I droni che hanno salvato (in parte) Notre Dame .@Agenzia_Italia

Secondo il quotidiano francese Libération, le immagini restituite dai droni hanno permesso ai pompieri di piazzare gli estintori in modo rapido ed efficace. Al contrario, l’utilizzo di un elicottero sarebbe stato meno flessibile e più costoso
Le fiamme che hanno avvolto Notre Dame hanno divorato il tetto, una altissima vetrata, uno tra i più grandi organi a canne del mondo e molto altro. Ma i danni, spiega Quartz, sarebbero stati ancora maggiori se non fosse stato per i droni che i vigili del fuoco parigini hanno fatto…
Da @Agenzia_Italia di SONIA MONTRELLA – 18 aprile 2019
Si parla di: droni notre dame, incendio, Parigi, verifiche strutturali, cattedrale, monitoraggio luoghi, telecamera termica, termocamera
Annunci

Lavori pubblici: donato un drone al Comune per verifiche strutturali e progetti .@PisaToday

Lo strumento sarà pilotato da un tecnico al termine di un corso di addestramento
Sarà usato un drone dall’ufficio tecnico del Comune per fare rilievi per esigenze progettuali, verifiche ravvicinate di aree altrimenti irraggiungibili (tetti di edifici pubblici, ponti), verifiche patrimoniali, rilievi topografici e altri utilizzi che l’amministrazione riterrà necessari. Lo ha deciso la Giunta comunale accettando la proposta di donazione di un ‘aeromobile a pilotaggio remoto APR’ da parte di un’azienda del territorio.
“Ringrazio Soluxioni che ha effettuato la donazione – dice l’assessore ai lavori pubblici Raffaele Latrofa – da tempo pensavamo di dotare gli uffici di questo strumento che potrà essere utile ai nostri tecnici per …
Da @PisaToday – 14.04.2019
Si parla di: monitoraggio luoghi, rilievi, controllo, tetti, edifici pubblici, ponti, verifiche patrimoniali, rilievi topografici

Nel deserto di Atacama per studiare i “terremoti fossili” .@IlBoLive

È trascorsa solo qualche settimana dall’ultima missione in Cile, nel deserto di Atacama. Nove persone in tutto, provenienti oltre che dall’università di Padova, dall’University College of London e da università cilene. Obiettivo: studiare le faglie che producevano terremoti circa 120-130 milioni di anni fa, con particolare attenzione verso la Bolfin. Dato che non si possiedono, infatti, mezzi o strumenti per vedere una grande faglia che produce terremoti, poiché si trova in profondità, sorge l’esigenza di studiare i “terremoti fossili” che permettono di osservare in superficie queste strutture profonde.
Nel deserto di Atacama esiste un sistema di faglie lungo fino a 1.000 chilometri che si possono vedere in tutto il loro splendore. Cosa che non è possibile, invece, in Italia dove le faglie espongono solo le parti più superficiali. Ci siamo spostati…
Da @IlBoLive di di Giulio Di Toro – 29.03.2019

Si parla di: Atacama, Cile, deserto, archeologia, geologia, terremoti, geofisica, faglie, monitoraggio luoghi, controllo del territorio

Una città “amianto free”. Bergamo assolda i droni .@InfoSOStenibile

Un innovativo procedimento di mappatura ha permesso di identificare. 570 coperture in amianto sul territorio comunale
Nella mattinata di giovedì 21 febbraio, le sale di Palazzo Frizzoni hanno ospitato la presentazione di un innovativo progetto in materia ambientale che permetterà a Bergamo di diventare una delle prime città senza amianto del nostro Paese.
Alla presenza dell’assessore all’ambiente Leyla Ciagà e dei rappresentati dell’Agenzia di Tutela della Salute della provincia di Bergamo e di Arpa, sono stati presentati i dati di una mappatura avvenuta tra luglio e ottobre del 2018, nel corso della quale grazie all’utilizzo dei droni (strumenti tecnologici che permettono riprendere e fotografare volando a bassa quota) è stato possibile mappare le coperture in amianto presenti sul territorio comunale. L’amianto è infatti un materiale fuorilegge in Italia dal 1992 e che in Regione Lombardia è normato con…
Si parla di: monitoraggio luoghi, controllo del territorio, bonifica amianto, Bergamo, mappatura, Lombardia, salute, ambiente

Un drone per tenere sotto controllo i pescatori abusivi #romagnanoi

Il progetto della Provincia: controllare dal cielo i bracconieri che imperversano in pialassa. Nel 2018 sequestrate due tonnellate di vongole veraci
RAVENNA – Pescatori abusivi contrastati con i droni: questo il progetto della Provincia di Ravenna per rispondere al fenomeno a cui si è assistito negli ultimi due anni, quando si è registrata una crescita allarmante degli illeciti in materia di pesca abusiva e di bracconaggio di uccelli acquatici, in particolare nelle Pialasse della Baiona e dei Piomboni, oltre che nelle valli meridionali di Comacchio che ricadono in territorio ravennate. Lo sfruttamento di queste aree è determinato delle…
Da http://www.romagnanoi.it – 22/Marzo/2019
Si parla di: monitoraggio luoghi, mare, ittica, fauna, pesci, pesca, adriatico, bracconaggio, controllo del territorio, area marina

Controllare il territorio dall’alto con i droni #andrialive

L’intervista all’ing. Antonio Anelli: «In una discarica abusiva la differenza di vegetazione e di temperatura tra la zona in cui sono stati effettuati sversamenti o occultati i rifiuti e la zona circostante viene subito rilevata»

Abbiamo incontrato nella nostra redazione, l’ing. Antonio Anelli di Andria che dal gennaio del 2015 si occupa dell’uso dei droni (tecnicamente si chiamano Sistemi Aerei a Pilotaggio Remoto-S.A.P.R.) in vari campi applicativi, tra i quali quello del rilievo e della restituzione tridimensionale di monumenti e parti del territorio. A lui abbiamo rivolto qualche domanda per approfondire la conoscenza ed eventualmente l’utilizzo degli strumenti, altamente tecnologici e di estrema precisione, per migliorare il controllo del…

Da http://www.andrialive.it – 21 marzo 2019

LEGGI TUTTO su ADRIA LIVE

Si parla di: monitoraggio luoghi, controllo del territorio, verifiche ambientali, rilievo

Con un drone per mappare la distanza della vegetazione da 50km di linee elettriche .@Quadricottero

Vegetazione e linee elettriche non vanno molto d’accordo. Con i droni è possibile mappare in 3D la distanza tra la vegetazione e i cavi.
TerraDrone ha annunciato di aver concluso un’impegnativa missione condotta in Thailandia finalizzata a mappare con un drone 50km di elettrodotti per rilevare la distanza di cavi e tralicci rispetto alla vegetazione circostante. La missione è stata eseguita con un drone RTK ad ala fissa dotato di una Sony RX1R II (fotocamera full-frame da 42-Mpix.) Circa 12 km mappati al giorno tramite diversi voli con un tempo massimo di 60 minuti per volo. In questo modo sono state ottenute…
Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 20.02.2019
Si parla di: monitoraggio luoghi, infrastrutture, reti elettriche, elettrodotti, mappatura,

Open innovation, TerniEnergia scommette sui droni di Sundrone .@repubblica

Il gruppo annuncia l’acquisizione del controllo della startup tecnologica tramite un’operazione finalizzata dalla controllata Softeco. Obiettivo: velocizzare e rendere più precisa l’acquisizione di dati digitali all’interno di impianti solari
Incrementare la propria specializzazione tecnologica nel settore della gestione intelligente degli impianti energetici, facendo leva sulle tecnologie di analisi delle immagini installate a bordo dei droni. Si potrebbe sintetizzare così l’obiettivo dell’acquisizione della startup tecnologica Sundrone da parte di Softeco.
La società controllata da TerniEnergia, smart company quotata sul mercato Mta di Borsa Italiana e controllata a sua volta dal gruppo Italeaf, ha infatti annunciato l’acquisizione del 19% del capitale sociale della startup attiva nel settore delle ispezioni termografiche e visive di impianti fotovoltaici di taglia industriale, specializzata nell’utilizzo di…
Da @repubblica di ANDREA FROLLA’ – 01 Febbraio 2019
SI parla di: energie rinnovabili, solare, monitoraggio luoghi, controllo infrastrutture tecnologiche, pannelli solari

Galapagos, droni contro ratti: la battaglia hi-tech contro i roditori ‘alieni’ .@repubblica

Gli esperti contano di eradicare la specie invasiva che mette a rischio gli uccelli locali, utilizzando i velivoli a controllo remoto per la distribuzione del veleno
MILIONI di anni di isolamento. Specie evolute nel silenzio e nella pace. Ma oggi le Galapagos si risvegliano con il ronzio di due droni in missione speciale. Pilotati dal mare, muniti di un fucile costruito con una stampante 3D, sono “armati” con 20 chilogrammi ciascuno di polpette blu fosforescenti.
Nei 15 minuti di volo, dovranno “spararle” fra l’erba con la massima precisione, per massimizzare le perdite tra i nemici salvaguardando le “truppe alleate”…
Da @repubblica di ELENA DUSI – 28.01.2019
Si parla di: monitoraggio luoghi, natura, animali, controllo, popolazione, ratti, invasione, topi, Galapagos

Viadotto, “un azzardo riaprirlo”. Nuove foto dal drone: calcestruzzo si sbriciola .@Corrierearezzo

Le nuove foto scattate dal drone sul viadotto Puleto mostrano perfino i granelli di sabbia del calcestruzzo che si sfalda”.

Chi le ha potute vedere, in questi giorni frenetici di valutazioni e di attesa, lo afferma con una certa dose di preoccupazione.

L’apparecchio volante messo di nuovo in azione dai consulenti della Procura di Arezzo, avrebbe restituito immagini impietose degli appoggi, gli elementi architettonici che sorreggono la vecchia e consumata costruzione viaria chiusa dal 16 gennaio.

Nuovo rinvio quindi sulla decisione se riaprire o no la E45 nel tratto tra Valsavignone e Canili, che tanti…

Da @Corrierearezzo – 29.01.2019

LEGGI TUTTO su CORRIERE DI AREZZO

Si parla di: monitoraggio luoghi, controllo del territorio, infrastrutture, viadotti, ponti, verifiche strutturali