Usa. Droni: pressioni sul segretario ai Trasporti per una norma per identificare i droni .@avionews

FAA dovrebbe pubblicare un regolamento per luglio
Da parte di alcuni senatori statunitensi è arrivata la sollecitazione al segretario ai Trasporti Elaine Chao affinché prepari una norma che permetta di identificare a distanza i droni commerciali (Uav, Unmanned aerial vehicle, aerei senza pilota a controllo remoto), dando così modo ai legislatori di votarla e di renderla applicabile. Il Congresso nel 2016 ha incaricato l’Faa (Federal Aviation Administration) di emanare un regolamento per consentire alle forze dell’ordine, ai militari, agli enti federali preposti alla sicurezza (anche aerea) a individuare e identificare i droni nel corso del loro volo, così da…
Da @avionews – 30.04.2019
Si parla di: regole per volare con i droni, USA, pilotaggio remoto, identificare droni, regolamento, sicurezza, FAA

Droni-taxi nel cielo di Torino: entro due anni il via agli esperimenti .@rep_torino

Patto tra Comune e pool di aziende: il prototipo ha già volato con successo a Dubai
Torino come la Los Angeles di Blade Runner, con droni che trasportano oggetti e persone solcando i cieli della città. Non è un sogno, né la trama di un film portato qui dalla Film Commission, ma una delle sperimentazioni che arriveranno grazie all’assegnazione a Torino della guida del gruppo di ” testing” di mobilità area del progetto europeo ” Urban air mobility”. L’assegnazione del compito è arrivata la scorsa settimana ed è stata annunciata dall’assessora all’Innovazione, Paola Pisano: ” Il primo obiettivo riguarda la creazione di …
Da @rep_torino di JACOPO RICCA – 29.04.2019
Si parla di: delivery drone, trasporto merci, cose, persone, taxi, mobilità, aeromobile, cargo, pilotaggio remoto, Urban air mobility

Perché diventare pilota di drone? Webinar gratuito .@BitMATnews

Sempre più spesso siamo sorvolati da droni. Ma i Sapr non possono essere pilotati da chiunque e, in moltissime aree, questi apparecchi non possono volare. Ecco come evitare multe e sanzioni
Dall’uso ludico a quello professionale, i droni (o più correttamente Sapr) sono sempre più diffusi e utilizzati, anche perché equipaggiabili con strumentazione di analisi e misura impiegati in numerosi ambiti professionali.
I droni, però, sono considerati a tutti gli effetti aeromobili, come previsto dall’art. 743 del Codice della Navigazione e definiti come tali da leggi speciali, dal regolamento comunitario e dal regolamento dell’ENAC…
Da @BitMATnews di Redazione BitMAT – 23/04/2019
Si parla di: corsi, propedeutica, propedeutici, volare, imparare a pilotare drone, regole, sanzioni, ENAC, pilotaggio remoto

Il drone che si pilota col pensiero .@Agenzia_Italia

Il drone che si pilota col pensiero

Per farlo alzare in volo basta il pensiero. Ecco come funziona il primo drone che si pilota con la mente…

Da @Agenzia_Italia di Next New Media | 04 aprile 2019,21:19

GUARDA IL VIDEO su AGI.it

Si parla di: pilotaggio remoto, mente, cervello, coscienza, concentrazione, pilotare con la mente, controllare,

Interfaccia computer-cervello della DARPA permette di controllare telepaticamente sciami di droni .@Notiziescientif

Una sofisticata interfaccia cervello-computer è stata ideata dalla DARPA, l’Istituto militare statunitense per la ricerca.

Questa interfaccia permetterebbe ad una persona di controllare sostanzialmente qualsiasi cosa; l’interfaccia è però stata pensata soprattutto per controllare velivoli e, ancora più nello specifico, sciami di droni. Il tutto utilizzando sostanzialmente i pensieri grazie ad un chip cerebrale.

Già nel 2015 era stato dimostrato il principio base riguardo al pilotare un velivolo utilizzando un microchip impiantato a livello chirurgico nel cervello. Tuttavia questa ricerca è proseguita ed ha portato ad una nuova interfaccia che permette non solo di inviare segnali, e dunque comandi, al velivolo ma anche di ricevere segnali da quest’ultimo.
In questo modo il cervello, e sostanzialmente il “pilota”, può anche…

Da @Notiziescientif di  Giorgio Moretti – 9 settembre 2018

LEGGI TUTTO su NOTIZIE SCIENTIFICHE.it

Si parla di: interfaccia neurale, DARPA, sciami di velivoli, swarm, segnali cerebrali, aeromobili, pilotaggio remoto

Primo volo in solitaria su spazio pubblico per il #drone Nasa Ikhana .@leganerd

Solitamente i droni vengono affiancati da un piccolo aereo quando si spostano in zone aeree utilizzate per voli commerciali e privati. Per la prima volta pochi giorni fa, invece, un drone NASA ha volato in solitaria in questi spazi.
Il volo era un test per verificare il buon funzionamento di tecnologie in sviluppo da anni, studiate per l’individuazione di altri aerei e per evitarli.
Il test del drone a pilotaggio remoto Ikhana ha avuto successo. È partito dalla Edwards Air Force Base in California ed ha attraversato diverse zone a traffico aereo controllato e a diverse altitudini…
Da @leganerd di NewsBot7 – 19.06.2018
  • Articolo completo in lingua inglese dal sito NASA
Si parla di: Drone Nasa, Ikhana, pilotaggio remoto,

Messico: 10% di crimini in meno con un solo #drone .@HDblog

Un solo drone è stato capace di abbattere del 10% il tasso di criminalità di una città, portando a oltre 500 arresti e riducendo i furti in abitazione del 30%.

La notizia arriva dal dipartimento di polizia di Ensenada, città messicana a sud di Tijuana dove è stato sperimentato il pattugliamento aereo con un drone, il DJI Inspire 1 Quadcopter.

Per oltre quattro mesi, il dipartimento ha fatto volare il drone sopra la città con una media di 25 missioni al giorno, per un totale di 1600 missioni, decidendo dove…

Da @HDblog di Elena Toni – 12.06.2018

LEGGI TUTTO su HDBlog.it

Si parla di: sicurezza, tasso di criminalità, monitoraggio luoghi, controllo del territorio, operazioni di polizia, pilotaggio remoto, aerofotografia, aerosorveglianza

.@lagenziaviaggi Nasce #UberAir: accordo con la #Nasa sui #droni

Nasce UberAir: accordo con la Nasa sui droni

Tra i protagonisti del Web Summit di Lisbona non poteva mancare Uber, forte tra le altre di una grande novità: si tratta di UberAir, nuovo servizio di trasporto aereo urbano che diverrà realtà a Dallas e Los Angeles. Grazie a un accordo con la Nasa, infatti, il player americano intende aprire i collegamenti fra aeroporto e centro città grazie a una sorta di droni mossi da motori elettrici che dovrebbero essere, secondo le previsioni, molto più silenziosi di un elicottero. Jeff Holden, a capo del progetto, così come riporta Repubblica.it, li chiama electric vertical take off and landing vehicles (eVTOLs), e a suo parere sarebbero anche più sicuri.

«Metà della popolazione mondiale vive nelle città e la situazione non farà altro che peggiorare con le strade sempre più congestionate – racconta Holden – La soluzione, secondo Uber, è…

Da @lagenziaviaggi 09.11.2017

LEGGI TUTTO su L’AGENZIA DI VIAGGI

Si parla di: UBER, NASA, droni, delivery drone, pilotaggio remoto, trasporto con droni, merci, persone, electric vertical take off and landing vehicles, EVTOLS

@varesereport #Varese, #Drone #sorvola il #CampodeiFiori, individuate #zone a #temperaturaelevata

Varese, Drone sorvola il Campo dei Fiori, individuate zone a temperatura elevata

Sono proseguite anche oggi (4.11.2017 n.d.r.) le operazioni di bonifica a seguito dell’incendio che ha interessato la zona del Parco del Campo dei Fiori nei giorni scorsi.

Sull’area hanno operato gli specialisti vigili del fuoco del nucleo nazionale S.A.P.R. (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto), l’equipaggio ha effettuato dei sorvoli con un drone munito di termocamera e immagini georeferenziate…

Da @varesereport – 04.11.2017

LEGGI TUTTO su VARESE REPORT

Si parla di: protezione civile, vigili del fuoco, nucleo sapr, apr, sistemi aeromobili, pilotaggio remoto, termocamera, monitoraggio luoghi, incendi, prevenzione

.@DronEzine #Droni oltre l’orizzonte: come fare approvare un #volo fuori dalla vista del #pilota

Droni oltre l’orizzonte: come fare approvare un volo fuori dalla vista del pilota

Il regolamento ENAC prevede da tempo la possibilità di effettuare voli che vadano oltre la visuale del pilota: si chiama EVLOS, che sta per Enhanced Visual Line of sight (linea dell’orizzonte aumentata) e prevede il ricorso a più piloti oppure un solo pilota e più osservatori.

In questo modo, almeno in teoria, si potrebbe far volare un drone da Bolzano a Catania, passando da un pilota (o un osservatore) all’altro, in una sorta di staffetta. Ma come si può fare nella pratica a ottenere l’autorizzazione per un volo del genere?

Le operazioni in EVLOS possono essere condotte previa specifica autorizzazione da parte di ENAC. Certo, non c’è nessun modulo ad hoc per effettuare la domanda di autorizzazione per operazioni in condizioni EVLOS, questo vuol dire che il richiedente dovrà farselo…

Da @DronEzine di Luca Masali – 04.11.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: EVLOS, Enhanced Visual Line of sight, oltre l’orizzonte, pilotaggio remoto, pilota aggiunto, pilota in comando, osservatore sapr, regolamento mezzi aerei a pilotaggio remoto