#Technion: #team #israeliano vince terzo posto in #competizione #internazionale per sviluppo di #aerei #senza #pilota

@siliconwadi_it @TechnionLive Technion: team israeliano vince terzo posto in competizione internazionale per sviluppo di aerei senza pilota

Technion: team israeliano vince terzo posto in competizione internazionale per sviluppo di aerei senza pilota. Un team di studenti israeliani del Technion di Haifa ha sviluppato un sistema aereo autonomo, un drone, che gli è valso il 3° posto in una competizione internazionale per lo sviluppo di un velivolo senza pilota per la ricerca e il soccorso.

Il team è volato in competizione con il sostegno del Ministero israeliano della Scienza e della Tecnologia, come parte del programma governativo per le delegazioni di studenti che affrontano competizioni…

Da @siliconwadi_it – 13.08.2017

LEGGI TUTTO su SILICONWADI

Si parla di: ricerca, sviluppo, innovazione, realizzare aerei senza pilota, unmanned, uas,

Annunci

Quali #segreti vogliono proteggere i #generali sparando ai #droni #civili? Un inquietante caso in #Virginia

@DronEzine Quali segreti vogliono proteggere i generali sparando ai droni civili? Un inquietante caso in Virginia

Chissà se c’è una relazione tra le minacce dei generali americani di abbattere i droni civili che volano sulle loro basi e la denuncia di un drone scientifico che ha scoperto quanti veleni immette in atmosfera un impianto dell’esercito per la produzione di armi in Virginia…

“I droni civili che sorvolano le nostre basi saranno abbattuti” tuonano i generali americani. Viene da chiedersi cosa mai avranno da nascondere i cowboy con le stellette dal grilletto facile. Sarà un caso, ma appena dopo l’annuncio…

Da @DronEzine di Luca Masali – 09.08.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: analisi del territorio, sensori, verifiche ambientali con droni, ricercatori, ricerca, ambiente

#Scontri tra #droni e #aerei, è giallo: perché l’Inghilterra rifiuta di rivelare come ha fatto i test?

@DronEzine @drones4eu Scontri tra droni e aerei, è giallo: perché l’Inghilterra rifiuta di rivelare come ha fatto i test?

Ormai è giallo: le autorità inglesi hanno rilasciato pochi e frammentari dati preliminari di uno studio che, pur ridimensionano le conseguenze di un (improbabile e mai verificatosi) eventuale incidente tra droni e aeroplani, mette comunque in evidenza che l’urto con un piccolo drone sarebbe più pericoloso di quello contro un uccello. Però rifiuta di dire come sono stati condotti i test e non risponde alle pesanti critiche del Drone Manufacturer’s Alliance Europe sulla metodologia impiegata nello studio.

DMAE, l’associazione europea dei costruttori di droni, non ci sta e pretende chiarezza. I bei nomi dell’industria dei piccoli droni, DJI, GoPro e Parrot sparano…

Da @DronEzine di Luca Masali – 01.08.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: Drone Manufacturer’s Alliance Europe, regole, test, spazio aereo, droni contro aerei, bird strike, collisione, ricerca

#Drone #autonomo esegue figura a 8 nel tempo record di soli 4 secondi

@HDblog @AlduxVM Drone autonomo esegue figura a 8 nel tempo record di soli 4 secondi

Molte aziende stanno lavorando attivamente allo sviluppo di sistemi sempre più precisi e sofisticati di pilotaggio autonomo per i droni, la strada da percorrere è ancora lunga, tuttavia i miglioramenti delle tecnologie disponibili consentono di raggiungere risultati interessanti, come quello che vi mostriamo oggi.

Basandosi sul single-board computer Raspberry Pi ed utilizzando il noto software Dronepilot, l’azienda Altax è riuscita a far eseguire in modo automatico ad un drone una figura ad 8, l’aspetto interessante è la velocità con cui tale manovra è stata eseguita, soli 4 secondi.

Secondo Altax, il risultato è particolarmente sorprendente in quanto…

Da @HDblog – 31.07.2017

LEGGI TUTTO su HDBlog

Si parla di: Dronepilot,  Raspberry Pi, Altax, ricerca, velocità drone, test di volo, esperimento, laboratorio

ROMA DRONE: ASSEGNATE 2 BORSE DI STUDIO ALL’UNIVERSITA’ ROMA TRE ACCORDO CON L’ATENEO PER LA PROSSIMA MANIFESTAZIONE A FEBBRAIO 2018

@RomaDrone ROMA DRONE: ASSEGNATE 2 BORSE DI STUDIO ALL’UNIVERSITA’ ROMA TRE ACCORDO CON L’ATENEO PER LA PROSSIMA MANIFESTAZIONE A FEBBRAIO 2018

(comunicato stampa)

Sono state assegnate le due Borse di studio finanziate da Roma Drone nell’ambito di un accordo con il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre. Le Borse sono andate a due valenti studentesse, che si sono laureate nell’anno accademico 2015/2016: la prima è stata assegnata a Manuela Ciocchetti (corso di laurea magistrale in Ingegneria Gestionale e dell’Automazione) per la sua tesi su “Tecniche di identificazione di droni in applicazioni security”, mentre la seconda a Elisa De Paola (corso di laurea magistrale in Ingegneria Aeronautica) per la tesi su “Misure in fase pressioni-campi di velocità a valle di eliche” (vedi: http://www.ingegneria.uniroma3.it/?p=26207).

La Commissione giudicatrice è stata presieduta dal prof. Roberto Camussi, vicedirettore per la didattica del Dipartimento di Ingegneria, e composta da alcuni docenti e da Luciano Castro, presidente di Roma Drone. E’ la seconda edizione di queste Borse di studio, che “hanno lo scopo di favorire – come si legge nel bando per l’assegnazione – la formazione nel settore delle nuove tecnologie relative allo sviluppo e all’uso di velivoli a pilotaggio remoto”.

In occasione dell’assegnazione, è stato anche annunciato che la prossima edizione di Roma Drone Campus si svolgerà nel mese di febbraio 2018 sempre presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre. L’accordo tra il direttore del Dipartimento, prof. Paolo Atzeni, e il presidente di Roma Drone, Luciano Castro, è stato raggiunto nei giorni scorsi.

“Siamo lieti di proseguire questa prestigiosa collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre, iniziata nel 2014 con la prima edizione di Roma Drone Expo&Show e proseguita l’anno scorso con Roma Drone Campus 2017”, ha dichiarato Castro. “Dopo il grande successo della scorsa edizione, il prossimo Roma Drone Campus 2018 confermerà il suo format rivolto esclusivamente ai professionisti, offrendo un’importante e articolata proposta formativa e di aggiornamento professionale, oltre che nuove opportunità di business per le aziende in Italia e all’estero. Stiamo già lavorando ad alcune novità, che amplieranno ulteriormente il nostro raggio d’azione e confermeranno Roma Drone Campus come il vero grande evento annuale della drone community italiana”.

Tutti gli aggiornamenti su www.romadrone.it

  • Associazione Ifimedia  – Via Pistoia, 7 – 00182 Roma

 

Singapore | STUD | Thor, Transformable HOvering Rotorcraft. Un geniale drone sperimentale

@DronEzine @sutdsg @ICRA2017 Il #rotore #diventa un #ala, l’ #ala #diventa un #rotore. #Thor, un geniale #drone #sperimentale

l multicottero paga la sua straordinaria praticità e manovrabilità con una deludente efficienza, che si traduce in poca autonomia rispetto all’ala fissa. Che dal canto suo non è in grado di star ferma a mezz’aria, ma in compenso fa molta più strada in meno tempo e a parità di batterie può volare molto più a lungo.

Esperimenti per mettere insieme i vantaggi del rotore e dell’ala sono tanti, ma quello del Thor, drone sperimentale sviluppato dalla Singapore University of Technology and Design, è decisamente unico.

Per chi si occupa di aerodinamica, il rotore dell’elicottero non è altro che un’ala che gira. E quindi, si sono chiesti gli studenti dell’università di Singapore, perché non studiare un’ala che può …

Da @DronEzine di Luca Masali – 20.07.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: progetti, ricerca, innovazione, elica, drone, singapore, università, SUTD Transformable HOvering Rotorcraft, THOR

NASA | Ricerca | Il ronzio dei droni è più fastidioso del rumore del traffico

@DronEzine Il #chiasso dei #droni è più #fastidioso di #quello del #traffico. Parola della #Nasa

Il rumore dei droni è particolarmente molesto. lo rivela una ricerca della NASA, “Initial Investigation into the Psychoacoustic Properties of Small Unmanned Aerial System Noise” di Andrew Christian e Randolph Cabell.

Secondo una ricerca della Nasa, a parità di volume il rumore del traffico di auto e camion è molto più sopportabile per l’orecchio umano rispetto al ronzio dei droni. Una cosa di cui l’industria dovrà tenere conto: anche se al momento né il regolamento ENAC né qualsiasi altro regolamento di cui siamo a conoscenza impone ai droni delle misurazioni del livello sonoro, man mano che i droni si diffondono il problema del …

Da @DronEzine di Luca Masali – 19.07.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: NASA, Ricerca, ronzio dei droni, fastidioso, fastidio, inquinamento acustico, rumore del traffico

 

Droni commestibili per gli affamati delle zone di guerra

@DronEzine #Zone di #guerra: gli #affamati #potranno #mangiare i #droni?

Ad oggi gli unici droni che l’immaginario di ognuno di noi è in grado di collegare alle aree belliche sono quelli militari, ma le cose stanno per cambiare. Domani potrebbe fare la sua comparsa negli scenari bellici Pouncer, un drone concepito per raggiungere le zone di guerra per portare cibo alle popolazioni assediate afflitte dalla fame.

Non un costoso drone ultra-tecnologico per sganciare piccole quantità di cibo col paracadute, però, perché per questo ci sono già gli aerei e i risultati non è che siano proprio impeccabili. I paracadute infatti sono molto meno precisi di quello che si pensi. “Si dice che possano arrivare a trecento metri dall’obiettivo, ma spesso atterrano più lontani”, rivela Nigel Gifford, ideatore del Pouncer.

Secondo l’articolo riportato su Internazionale, l’idea del Pouncer è nata casualmente da una conversazione che …

Da @DronEzine di Edoardo Sorani – 13.07.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: Droni, cibo, affamati nelle zone di guerra, drone commestibile, ricerca, Pouncer

Il drone che reagisce alle emozioni umane

@wireditalia #Guarda il #drone di #Malliaraki che #risponde alle #emozioni #umane

La studentessa della Royal College of Art di Londra si è ispirata alla gestualità dei falconieri per realizzare l’esperimento

Eirini Malliaraki, studentessa del Royal College of Art & Imperial College di Londra, ha recentemente condotto un’esperimento all’intersezione tra intelligenza artificiale, velivoli a guida autonoma, usabilità, interazione tra uomo e macchina; l’interfaccia scelta per l’esperimento sono i droni e il titolo dell’esperimento è Natural Human-Drone Interaction…Da Alberto Motta – 07.07.2017

LEGGI TUTTO SU WIRED Italia

Si parla di: ricerca, intelligenza artificiale, interazione uomo macchina, droni autonomi

USA | Massachussets | Droni multiuso con ruote ed eliche

@AnsaScienza @MIT #Pronti i #primi #droni #multiuso, con #ali e #ruote

Pronti i primi droni con eliche e ruote, capaci di volare e spostarsi senza il rischio di collisioni. Il risultato, che apre la strada alla realizzazione di future automobili in grado sia di volare che di spostarsi su ruote, è di un gruppo di ricercatori del Massachussets Institute of Technology (Mit) guidato da Brandon Araki.

I prototipi dei nuovi droni ‘multiuso’, otto in tutto, sono stati presentati a Singapore, alla Conferenza internazionale sulla robotica e automazione…

Da @AnsaScienza – 30.06.2017

LEGGI TUTTO su ANSA.it Scienza & Tecnica – Tecnologie

Si parla di: USA, Massachussets. MIT, Droni multiuso con ruote ed eliche, progetti, ricerca,