.@OrigamiTwitta La “drone-mania” non è solo una moda una nuova era è cominciata

La “drone-mania” non è solo una moda una nuova era è cominciata

Sembrerà strano, ma i droni non sono nati ieri. Anzi. La prima macchina volante autopilotata venne sperimentata in Italia addirittura nel 1918: si chiamava “Torpedine aerea” e fu studiata per applicazioni militari. Un secolo dopo, i droni sono oggi protagonisti di un vero boom. Quali le cause di questa drone-mania? La prima è forse economica.

Negli ultimi anni, complice la crisi e la disoccupazione, molti italiani hanno immaginato di potersi inventare un nuovo lavoro grazie ai droni. Migliaia di macchine volanti, di vario tipo e prezzo, sono state vendute in tutta Italia, mentre si moltiplicavano le scuole di pilotaggio. Ma, in breve tempo, questo fenomeno si sta ridimensionando, un po’ come è già successo per i negozi di compro-oro o delle sigarette elettroniche.

Un’attività imprenditoriale con i droni deve infatti fare i conti con le norme stringenti dettate dal Regolamento dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC)…

Da @OrigamiTwitta di Luciano Castro

LEGGI TUTTO su LA STAMPA – ORIGAMI

Si parla di: mercato dei droni, attività con droni, lavorare, business, drone mania, passione, roma drone campus, luciano castro

Annunci

ROMA DRONE: ASSEGNATE 2 BORSE DI STUDIO ALL’UNIVERSITA’ ROMA TRE ACCORDO CON L’ATENEO PER LA PROSSIMA MANIFESTAZIONE A FEBBRAIO 2018

@RomaDrone ROMA DRONE: ASSEGNATE 2 BORSE DI STUDIO ALL’UNIVERSITA’ ROMA TRE ACCORDO CON L’ATENEO PER LA PROSSIMA MANIFESTAZIONE A FEBBRAIO 2018

(comunicato stampa)

Sono state assegnate le due Borse di studio finanziate da Roma Drone nell’ambito di un accordo con il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre. Le Borse sono andate a due valenti studentesse, che si sono laureate nell’anno accademico 2015/2016: la prima è stata assegnata a Manuela Ciocchetti (corso di laurea magistrale in Ingegneria Gestionale e dell’Automazione) per la sua tesi su “Tecniche di identificazione di droni in applicazioni security”, mentre la seconda a Elisa De Paola (corso di laurea magistrale in Ingegneria Aeronautica) per la tesi su “Misure in fase pressioni-campi di velocità a valle di eliche” (vedi: http://www.ingegneria.uniroma3.it/?p=26207).

La Commissione giudicatrice è stata presieduta dal prof. Roberto Camussi, vicedirettore per la didattica del Dipartimento di Ingegneria, e composta da alcuni docenti e da Luciano Castro, presidente di Roma Drone. E’ la seconda edizione di queste Borse di studio, che “hanno lo scopo di favorire – come si legge nel bando per l’assegnazione – la formazione nel settore delle nuove tecnologie relative allo sviluppo e all’uso di velivoli a pilotaggio remoto”.

In occasione dell’assegnazione, è stato anche annunciato che la prossima edizione di Roma Drone Campus si svolgerà nel mese di febbraio 2018 sempre presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre. L’accordo tra il direttore del Dipartimento, prof. Paolo Atzeni, e il presidente di Roma Drone, Luciano Castro, è stato raggiunto nei giorni scorsi.

“Siamo lieti di proseguire questa prestigiosa collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre, iniziata nel 2014 con la prima edizione di Roma Drone Expo&Show e proseguita l’anno scorso con Roma Drone Campus 2017”, ha dichiarato Castro. “Dopo il grande successo della scorsa edizione, il prossimo Roma Drone Campus 2018 confermerà il suo format rivolto esclusivamente ai professionisti, offrendo un’importante e articolata proposta formativa e di aggiornamento professionale, oltre che nuove opportunità di business per le aziende in Italia e all’estero. Stiamo già lavorando ad alcune novità, che amplieranno ulteriormente il nostro raggio d’azione e confermeranno Roma Drone Campus come il vero grande evento annuale della drone community italiana”.

Tutti gli aggiornamenti su www.romadrone.it

  • Associazione Ifimedia  – Via Pistoia, 7 – 00182 Roma

 

Droni solari e mini dirigibili per volare senza sosta

@Radio24_news #droni Seconda puntata dello speciale dedicato ai droni. Parliamo di uno dei filoni di sviluppo su cui più si sta investendo: il volo di lunga durata.

I quadricotteri che siamo ormai abituati a vedere anche nei supermercati, e a cui si deve l’esplosione dei droni negli ultimi anni, sono molto facili da controllare ma poco efficienti, tanto che in genere non sono in grado di volare per più di qualche decina di minuti.

Così si punta su droni solari ad ala fissa, e su piccoli droni dirigibile.

Droni capaci di restare in volo a lungo, al limite a tempo indefinito, potrebbero avere numerose applicazioni, come per esempio permettere il monitoraggio di vaste aree selvagge, tra cui mari e oceani, oppure creare reti telematiche…

Da @Radio24_news – 16.05.2017

LEGGI TUTTO su RADIO24

Si parla di: Droni solari, mini dirigibili, volare senza sosta, Luciano Castro, Roma Drone Campus, intervista

Droni, universo in espansione – Video

.@msn_italia .@RomaDrone Questi gioielli della tecnologia stanno trovando impieghi sempre nuovi e sempre più utili alle nostre necessità...

Da @msn_italia 23.02.2017

LEGGI TUTTO su MSN Italia

Msn_logo

 

 

 

 

Si parla di: Droni, universo in espansione, Roma Drone Campus, ENAC, drone ad energia solare, robot, robotica, impiego droni, tecnologia, protezione civile, dispersi

SAPR : CHE FARE SE SONO OSTILI?

.@cesmamil Nell’ambito dei lavori del CESMA, finora ci si era posto l’obiettivo di approfondire l’attuale situazione dei Sistemi di Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SAPR) ricercandone le capacità, le potenzialità ed il quadro normativo entro il quale potevano essere costruiti ed operati.

La risposta è stata chiara ed univoca, indicando delle grandissime potenzialità, delle capacità in rapidissima crescita e soprattutto campi di applicazione in proliferazione esponenziale.

Alcuni di questi impieghi tuttavia vedono i SAPR come possibili sistemi d’arma ai quali la miniaturizzazione, le tecnologie duali (molto poco “tracciabili”!) e l’assenza di equipaggio conferiscono dimensioni fisiche ed economiche ampiamente alla portata di singoli individui o organizzazioni anche criminali. Cosa accadrebbe nel momento in cui il detentore di una capacità SAPR, piccola o grande, statuale o privato, magari criminale, dovesse esserci “ostile”. Che possibilità abbiamo di “difenderci” dai SAPR, da questa nuova minaccia?

Il convegno ha l’obiettivo di esaminare la problematica e di fornire delle risposte basandosi sui fatti di oggi ma con un occhio anche ai possibili sviluppi di domani…

Da @cesmamil – 26.01.2017

LEGGI TUTTO su CESMA – ASSOCIAZIONE ARMA AERONAUTICA

convegno

Si parla di: convegno sui droni, droni ostili, difesa, aeromobili a pilotaggio remoto, roma drone campus, aeronautica militare

Corso di Drone Journalism

.@RomaDrone #DroneJournalism “Con il @drone sulla notizia” è il titolo del corso gratuito organizzato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti e dall’associazione Ifimedia, che si svolgerà a Roma il 22 febbraio 2017 nell’ambito di “Roma Drone Campus 2017” presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma Tre (ore 9-13).

Questo Corso, inserito nella piattaforma Sigef dell’OdG per la formazione permanente dei giornalisti, intende offrire una dettagliata panoramica sugli sviluppi e le potenzialità del “drone journalism” in Italia, senza dimenticare gli aspetti relativi alla deontologia professionale e alla privacy. Sarà possibile conoscere da vicino – tramite le testimonianze di alcuni giornalisti, operatori ed esperti – l’impiego dei droni nelle…

Da @RomaDrone – 10.01.2016

LEGGI TUTTO su ROMA DRONE CAMPUS

Si parla di: Corso Drone Journalism, Roma Drone Campus, Conference, Expo&Show, Consiglio Nazionale Ordine dei Giornalisti, Ifimedia, mini-droni inoffensivi, droni sotto 300gr.

ECCO “ROMA DRONE CAMPUS 2016”, L’EVENTO 2.0 PER IMPRESE E PROFESSIONISTI

@RomaDrone #Droni DUE GIORNI A META’ DICEMBRE SU FORMAZIONE, BUSINESS E COMUNICAZIONE

“Il settore dei droni in Italia è cambiato e, dunque, devono cambiare anche gli eventi”. E’ questa l’intuizione che ha spinto Luciano Castro, ideatore di “Roma Drone Expo&Show” e “Roma Drone Conference”, a dar vita ad una nuova manifestazione dedicata esclusivamente a imprese e professionisti e naturalmente a tutta la drone community italiana. Si intitola “Roma Drone Campus 2016” e si svolgerà nei giorni 14 e 15 dicembre prossimi a Roma presso la nuova sede della Link Campus University. Già da alcuni mesi, si sapeva che qualcosa era in preparazione a Roma, complici anche le tre sibilline inserzioni pubblicitarie della scorsa estate, caratterizzate da una serie di slogan: “Arriva l’evento 2.0 per imprese e professionisti”, “Il drone sale in cattedra”, “Fare business con i droni” e “Quando il drone fa notizia”.

romadronecampus_logo

“Abbiamo realizzato questa campagna teaser preliminare per sollecitare l’attenzione sulle tre keywords di questo nuovo evento: la formazione, il business e la comunicazione”, spiega Castro. “E’ finito il tempo in cui esporre un drone era sufficiente per attrarre l’attenzione del pubblico e dei professionisti: ora è necessario focalizzare le energie su ciò che necessita veramente al mercato italiano dei droni per affrontare le prossime sfide. E noi lo abbiamo fatto”. Vediamo allora come si svilupperanno queste tre keywords. Innanzitutto la formazione, con la possibilità per chi si sta avvicinando all’utilizzo professionale dei droni o per chi già lavora in questo settore di partecipare a decine di corsi, workshop, conferenze, presentazioni, seminari e masterclass, sia per un primo approccio a questa tecnologia che per un aggiornamento di livello superiore. Questi incontri saranno specializzati in singoli comparti tecnologici o applicativi e rivolti a singole categorie professionali, con il patrocinio di Ordini di categoria e la concessione di crediti formativi e di attestati di frequenza. Poi il business, con l’organizzazione di incontri b2b con enti pubblici e grandi imprese interessati ad utilizzare i droni per le loro finalità, la creazione di opportunità di networking con università, aziende e start-up e anche la presenza di Delegazioni di Paesi esteri interessati alla tecnologia italiana. Infine la comunicazione, con la possibilità di promuovere nuovi prodotti, soluzioni tecnologiche e servizi innovativi, grazie ad un’intensa attività di sensibilizzazione dei mass media e dei canali social.

romadroneconf2016_teaser3oriz

“Roma Drone Campus 2016” sarà aperta mercoledì 14 dicembre dalla conferenza plenaria “Roma Drone Conference 2016”, in cui sarà fatto il punto del settore dei droni in Italia, anche con la presentazione del Rapporto ENAC 2016 sul settore degli Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR). Durante questa conferenza d’apertura, saranno anche assegnati i premi “Roma Drone Award 2016” ad enti, aziende o esperti che si sono messi in luce nello sviluppo delle applicazioni della tecnologia APR. Poi, nelle aule della Link Campus University, si svolgerà il programma di incontri di formazione. “Ciascun professionista o imprenditore potrà disegnare autonomamente il proprio percorso, partecipando ai corsi o ai seminari che possono essere più utili per la sua attività”, sottolinea Castro. “Stiamo definendo il programma dettagliato, che comprende alcune decine di incontri rivolti a tutte le categorie professionali, come geometri, architetti, ingegneri, agricoltori, assicuratori, videomaker e anche giornalisti”. Nei prossimi giorni, tutti i dettagli su “Roma Drone Campus 2016” saranno disponibili su www.romadrone.it.

Comunicato a cura di RomaDrone