.@cdsnews #Scatti da urlo con il #drone ? Il #Parco dice basta

Scatti da urlo con il drone? Il Parco dice basta

Cambiano le regole per il sorvolo dei velivoli a pilotaggio remoto all’interno dell’area protetta.
Scatti da urlo con il drone? Il Parco dice basta

Cinque Terre – Val di Vara – Giro di vite per i droni all’interno del Parco nazionale delle Cinque Terre. Lo ha deciso il Consiglio direttivo dell’ente guidato, in questa fase di interregno, dal facente funzioni Vincenzo Resasco, sindaco di Vernazza. Il Consiglio – c’erano, oltre a Resasco, i consiglieri Fabrizia Pecunia, Federico Barli e Francesco Mariotti -, in particolare, ha deciso di andare a rivedere le carte da compilare per chiedere di sorvolare il territorio del Parco con i cosiddetti velivoli a pilotaggio remoto.

La modifica fa sì che adesso si possa far domanda soltanto se si intende catturare immagini col drone per finalità scientifiche, lavorative, di difesa fitosanitaria, di ricerca e – in caso non ci sia la possibilità di vie alternative – per trasportare …

Da @cdsnews – 15.11.2017

LEGGI TUTTO su CDS CITTA’ DELLA SPEZIA

Si parla di: fotografia aerea, fotografare con drone, cinque terre, permessi di volo, regole, regolamento, aerofotografia, Criteri di valutazione

Annunci