#Drone in volo sfiora aereo che atterra: a rischio i 278 passeggeri .@BlitzQuotidiano

La compagnia aerea Air New Zealand ha denunciato la presenza di un drone arrivato a quasi 5 metri da un volo decollato da Tokyo e diretto all’aeroporto di Auckland, drone che avrebbe messo a rischio la sicurezza di 278 passeggeri e dell’equipaggio.

Dopo l’episodio, la compagnia aerea ha chiesto il carcere per gli operatori di droni che mettono in pericolo vite umane. Air New Zealand sostiene che i piloti del Volo NZ92 hanno individuato il drone a circa 5 metri dal Boeing 777-200 in una fase della discesa in cui era impossibile effettuare manovre evasive, scrive il Daily Mail…

Da @BlitzQuotidiano – 28.03.2018

LEGGI TUTTO su BLIZ QUOTIDIANO

Si parla di: regole, spazio aereo, corridoio, sense and avoid, norme, regolamento, regole dell’aria

Annunci

#Droni Trecentini: gli assembramenti di persone non van presi alla leggera .@DronEzine

I trecentini (i SAPR inoffensivi sotto i tre etti) hanno dei superpoteri che vanno bel al di là della possibilità di usarli per lavoro senza patentino: uno dei più importanti è che per loro l’art. 27, che impone una distanza minima di 50 metri dalle persone, non è applicabile.
Quindi si possono sorvolare le persone, ma non gli assembramenti (quest’ultimo caso è esplicitamente vietato).  Resta allora da capire quanto ci si può avvicinare a un assembramento, senza sorvolarlo: il regolamento non lo dice, ma…
Durante il  Roma Drone Campus sono state sollevate numerose questioni estremamente particolarmente sentite tra gli operatori, alcune…
Da @DronEzine di Francesco Paolo Ballirano, avvocato esperto in diritto aeronautico e membro del Comitato Scientifico di DroneZine – 15.03.2018
Si parla di: droni sotto i trecento grammi, trecentini, <300gr, assembramento di persone, area congestionata, regole dell’aria, legge, regolamento

Autorizzazioni per volo #droni .@laleggepertutti

Far volare un drone è un’attività che si può fare senza autorizzazioni oppure occorre ottenere autorizzazioni prima di poter utilizzare un drone?
L’argomento droni è decisamente di grande interesse per molti consumatori, che da qualche tempo si stanno interessando a questi prodotti il cui mercato è in costante evoluzione.
Oltre alle note funzioni che questi mini aerei telecomandati a distanza possono avere – e che in definitiva hanno avuto finora, come ad esempio la videosorveglianza e le riprese aeree – il loro utilizzo si sta diversificando.
Molte persone, infatti, stanno acquistando droni anche a scopo ludico e ricreativo, per farli volare nel tempo libero, senza contare l’uso che è possibile farne per il trasporto di piccole merci (ambito che dovrebbe essere di potenziale grande sviluppo economico-finanziario, anche …
Da @laleggepertutti – 17.02.2018
Si parla di: leggi, regole, regolamento, diventare piloti, aree critiche, operazioni specializzate

.@DronEzine #Normativa #droni in #UK: si va verso #registrazioneobbligatoria e maggiori #controlli

Normativa droni in UK: si va verso registrazione obbligatoria e maggiori controlli

Il Regno Unito si prepara ad una riforma della normativa sui droni, che dovrebbe entrare in vigore già dalla prossima primavera portando un generale irrigidimento delle regole. La bozza del nuovo regolamento, che rivoluzionerà l’uso dei droni per gli hobbysti e i professionisti, contiene indicazioni che stabiliscono più limiti per i piloti, più potere alle forze dell’ordine (il che vuol dire maggiori controlli) e soprattutto registrazione obbligatoria per i droni di peso pari superiore a 250 grammi.

Lo scopo è quello di porre un freno immediato all’uso irresponsabile (e in taluni casi deliberatamente illegale) dei…

Da @DronEzine di Edoardo Sorani – 30.11.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: regole, regolamento, droni, UK, divieti, permessi, come volare con un drone nel regno unito

.@Quadricottero #ENAC #informatizza l’ #elenco degli #autorizzati alle #operazionicritiche con i #droni

ENAC informatizza l’elenco degli autorizzati alle operazioni critiche con i droni

Grazie all’elenco elettronico sarà più semplice per la committenza e per le forze dell’ordine verificare se un operatore è autorizzato ENAC per svolgere le operazioni critiche.
n attesa che EASA e la Commissione Europea facciano il loro corso per il stra-annunciato futuro regolamento comune (per dicembre sono attese le OPINION EASA), in Italia le operazioni professionali con i droni si suddividono sostanzialmente in due categorie, le operazioni non critiche e le operazioni critiche. Per svolgere queste attività, considerate lavoro aereo con mezzi aerei a pilotaggio remoto, pilota ed operatore devono ottenere attestati, riconoscimenti ed…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 20.11.2017

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: informatizzazione amministrazione pubblica, enti, enac, sistema informatico, elenco operatori riconosciuti, aree, operazioni critiche, lavorare con i droni, regolamento

.@cdsnews #Scatti da urlo con il #drone ? Il #Parco dice basta

Scatti da urlo con il drone? Il Parco dice basta

Cambiano le regole per il sorvolo dei velivoli a pilotaggio remoto all’interno dell’area protetta.
Scatti da urlo con il drone? Il Parco dice basta

Cinque Terre – Val di Vara – Giro di vite per i droni all’interno del Parco nazionale delle Cinque Terre. Lo ha deciso il Consiglio direttivo dell’ente guidato, in questa fase di interregno, dal facente funzioni Vincenzo Resasco, sindaco di Vernazza. Il Consiglio – c’erano, oltre a Resasco, i consiglieri Fabrizia Pecunia, Federico Barli e Francesco Mariotti -, in particolare, ha deciso di andare a rivedere le carte da compilare per chiedere di sorvolare il territorio del Parco con i cosiddetti velivoli a pilotaggio remoto.

La modifica fa sì che adesso si possa far domanda soltanto se si intende catturare immagini col drone per finalità scientifiche, lavorative, di difesa fitosanitaria, di ricerca e – in caso non ci sia la possibilità di vie alternative – per trasportare …

Da @cdsnews – 15.11.2017

LEGGI TUTTO su CDS CITTA’ DELLA SPEZIA

Si parla di: fotografia aerea, fotografare con drone, cinque terre, permessi di volo, regole, regolamento, aerofotografia, Criteri di valutazione

@DronEzine #Piaggio, vola il #drone enorme per #trasportomerci: novità in vista nel #regolamentoENAC

Piaggio, vola il drone enorme per trasporto merci: novità in vista nel regolamento ENAC

Lo scorso 11 ottobre è stato effettuato il primo volo dimostrativo di operazione cargo con un drone. Nei pressi dell’aeroporto di Trapani Birgi, Piaggio Aerospace ha effettuato con successo il volo di simulazione di una operazione cargo quale conclusione della prima fase di un programma di ricerca affidato dall’Enac.

Le attività di volo hanno consentito la simulazione di operazioni svolte in scenari ove il trasporto cargo in modalità «automatica» è avvenuto a supporto di scenari normali, di emergenza o di protezione civile, con simulazione del rilascio di un carico di beni essenziali (medicinali, derrate alimentari, ecc.) e atterraggio del velivolo è avvenuto in modalità automatica in una località remota, anche in assenza di assistenza al volo. L’ENAC ha precisato che i risultati delle attività di ricerca e di sperimentazione costituiranno uno degli elementi chiave per poter sviluppare un futuro regolamento che avrà l’obiettivo di stabilire…

Da @DronEzine di Francesco Paolo Ballirano, avvocato esperto in diritto aeronautico e membro del Comitato Scientifico di DronEzine – 05.11.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: delivery drone, drone cargo, trasporto merci, logistica, P1HH, Péiaggio Aerospace, ENAC, regolamento, regole e criteri operativi per la diffusione dei sistemi aerei a pilotaggio remoto

#DRONI #Security, #safety, #privacy ed #etica – pubblicazione

DRONI Security, safety, privacy ed etica di Paolo G. Piccioli, edito da EPC EDITORE

Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto: il futuro dell’aviazione militare e civile. Aggiornato al Regolamento ENAC “Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto” del 16 luglio 2015 (Emendamento 1 del 21 dicembre 2015)

Progettati per impieghi militari, i Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (comunemente detti “droni”) sono ormai diventati un fenomeno di massa che riscuote l’interesse di semplici appassionati e qualificati professionisti: superata la fase di sperimentazione pionieristica, essi si sono evoluti da semplici aeromodelli a veri e propri strumenti di lavoro, con tutte le implicazioni e responsabilità che ne derivano.

La diffusione di impiego dei droni e la loro piena integrazione negli spazi aerei controllati dipenderà dal superamento di alcuni “gap tecnologici” tuttora da colmare e da un’omogenea regolamentazione del settore, sensibilizzando parimenti l’opinione pubblica sui benefici che possono derivare dalla versatilità di impiego dei SAPR. Nonostante i progressi fatti, siamo ancora agli albori di una nuova era dell’aviazione: resta ancora molto da fare, specie sotto il profilo della sicurezza e della privacy, per scongiurare ogni pericolo o abuso, anche soltanto potenziale.

La “social sustainability” dei droni passa attraverso una corretta gestione dei rischi connessi al loro impiego, coinvolgendo in modo cosciente e responsabile tutti gli stakeholder della “drones’ chain”. Questo volume fornisce una panoramica esaustiva – ancorché non esauriente – sul singolare e sfaccettato mondo dei SAPR, attraverso un approccio prevalentemente orientato ai temi della sicurezza in senso lato, senza trascurare gli aspetti tecnico-costruttivi, normativi e di business.

Autore
Paolo G. Piccioli
Dopo aver maturato una ventennale esperienza come Funzionario della Polizia di Stato, ricopre da diversi anni il ruolo di Senior Security Manager, passando dall’ambito bancario a quello del luxury a quello del gaming entertainment e dell’editoria. Appassionato esperto di security e privacy, promuove da sempre un approccio didattico e un modello formativo di stampo partecipativo, utilizzando le tecniche dicoaching per diffondere una “cultura della sicurezza” consapevole e responsabile.

Destinatari
Responsabili della security e della privacy di enti pubblici e privati, istituti di vigilanza privata e
titolari di licenza.

Argomenti promozionali
Tutto quello che si deve sapere sulle norme di sicurezza, sulla privacy e sulle responsabilità che regolano l’utilizzo dei droni diventati ormai un fenomeno di massa.

Link di approfondimento:

 

#DRONE #CADUTO A #CONCERTO: #PILOTI #CERTIFICATI, ”BASTA JUNGLA, #ENAC INTERVENGA”

@abruzzoweb DRONE CADUTO A CONCERTO: PILOTI CERTIFICATI, ”BASTA JUNGLA, ENAC INTERVENGA”

LANCIANO – “L’evento di venerdì sera a Lanciano che ha visto cadere un drone incautamente pilotato e in barba a tutte le elementari norme di sicurezza in materia, è un evento che non doveva accadere. Sono fallite tutte le più basilari norme di sicurezza che l’Enac impone ai propri iscritti mediante corsi e certificazioni, che ne avrebbero azzerato il rischio relativo”.

Lo affermano in una nota congiunta, Valerio Simeone e Claudio Tucci, piloti certificati Sapr Enac della FotoWireless, a commento dell’incidente durante il concerto di Dodi Battaglia a Lanciano (Chieti) dove un drone è caduto sulla folla che assisteva  quattro persone sono rimaste lievemente ferite.  La Polizia sta cercando di identificare un uomo che, subito dopo l’incidente, è stato visto recuperare l’apparecchio e fuggire. Il drone sarebbe precipitato da…

Da @abruzzoweb – 17.09.2017

LEGGI TUTTO su ABRUZZO WEB

Si parla di: incidenti, sinistri, drone che precipita, concerto, Valerio Simeone, Claudio Tucci, Sapr, Enac, Dodi Battaglia, feriti, regolamento, assembramento di persone

#Lisbona, #drone misterioso #sopra #aeroporto: sospesi i voli

@ilmessaggeroit  Lisbona, drone misterioso sopra aeroporto: sospesi i voli

La presenza di un drone, che si trovava in prossimità dell’aeroporto di Lisbona, ha ostacolato le operazioni di atterraggio di due voli. Un aereo della compagnia Rayanair proveniente da Marsiglia è stato avvertito dalla torre di controllo dell’impossibilità di atterrare quando questi stava già nella fase finale della manovra ed è riuscito comunque a terminarla qualche minuto dopo senza alcun problema.

Un secondo volo, invece, della compagnia Easyjet proveniente da Parigi non ha potuto atterrare e secondo le istruzioni della torre di controllo ha continuato il suo volo fino a Porto.

Da @ilmessaggeroit di Marta Ferraro – 09.08.2017

LEGGI TUTTO su IL MESSAGGERO.it

Si parla di: regolamento, regole, droni, atz, ctz, aeroporti, prossimità, spazio aereo, pericolo, no fly zone