Arrivano i droni “fantasma”, ecco il nuovo materiale che cancella il rumore .@ilmessaggeroit

Ha la forma di un anello e la struttura interna a elica, il nuovo materiale che cancella i suoni senza fermare il flusso dell’aria.

Modellato secondo regole matematiche, promette soluzioni più efficaci per costruire barriere antirumore e potrebbe essere applicato anche sotto le eliche dei droni per renderle silenziose.

Descritto sulla rivista Physical Review B, è stato messo a punto dai ricercatori dell’università americana di Boston, coordinati da Xin Zhang. «Le barriere antirumore di oggi sono letteralmente muri spessi e pesanti», spiega uno degli autori, Reza Ghaffarivardavagh…

Da @ilmessaggeroit – 08.03.2019

LEGGI TUTTO su IL MESSAGGERO.it

Si parla di: ricerca, innovazione, sviluppo, tecnologia, studio dei materiali, fonoassorbenza, antirumore,

Annunci

I droni pisani che volano nel mondo .@Nazione_Pisa

Tra gli incarichi di «Alpha Robotix» il monitoraggio del ponte di Ripafratta

Pisa, 9 marzo 2019 – Missioni di ricognizione particolarmente delicate, ispezioni in spazi angusti ma anche voli che possono diventare strumento di marketing per il territorio. La ‘soluzione’ si chiama drone, un settore sempre più in crescita. Un settore da boom. A ‘guidare’ la flotta pisana sono gli ingegneri e i piloti di Alpha Robotix, azienda – costola di una realtà specializzata in primis in ottimizzazione di impianti industriali nel settore Oil e Gas (con il 90% di fatturato all’estero) – che nel 2016 ha aperto la divisione tutta dedicata ai droni. Impresa d’eccellenza non a caso chiamata dall’Università di Pisa a collaborare (dall’alto, appunto) al monitoraggio del ponte di Ripafratta, uno dei ponti…

Da @Nazione_Pisa – 9 marzo 2019

LEGGI TUTTO su LA NAZIONE Edizione di PISA

Si parla di: innovazione, sviluppo, ricerca, industria 4.0, Pisa, flotta droni, industria pisana, Università di Pisa

Droni per salvare i koala .@Adnkronos

I ricercatori della Queensland University of Technology hanno trovato una soluzione per monitorare e tenere sotto controllo le popolazioni di koala, animali difficilissimi da osservare nel loro habitat naturale, tra le fronde degli alberi di eucalipto.

Come? Utilizzando due tecnologie all’avanguardia. Prima i droni per …

Da @Adnkronos

LEGGI TUTTO su ADN Kronos

Si parla di: monitoraggio animali, koala, fauna, protezione, ambiente, territorio, ricerca,

Regione Puglia, quattro milioni di euro per Ids Ingegneria .@NoiNotizie

Il programma industriale verrà attuato a Grottaglie
Presidente e assessori regionali hanno ratificato il progetto definitivo della società I.D.S. Ingegneria dei sistemi spa può presentare il progetto definitivo”. A fronte dell’investimento complessivo di euro 7.276.889,80 la Regione concede la somma di 4.001.272,14 euro.
Il programma industriale da creare è denominato CESARE (centro sperimentale per aeromobili a pilotaggio remoto),messo a punto da IDS Ingegneria spa e le imprese aderenti Altea spa e Euronet srl e Sind srl Universale. Previsto, a regime, un incremento occupazionale di 27,1 unità.
La proposta imprenditoriale consiste nel realizzare un Centro di eccellenza per progettare e costruire test,valutazione operativa e manutenzione di Sistemi a pilotaggio remoto.
Obiettivo principale: produrre il nuovo modello di fabbrica attraverso “implementazione attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale”…
Da @NoiNotizie di Nino Sangerardi – 26 febbraio 2019
Si parla di: progetti , ricerca, posti di lavoro, occupazione, IDS, Grottaglie, droni sperimentali, ricerca industriale, Puglia

Dalla NASA in arrivo un sistema di controllo automatico dei droni in volo su ambienti urbani .@TomsHWItalia

Gestire il sempre crescente traffico aereo dei droni sulle aeree urbane densamente popolate è un obiettivo cruciale per il prossimo decennio, quando droni commerciali e di consegna saranno all’ordine del giorno nei nostri cieli.

Il problema se l’è posto anche la NASA che col suo progetto quadriennale UTM (Unmanned Aircraft Systems Traffic Management) sta cercando di sviluppare tecnologie adatte allo scopo.

Il progetto è ora entrato nella fase finale, che è anche la più delicata, perché l’ente spaziale dovrà fornire una serie di dimostrazioni tecniche delle soluzioni sviluppate. Per l’occasione la NASA collaborerà con il Nevada Institute for Autonomous Systems di Las Vegas e il Lone Star UAS Center for Excellence & Innovation di Corpus Christi, in Texas. Le dimostrazioni si svolgeranno tra …

Da @TomsHWItalia di Alessandro Crea – 20 febbraio 2019 17:27

LEGGI TUTTO su TOM’S HARDWARE Italia

Si parla di: NASA, guida autonoma, progetto, ricerca, innovazione, UTM, Unmanned Aircraft Systems Traffic Management, controllo traffico aereo, sense and avoid,

Leonardo è un robot capace di correre, saltare e volare .@Affaritaliani

Leonardo è un robot bipede capace di camminare e di volare per brevi distanze progettato da Alireza Ramezani, Professore associato della Northestern University di Boston e California Institute of Technology e il suo nome sta per “LEg ON Aerial Robotic DrOne”.
Ramezani ha realizzato il robot bipede insieme ai professori Soon-Jo Chung e Morteza Gharib quando era ricercatore post-dottorato presso il Caltech.
Tra gli interessi di ricerca di Ramezani  il controllo della locomozione di robot bipedi, robotica bio-ispirata e  sistemi robotizzati altamente dinamici. Lavori che si collocano tra teoria del controllo e robotica.
Così come è avvenuto per altri progetti robotici anche per questo robot la ricerca ha fatto…
Da @Affaritaliani di Maurizio Garbati – 30.01.2019
Si parla di: uccelli, camminare, volare, correre, robot, robotica, bipede, ricerca, sviluppo, innovazione

CrowdForest: droni per spargere semi. L’idea di ragazzi aronesi VIDEO .@novara.oggi

E’ partita una raccolta fondi.

CrowdForest: droni per spargere semi e riforestare le zone boschive danneggiate. L’idea di un gruppo di ragazzi aronesi.

Si chiamano Giovanni Montagnani di Sesto Calende, Francesca Mapleston di Colazza e Francesco Polinelli di Dormelletto. Sono loro gli ideatori di un progetto appena partito ma che sta già riscuotendo tanti plausi…

Da @novara.oggi – 21.12.2018

LEGGI TUTTO su NOVARA OGGI.it

Si parla di: progetti, ricerca, crowdfounding, forest, innovazione, agricoltura di precisione, precision farming

Un drone… pieghevole .@RSInews

Sviluppato dall’Università di Zurigo e dal Poli di Losanna potrebbe essere molto utile nelle missioni di salvataggio
Ricercatori dell’Università di Zurigo e del Politecnico federale di Losanna hanno sviluppato un nuovo tipo di drone capace di ridurre la lunghezza dei suoi bracci durante il volo e di diventare sufficientemente compatto per potersi inserire in spazi angusti, buche o piccole caverne. Una caratteristica che può rivelarsi estremamente interessante per la ricerca di sopravvissuti o di vittime delle catastrofi naturali.
Il nuovo tipo di drone, che può anche trasportare …
Da @RSInews – 12.12.2018
Si parla di: drone pieghevole, ripiegabile, soccorso, salvataggio, protezione civile, emergenze, ricerca, sviluppo, innovazione

Droni nelle emergenze sanitarie: ABzero e AVIS consegnano organi e sangue .@Tecno__Android

Il progetto di ABzero e AVIS è la conferma che i droni non servono per divertirsi, fare riprese aeree o effettuare solo consegne di pacchi.

In occasione della Festa del Donatore tenutasi a fine novembre, AVIS e ABzero hanno presentato un innovativo sistema di trasporto di sangue e organi anche in zone di emergenza sanitaria non facilmente raggiungibili con mezzi convenzionali. ABzero è una startup innovativa nata nel 2017 da un’idea dell’ing. biomedico Giuseppe Tortora e dell’architetto Andrea Cannas, e ha sviluppato…

Da @Tecno__Android di Flavio Mezzanotte -7 dicembre 2018

LEGGI TUTTO su TECNO ANDROID

Si parla di: innovazione, ricerca,delivery drone, trasporto, cargo, organi, sangue, emoderivati, ospedale

Accordo DJI e Politecnico: collaborazione nel settore tecnologico dei “droni” .@PoliTOnews

Sancita ufficialmente la collaborazione tra Politecnico di Torino e DJI, azienda operante nel settore dei droni civili e della tecnologia delle immagini aeree: è stato firmato il protocollo d’intesa tra i due enti.

L’accordo rientra nel campo dell’istruzione e della ricerca: l’Ateneo e l’impresa lavoreranno insieme per impostare gli standard didattici dell’apprendimento per l’utilizzo di questa tecnologia, includendo lo studio delle best practices per l’attività professionale, e collaboreranno nell’impiego di componenti personalizzabili per le nuove soluzioni di droni commerciali.

Il Politecnico di Torino è entrato in contatto con la tecnologia dei droni nel 2006 ed è oggi uno tra i primi atenei in Europa ad offrire un programma didattico onnicomprensivo per l’impiego dei droni a scopo professionalizzante. Proposto nel 2017 da…

Da @PoliTOnews – 05.12.2018

LEGGI TUTTO su POLIFLASH

Si parla di: ricerca, sviluppo, formazione, innovazione, università, Politecnico di Tornino, DJI