ENAC, Cardi: “Boom #droni sorprendente, occorrono regole per crescita futura” #quifinanza

La crescita dei droni è esplosa con una potenza “imprevedibile”. In questo quadro bisogna prestare attenzione alle regole per garantire una maggiore crescita futura. Con questo obiettivo il modello proposto da ENAC è stato molto apprezzato a livello internazionale.

Lo ha detto Alessandro Cardi, Vice Direttore Generale ENAC, in una intervista rilasciata a Teleborsa, in occasione della presentazione del Rapporto e Bilancio Sociale 2017 a Roma.

Forte crescita dei droni e seri interrogativi sulla sicurezza e regolamentazione del settore. Quali problematiche e quali misure?

“Per quanto riguarda i droni è effettivamente una sfida che ha coinvolto tutte le autorità europee, e non solo europee, perché è stato…

Da https://quifinanza.it – 05.06.2018

LEGGI TUTTO su QUI FINANZA

 

 

 

Si parla di: ENAC, sviluppo, regolamentazione, ALessandro Cardi, dirigenza, droni, italia, video intervista

Annunci

I DRONI MILITARI IN EUROPA E LA LEADERSHIP ITALIANA #airpressonline

I DRONI MILITARI IN EUROPA E LA LEADERSHIP ITALIANA

Erano 28 i droni impiegati nell’operazione Allied Force, quella in cui i Balcani, nel 1999, furono bombardati ininterrottamente dalla Nato per 78 giorni. I mezzi più progrediti erano i Predator A statunitensi, ma le loro capacità come sistema d’arma erano piuttosto modeste, limitate all’intelligence sul campo di battaglia: né armamento, né designatori del bersaglio. Solo negli ultimi giorni del conflitto furono impiegati in combattimento in cooperazione con i caccia tattici (tra cui i nostri Amx) che provvedevano a illuminare i bersagli e a colpirli. Molto tempo è trascorso, ma la lezione che il ‘99 ha fornito in tutta evidenza alle aeronautiche Nato e…

Da www.airpressonline.it di LEONARDO TRICARICO –  23/12/2017

LEGGI TUTTO su AIRPRESS

Si parla di: droni militari, europa, italia, leadership, predator, difesa, mediterraneo,

Accordo Italia – Easa sulla safety aerea

@TrasportiItalia @EASA #droni L’Agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa) e la Direzione degli Armamenti Aeronautici e per l’Aeronavigabilità (DAAA) italiana hanno firmato un accordo di collaborazione sulla safety nel settore dell’aviazione, il 12 maggio scorso a Colonia.

Entrambe hanno quindi deciso di cooperare su diverse aeree, come l’aeronavigabilità…

Da @TrasportiItalia – 19.05.2017

LEGGI TUTTO su AVIO-ITALIA.com

Si parla di: Italia, Easa, DAAA, safety aerea, droni, cyber security, regole, controllo

L’Italia e la guerra dei droni: un mare di incognite

.@Lettera43 #droni Secondo fonti vicine alla Difesa, entro un anno e mezzo l’Italia avrà velivoli armati. Diciassette volte più economici degli F-35. Ma regole e catena di comando restano un mistero. Vignarca (Rete Disarmo) a L43.

La guerra del futuro si combatterà a una consolle. Le perdite che si infliggeranno saranno quelle di sempre. Quelle subite si ridurranno proporzionalmente all’arretratezza tecnologica dell’avversario.

Dal 2004, sono stati gli Stati Uniti a usare in modo sempre più massiccio i droni armati, velivoli telecomandati senza pilota ma dotati di missili. Sotto l’amministrazione Obama ufficialmente sono stati condotti 473 attacchi, con un numero di civili uccisi compreso tra i 64 e i 116 nel periodo 2009-15, secondo quanto scritto in un decreto presidenziale del luglio 2016.

Fonti giornalistiche, però, ritoccano al rialzo i dati dell’ex presidente…

Da @Lettera43 di LORENZO BAGNOLI – 27.04.20147

LEGGI TUTTO su LETTERA43

SI parla di: Italia, guerra dei droni, incognite, armare droni, drone per difesa, militare, controllo territorio, monitoraggio, attacco, armamenti

Dal Dubai all’Italia, siamo vicinissimi al decollo dei droni passeggeri

.@DronEzine Era prevedibile che prima o poi l’immenso potenziale applicativo degli APR avrebbe messo le ali, o le eliche, ad idee innovative anche nel settore dei trasporti civili urbani, sicché, mentre in Italia imperversano le proteste dei tassisti contro Uber e ogni altra minaccia al loro profitto, in Arabia si progetta di far prendere il volo al primo drone per il trasporto di persone

Si tratta naturalmente dell’eHang 184, un monoposto prodotto in terra cinese a quattro rotori che offrirà un servizio da pelle d’oca per quegli utenti che, avendo il portafogli abbastanza capiente e una buona dose di sangue freddo, decideranno di prendere un taxi volante senza pilota per spostarsi da un punto all’altro di…

Da @DronEzine Di Giancarlo Comes – 25.04.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: Dubai, Italia, droni passeggeri, eHang 184, Airbus Group, delivery drone, drone da trasporto, trasporto persone con drone, cargo, merci

La Ong che con navi, droni e un aereo pattuglia il Mediterraneo alla ricerca di profughi da portare in Italia

.@Diariodelweb #droni La Moas, fondata dai coniugi Regina e Christopher Catrambone, imprenditori italoamericani trapiantati a Malta, che secondo Maurizio Belpietro sono «responsabili di gran parte degli sbarchi di migranti sulle nostre coste»

«Con navi, droni e da poco un aereo, pattugliano le acque del Mediterraneo alla ricerca di extracomunitari da portare in Italia», i coniugi Regina e Christopher Catrambone, imprenditori italoamericani trapiantati a Malta, sono «responsabili di gran parte degli sbarchi di profughi sulle nostre coste». La dura accusa è stata lanciata da Maurizio Belpietro dalle pagine de La Verità che ha corredato l’articolo con …

Da @Diariodelweb – 21.04.2017

LEGGI TUTTO su DIARIO DEL WEB

Si parla di: Ong che con navi, droni, aereo pattuglia, Mediterraneo, ricerca profughi, Italia, monitoraggio mare,

GoPro Karma, arriva il drone portatile

.@insella .@GoPro .@GoProFanItalia Presentato nel 2016 e poi ritirato dal mercato in seguito a problemi di spegimento in volo, il Kit Karma di GoPro è ora disponibile in Italia rivisto e corretto. Questo drone portatile ha un corpo compatto, una plancia di controllo stile videogioco e promette di realizzare immagini mozzafiato di altissima qualità…

Da @insella – 30.03.2017

LEGGI TUTTO su IN SELLA .it

Sito web GoPro Karma

Si parla di: GoPro Karma, drone portatile, italia, action cam, hero4, hero5,

AOPA apre le porte ai piloti di droni, anche in Italia

.@Quadricottero @AOPA, la più grande associazione al mondo di piloti di aerei, ha aperto le porte ai piloti di droni. Anche in Italia, parola di Rinaldo Gaspari Presidente di AOPA Italia.

Fondata nel 1939, l’associazione di piloti e proprietari di aerei più grande del mondo, AOPA, ha vissuto nei decenni tutti gli importanti avvenimenti e cambiamenti dell’ aeronautica portando avanti la sua mission principale: promuovere la sicurezza, preservando la libertà di volare, e formare nuove generazioni di piloti. Il 21 febbraio AOPA ha annunciato la volontà di istituire la possibilità per i piloti dei mezzi aerei a pilotaggio remoto, i cosiddetti droni, di…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Sito web AOPA Italia

Si parla di: AOPA, piloti di droni, Italia, Aircraft Owners and Pilot Association, associazione

Dall’Italia il primo drone solare al mondo

.@AnsaScienza .@airvision_it #droni In volo fino a 12 ore, per #sorveglianza e #sicurezza

Arrivano dall’Italia i primi droni solari al mondo, capaci di alzarsi verticalmente da terra e di volare fino a 12 ore usando esclusivamente la luce del Sole. Presentati in occasione della Roma Drone Conference 2017, i nuovi droni sono pensati per missioni di sorveglianza costante oppure tenere lontano uccelli dai campi agricoli e gli aeroporti. Uno dei talloni d’Achille dei droni è quello dell’autonomia di volo, che difficilmente supera i 20 minuti per quelli ‘tradizionali’, i droni a pale rotanti come i quadricotteri, e 3 ore per quelli detti ad ala fissa, ossia…

Da @AnsaScienza – 21.02.2017

LEGGI TUTTO su ANSA.it S&T Tecnologie

Sito Web Nutech

Si parla di: Italia, drone solare, Neutech Air Vision, ricerca, innovazione, progettazione droni

Droni, l’Italia senza linee guida spende 130 milioni per armarli

.@ilGiornale #droni #difesa Il #governo italiano, a differenza di quello inglese ed americano, non ha definito le linee guida per le operazioni potenzialmente offensive, ma ha speso 130 milioni di dollari per armare i droni

L’Italia è il secondo paese, dopo la Gran Bretagna, ad essere dotato di droni con capacità hunter killer. In base alla natura asimmetrica dei nuovi conflitti e data la crescente dipendenza globale sui droni per le operazioni militari, la domanda per le versioni armate è in costante ascesa. I droni militari consentono elevate prestazioni sia nella condotta di missioni ISTAR (Intelligence, Surveillance, Target Acquisition and Reconnaissance) che in ambito marittimo e terreste, nell’ambito di operazioni di Pattugliamento, Ricerca e Soccorso. La richiesta italiana per armare i droni MQ-9 Reaper…

Da @ilGiornale di Franco Iacch – 20/01/2017

LEGGI TUTTO su IL GIORNALE.it Mondo

Si parla di: Droni, Italia, linee guida. difesa, armare droni militari, MQ-9Reaper, Presidential Policy Guidance, General Atomics, missili AGM-114R2 Hellfire, Lockheed Martin, GBU-12 a guida laser, GBU-38 JDAM