come strumenti di lavoro estremamente utili e indispensabili, sempre più impiegati anche in ambiti di protezione civile per la prevenzione dei disastri e delle calamità naturali, nel soccorso, nel rilievo e nel monitoraggio degli edifici e delle infrastrutture strategiche come ponti, dighe, strade, autostrade, elettrodotti, viadotti e ferrovie.

Questo evento offrirà inoltre, a tutti i professionisti e appassionati del settore, un’occasione di incontro e di confronto sulle normative vigenti e sui nuovi settori d’impiego dei SAPR con degli incontri ad entrata libera promossi da Giuseppe Ramalli, istruttore, pilota e fondatore del centro di addestramento Etruria Volo di Castiglion fiorentino (AR), che oltre ad essere il conduttore degli interventi, opererà con la sua flotta di droni configurati per la ricerca di persone.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sarà presente anche il Dott. Fabrizio Niglio, direttore delle unità di Immunoematologia e Trasfusione a Pontedera, che con questa importante frase; “Un mezzo che porti il sangue dove serve in modo semplice e veloce, è un progetto semplicemente rivoluzionario”, ha sancito l’inizio di una nuova era per i droni nell’ambito del soccorso, con il progetto ABZERO.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’idea di progetto prevede la realizzazione di un drone dedicato per l’approvvigionamento, il trasporto e lo spostamento in emergenza di sangue, emoderivati, medicinali o attrezzature tra strutture sanitarie in orari 24 ore al giorno e 7 giorni su 7, sul corto e medio raggio (fino a 40 km). Il drone sarà completamente automatizzato nel decollo, nella percorrenza e nell’atterraggio. Si potranno gestire e controllare tutte le operazioni da un’app. Il drone permetterà di ridurre i tempi di trasporto fino all’80% sulle brevi distanze (10/15 km) e oltre al 50% sulle medie distanze (30/40km). Il drone ABZERO-X© sarà sicuro e assicurerà un trasporto veloce, efficiente e preciso e sarà dotato di sistemi di sicurezza come il paracadute in caso di avaria. “Ha colpito tutti la possibilità di raggiungere rapidamente luoghi difficili mantenendo la sicurezza della conservazione del sangue e delle piastrine” un servizio quindi in “rapidità e sicurezza”.

Sarà allestita nel parco San Donato di Novoli a Firenze, un’area operativa con un campo base, un gruppo cinofilo, un gruppo di soccorso in corda, un PMA (Punto Medico Avanzato) operativo e un’esposizione di alcuni mezzi di soccorso, tutto gentilmente concesso dalla Misericordia di Firenze che insieme a Massimo Serravalli, provveditore della Misericordia di Rifredi, hanno creduto in questo progetto.

La stessa Misericordia organizzerà delle stazioni di dimostrazione pratica di BLSD, (Basic Life Support and Defibrillation), primo soccorso con l’impiego di defibrillatore semiautomatico e la Coordinamento Fiorentino delle Misericordie metterà in campo il progetto “ASSO”, una scuola di soccorso dedicata agli studenti di ogni ordine e grado.

Una due giorni dedicata al poco conosciuto mondo del soccorso, aperta a tutti i cittadini che volessero saperne di più, con postazioni di osservazione delle operazioni che saranno effettuate, personale volontario disponibile a rispondere a domande e incontri rivolti a professionisti, studenti o semplicemente a chi vorrà saperne di più.

Ideatore e organizzatore responsabile dell’evento:
Simone Vignoli
E’ stato soccorritore presso la Misericordia di Empoli e operatore volontario di protezione civile.

Contatti:
Tel. 3927673613
E-Mail: info@dronerescuedays.it
Facebook: https://www.facebook.com/Drone-Rescue-Days

Partners dell’evento:

 

 

‘Driver+’ #droni e nuovi software per gestire le catastrofi naturali .@euronewsit

Immaginiamo che ci sia un edificio in fiamme, una situazione di caos e paura, di emergenza totale, con allagamenti e feriti durante un’alluvione.

Su questo scenario immaginario dozzine di vigili del fuoco e scienziati, tra Varsavia e Nowy Dwór Mazowiecki in Polonia, testano nuove tecnologie per aiutare a gestire meglio le situazioni di crisi come questa.

La simulazione prefigura uno scenario in cui 2,5 milioni di metri cubi di rifiuti tossici sono stati trasportati da un’alluvione in una città europea, 15 persone sono morte, 200 persone sono gravemente intossicate; l’alluvione tossica sta progredendo rapidamente. Come gestire questa crisi? 100 vigili del fuoco di 3 nazionalità diverse si allenano…

Da @euronewsit

LEGGI TUTTO su EURONEWS

 

 

 

 

 

Si parla di: emergenze, software, applicazioni, catastrofi naturali, ambientali, disastri, mappatura territorio, immagini 3D, aerofotogrammetria

In futuro ci salveranno i #droni ? „In futuro ci salveranno i droni?“ .@ilpiacenza

Anche in Italia, sperimentazioni del loro utilizzo in emergenza: consegna vaccini, trasfusioni di sangue, defibrillatori, farmaci salvavita
I droni, piccoli velivoli capaci di effettuare brevi viaggi e trasportare anche dei pacchi, i droni sono destinati a conquistare i nostri cieli in poco tempo. A Vanuatu nel sud dell’Oceano Pacifico, (arcipelago formato da 83 isole distribuite su un’area lunga 1.600 chilometri), è in corso una sperimentazione dove questi oggetti volanti vengono utilizzati per consegnare i vaccini. Il personale dell’Unicef che si occupa della distribuzione dei farmaci, fatica a raggiungere i villaggi isolati, spesso costretto a percorrere tragitti impraticabili, impiegando molte ore per arrivare a destinazione. In Tanzania e Ruanda, stati africani, la distribuzione delle sacche di sangue per le trasfusioni…
Da @ilpiacenza di Rosanna Cesena – 16 giugno 2018
Si parla di: delivery drone, drone da trasporto, emergenze, trasportare sangue, medicinali, medicine, cargo, farmaci

I piccoli droni ad uso civile continuano a salvare vite umane

Almeno 65 persone sono state salvate nell’ultimo anno grazie al fondamentale contributo dei droni. Molto efficaci per la ricerca e soccorso quelli dotati di termocamera.
Anche nell’ultimo anno i piccoli droni ad uso civile, quelli appartenenti alla fascia 0-25 kg, hanno contribuito a salvare persone in tutto il mondo per buona pace di coloro che li demonizzano per partito preso, considerandoli a prescindere un pericolo per le persone a terra. Ancora più utili, per salvare vite, i droni equipaggiati con termocamera. La DJI in un…
Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 02.05.2018
Si parla di: droni salva vita, protezione civile, emergenze, termocamera, aerofotografia, monitoraggio luoghi

E’ un IDS Colibrì il primo #drone ambulanza .@TrasportiItalia

Il soccorso aereo arriva col drone, grazie al progetto Wingbeat, che prevede l’uso di un IA-3 Colibrì della società Ingegneria di Sistemi configurato con un defibrillatore per il soccorso in caso di arresto cardiaco.

Il progetto, presentato a Taranto a fine aprile, è ideato e promosso dal Distretto Rotaract 2120 di Puglia e Basilicata, nonché sviluppato insieme ai Distretti Rotaract d’Italia, Malta, San Marino e Principato di Monaco, in collaborazione con il 118 Emilia-Romagna e il Comitato di Bologna della Croce Rossa Italiana, con…

Da @TrasportiItalia – 30.04.2018

LEGGI TUTTO su AVIO-ITALIA

Si parla di: drone ambulanza, emergenze, defibrillatore per il soccorso

Lo spettacolare salvataggio con drone in Islanda premiato dall’EENA .@LaStampa

All’annuale cerimonia dell’EENA (Associazione Numero di Emergenza Europeo) tenutasi a Lubiana, l’Unità di Ricerca e Soccorso islandese di Dalvik, ha ricevuto l’Outstanding Tech for Safety Award, che premia l’incredibile operazione di soccorso di due persone bloccate sul pendio di una montagna.

L’unità di Dalvik ha pilotato un drone verso la luce del telefono cellulare di uno dei due cugini e ha poi guidato una squadra di soccorso attraverso un terreno difficile e con scarsa visibilità per salvarli. EENA e DJI hanno iniziato la collaborazione due anni fa, allo scopo di studiare il modo in…

Da @LaStampa – 27.04.2018

LEGGI TUTTO su LA STAMPA TECNOLOGIA

Si parla di: emergenze, esercitazione, droni, EENA, DJI

Il drone pompiere: spegne gli incendi e può sollevare fino a 200 kg – video .@BI_Italia

L’azienda Aerones ha sviluppato dei droni in grado di volare fino a 275 metri e di spegnere un incendio.
Il velivolo a pilotaggio remoto è ancora in fase di sviluppo: è in grado di sollevare fino a 200 kg e può essere impiegato anche per soccorrere le persone.
Al momento sono stati fatti soltanto dei test, ma la società Aerones intende utilizzare presto questi velivoli in situazioni reali. L’azienda lettone ha sviluppato dei droni capaci di contribuire alle operazioni per spegnere gli incendi e di essere molto utili nelle missioni di salvataggio.
Il mezzo della Aerones – controllato…
Da @BI_Italia Eleonora Giovinazzo – 8/4/2018
Si parla di: emergenze, incendi, drone pompiere, protezione civile, antincendio, aerones