#Drone per un matrimonio a San Marco a Venezia, 300 euro di multa .@Quadricottero

Due droni nel giro di 30 minuti visti volare a Piazza San Marco a Venezia. Intervenuta anche la Digos.
Non è una novità che Venezia, visitata da milioni di turisti ogni anno, sia spesso al centro di riprese aeree effettuate tramite droni. Il problema è che a Venezia con i droni non si può volare salvo ottenimento di apposite autorizzazioni a cui sono soggetti anche gli operatori riconosciuti / autorizzati ENAC perchè quasi tutta la città lagunare è interessata dalla zona proibita P234 oltre che dall’ ATZ dell’aeroporto di Venezia Tessera.
Inoltre alcune zone, come piazza San Marco, sono classificate come obiettivi sensibili…
Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 17.06.2018
Si parla di: sicurezza, droni in aree congestionate, assembramenti di persone, no fly zone, zona di volo interdetta, regole droni,
Annunci

Eurodelirio a pilotaggio remoto di Sergio A. Barlocchetti

Datemi pure del bastian contrario, ma fossi stato all’Europarlamento il 12 giugno scorso avrei votato NO alle linee guida del regolamento comunitario in materia di velivoli a pilotaggio remoto.

La divisione in troppe classi, il limite degli 80 Joule, la sicurezza intrinseca delle macchine volanti, sono fattori destinati a una rapidissima evoluzione verso dimensioni minori e prestazioni migliori. Dunque trovo perfettamente inutile fissare così tanti paletti per poi doverli cambiare già entro un paio d’anni. Certamente delle nuove normative saranno felici i produttori, come ha sottolineato Paula Iwaniuk dell’associazione produttori di droni DMAE, ma queste nascono con un peccato originale già sperimentato nell’aviazione maggiore.

Più precisamente, nascono per garantire il massimo della sicurezza e non il reale e organico sviluppo del settore con le sue reali potenzialità e infinite declinazioni. In pratica è l’ennesimo regolamento generato dalla paura dei politici e giustificato con la loro preoccupazione per la nostra salute, ma…

Da http://www.mirumir.it/ di Sergio A. Barlocchetti – 13.06.2018

LEGGI TUTTO su MIRUMIR.it

SI parla di: europarlamento, regolamento europeo, regole droni, UE, regole comunitarie, aviazione minore, aeromodellismo, EASA

#Droni in Europa, il parlamento EU approva il regolamento unico .@DronEzine

Accordo quasi all’unanimità per l’approvazione del nuovo regolamento europeo sui droni civili: sono stati 558 i voti favorevoli, 71 contrari e 48 astensioni. Ma le regole ora devono essere approvate dai ministri dell’UE.

Il regolamento europeo ha come obiettivi primari:

  • il mantenimento di un livello di sicurezza comune in tutta l’UE
  • la certezza giuridica per aiutare a stimolare lo sviluppo del mercato
    un insieme di regole di sicurezza dell’aviazione modernizzate per affrontare nuove sfide
  • I deputati hanno sostenuto nuove norme a livello UE per garantire l’uso sicuro dei droni e per aggiornare le norme sulla sicurezza aerea.

Qualche ora addietro i membri del Parlamento Europeo hanno approvato un accordo raggiunto tra i negoziatori del Consiglio e del Parlamento iniziato ancora nel novembre 2017, sulla armonizzazione e i  principi generali a livello UE per i droni e gli operatori dei droni al fine di  garantire un livello comune di sicurezza e offrire agli operatori e ai costruttori la prevedibilità di sviluppare prodotti e…

Da @DronEzine di Stefano Orsi – 12.06.2018

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: regole droni, europarlamento, UE, uso dei droni in europa, regolamento unico

Se paghi qualcuno per volare con un #drone deve essere autorizzato, l’avvertimento della CAA ai committenti .@Quadricottero

Nel Regno Unito sono sempre di più gli abusivi che offrono servizi aerei con i droni senza averne i titoli. La CAA lancia un avvertimento ai committenti.
Nel mondo droni ad uso professionale il fenomeno del cosiddetto abusivismo, ovvero lo svolgimento di lavoro aereo (riprese aeree, rilevamenti, ispezioni etc.) senza averne i titoli e requisiti previsti dalle normative, non riguarda solo l’Italia.
Nel Regno Unito la CAA, equivalente della nostra ENAC, nei giorni scorsi ha lanciato un avvertimento: “Se stai pagando qualcuno per pilotare un drone, devi verificare che abbia le previste autorizzazioni altrimenti potresti pagare per un…
Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 30.05.2018
Si parla di: regole droni, volare, committente, committenza, operatori illegali, riconosciuti enac,e elenco ufficiale, regno unito

Regolamento Italiano sui #DRONI inizierà a cambiare già nel 2018. La conferma dell’ ENAC a Roma Drone Campus .@Quadricottero

Grossi cambiamenti in vista già a partire dal 2018 per il regolamento italiano sui DRONI.

Si vuole imporre la registrazione anche per i droni ad uso ludico con la Polizia che sarà dotata di un App per l’identificazione in tempo reale. Si vuole iniziare ad adeguare il regolamento ENAC recependo gradualmente le Open Category (addio al patentino), le Specific e le operazioni in BVLOS.

Come avevamo anticipato in altri articoli, ENAC è intenzionata a cambiare il regolamento italiano sui droni già quest’anno per iniziare l’avvicinamento al Regolamento Europeo la cui emanazione è prevista per l’ultimo trimestre 2018 ma con applicabilità 2020-21. La conferma è arrivata poco fa dalle parole dell’ Ing. Riccardo Delise in occasione della presentazione del rapporto ENAC sulle attività SAPR nel 2017 a Roma Drone Campus 2018.

“L’intenzione dell’ENAC ovviamente non è quella di aspettare il 2020-21 quando scadrà la sovranità della legislazione italiana sui droni, ma quella di raccordarsi con un percorso di avvicinamento agli orientamenti Europei alla cui determinazione abbiamo partecipato anche noi” ha dichiarato…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 21.02.2018

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: ENAC, Roma Drone Campus, regolamento mezzi aerei a pilotaggio remoto, regole droni, regolamento europeo, easa

Finlandia – TRAFI

Droni | Finlandia | Regolamento TRAFI Finnish Transport Safety Agency

(Tradotto da Google dalla pagina ufficiale del sito web TRAFI “Unmanned aviation”, versione inglese)

Unmanned aviation

Un velivolo senza pilota è un velivolo destinato a volare senza un pilota a bordo. Gli aerei senza equipaggio sono spesso equipaggiati per alcune funzioni, come la fotografia o varie attività di misurazione. Gli aerei pilotati a distanza sono una sottocategoria di velivoli senza pilota. Sono pilotati da un pilota remoto o hanno la capacità di consentire l’intervento di un pilota remoto in qualsiasi fase del volo.

Gli aeromodelli sono velivoli senza pilota che vengono utilizzati per scopi ricreativi o sportivi. Gli aeromodelli possono essere pilotati a distanza o autonomi.

Il regolamento aeronautico di Trafi OPS M1-32 su velivoli a pilotaggio remoto e modello è in vigore dal 9 ottobre 2015.

LEGGI TUTTO sul sito TRAFI

Ulteriori informazioni in lingua italiana le trovi su DRONEZINE

@ASSORPAS si prepara ad affrontare le nuove sfide sui #droni previste per i prossimi anni

@Quadricottero @assorpas si prepara ad affrontare le nuove sfide sui droni previste per i prossimi anni

Alla soglia del regolamento Europeo, al via le votazioni per eleggere il nuovo Consiglio Direttivo di ASSORPAS, l’associazione italiana sui piccoli droni ad uso civile.

ASSORPAS, l’Associazione Italiana sui Light RPAS, è stata la prima realtà in Italia ad interessarsi ai piccoli droni ad uso civile. Nata quando ancora nel nostro Paese non esisteva un regolamento sui mezzi aerei a pilotaggio remoto, ASSORPAS fin da subito si è attivata per incontrare ENAC, eravamo nel 2013, per discutere sulla bozza del regolamento SAPR. In seguito sono state numerose le iniziative intraprese dall’associazione per aggregare le imprese operanti nel settore dei piccoli…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 04.10.2017

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: regole droni, regolamento europeo, Consiglio Direttivo ASSORPAS, ENAC

#ENAC, bozza nuove #REGOLEARIA: non si applicano agli #AeromobiliGiocattolo e agli #Aeromodelli

@Quadricottero ENAC, bozza nuove REGOLE ARIA: non si applicano agli Aeromobili Giocattolo e agli Aeromodelli

Nuova definizione ENAC di Aeromobili Giocattolo. Non sono SAPR e neppure Aeromodelli. Esentati dalle RAIT. Per logica esentati anche dal Regolamento SAPR (droni)?

L’ ENAC ha appena pubblicato la bozza delle nuove Regole dell’ Aria emendamento 1 scaturite dalla necessità di adattarle all’entrata in vigore, a partire dal prossimo 12 ottobre, della seconda e ultima tranche del regolamento di esecuzione della Commissione 2016/1185 del 20 luglio 2016, detto SERA Parte C, il cui primo blocco di requisiti è entrato in vigore il…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 12.09.2017

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: regole droni, ENAC, aeromodelli, uso ludico e ricreativo, sportivo, droni come giocattoli, RAIT

California | Cupertino | In arrivo la NO FLY ZONE sopra Apple Park

@macitynet #Sopra #ApplePark sta per arrivare la “ #no #fly #zone”: #ultimo #video

Un nuovo video registrato via drone mostra i progressi di luglio all’Apple Park, ma probabilmente il monitoraggio aereo finirà qui: Apple sta studiando un modo per tenere i droni lontani dal campus

Da quando è cominciata la costruzione dell’Apple Park – a marzo 2014 l’area sul quale sorge oggi il campus era stata appena demolita, il mese successivo si scavavano già le fondamenta – abbiamo seguito una dopo l’altra tutte le fasi, negli ultimi anni grazie anche alle riprese via drone degli utenti che hanno monitorato le varie aree, seguendo scrupolosamente anche la nascita del teatro dedicato a Steve Jobs e tutte le…

Da @macitynet di Yuri Di Prodo – 13 Lug 2017

LEGGI TUTTO su MACITYNET

Si parla di: FAA, U.S. Federal Aviation Administration, California, Cupertino, NO FLY ZONE, Apple Park, campus, regole droni,

Droni | FIAPR vs. ciarlatani e bufale online

@Quadricottero La #FIAPR #contro i #ciarlatani del #web e le #bufale sui #droni

Bufale Top: basta comprare un drone sotto i 300 grammi per volare ovunque. Tra pochi mesi il regolamento europeo cambierà tutto sui droni. La FIAPR contro i ciarlatani del web.

Il mix determinato dal boom dei cosiddetti droni e dal fenomeno delle piattaforme social, in cui ognuno può dire la sua, sta generando molta disinformazione sulle normative che riguardano i droni, sia quelli ad uso ricreativo che professionale.

Disinformazione in crescita, solo in parte alimentata dai regolamenti che però, è vero, spesso sono articolati e difficili da comprendere ad una prima lettura.

Tuttavia, tendenzialmente la gente crede ciò a cui vuole o fa comodo credere e tramite il passaparola…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 02.07.2017

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di: Fiapr, regole droni, informazione, regolamento, enac, easa, ciarlatano, bufala, internet, social network,