Prime Air, Amazon brevetta un sistema anti hijacking del #drone .@DronEzine

Prima o poi arriverà il giorno in cui i cieli delle nostre città saranno aperti al traffico dei droni corrieri.

Lo sa bene Amazon, che se da un lato vede ogni giorno accumularsi il ritardo sul suo progetto Prime Air, dall’altro non perde certo tempo, continuando a sfornare brevetti riguardanti il sistema di consegna degli ordini, in modo da farsi trovare super pronta quando il servizio verrà finalmente sdoganato dalle autorità normative dei vari paesi.

L’ultima novità in fatto di brevetti riguarda un sistema che mira ad evitare l’hijacking dei droni. I droni di Amazon verranno infatti sviluppati per…

Da @DronEzine di Edoardo Sorani – 06.07.2018

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: sistema di allarme, protezione, safety, logistica, protezione drone, ceck drone remoto

Annunci

Regolamento europeo sui #droni ? Campa cavallo. E ci si mette pure la Brexit .@DronEzine

Regolamento europeo sui droni? Campa cavallo. E ci si mette pure la Brexit

Tutti col fiato sospeso in attesa del regolamento europeo EASA, quello che dovrebbe mettere in pensione i regolamenti nazionali (a cominciare dal nostro ENAC) e ripartire tutti da zero a livello europeo con nuove regole. Ma quando arriverà questo benedetto regolamento? Sergio Barlocchetti è andato a Colonia per scoprirlo…

Complice la stesura di un manuale operativo mi sono ritrovato in Easa. E fatto ciò che dovevo, quale migliore occasione per salutare amici vecchi e nuovi, ma anche per fare qualche domanda in giro sul futuro dell’Unmanned europeo. Funzionari italiani ce ne sono tanti, e di questi un buon numero di provenienza campana, un’enclave solare e proattiva nel grigio cielo mitteleuropeo.

Meno male che è così, le nostre aziende altrimenti non potrebbero farcela contro la rigidezza e l’insopportabile efficienza dei teutonici, applicata però sempre verso gli altri. Li conosciamo: fanno i duri ma quando sbagliano cercano di fare i napoletani senza però riuscire lontanamente a risultare simpatici e creativi. Il diesel-gate insegna. Fossi al…

Da @DronEzine di Sergio Barlocchetti – 05.12.2017

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: regolamento europeo droni, easa, regole droni in europa, volare in EU con drone, procedure semplificate, safety, Basic Regulation 216/2008

#DRONI #Security, #safety, #privacy ed #etica – pubblicazione

DRONI Security, safety, privacy ed etica di Paolo G. Piccioli, edito da EPC EDITORE

Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto: il futuro dell’aviazione militare e civile. Aggiornato al Regolamento ENAC “Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto” del 16 luglio 2015 (Emendamento 1 del 21 dicembre 2015)

Progettati per impieghi militari, i Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (comunemente detti “droni”) sono ormai diventati un fenomeno di massa che riscuote l’interesse di semplici appassionati e qualificati professionisti: superata la fase di sperimentazione pionieristica, essi si sono evoluti da semplici aeromodelli a veri e propri strumenti di lavoro, con tutte le implicazioni e responsabilità che ne derivano.

La diffusione di impiego dei droni e la loro piena integrazione negli spazi aerei controllati dipenderà dal superamento di alcuni “gap tecnologici” tuttora da colmare e da un’omogenea regolamentazione del settore, sensibilizzando parimenti l’opinione pubblica sui benefici che possono derivare dalla versatilità di impiego dei SAPR. Nonostante i progressi fatti, siamo ancora agli albori di una nuova era dell’aviazione: resta ancora molto da fare, specie sotto il profilo della sicurezza e della privacy, per scongiurare ogni pericolo o abuso, anche soltanto potenziale.

La “social sustainability” dei droni passa attraverso una corretta gestione dei rischi connessi al loro impiego, coinvolgendo in modo cosciente e responsabile tutti gli stakeholder della “drones’ chain”. Questo volume fornisce una panoramica esaustiva – ancorché non esauriente – sul singolare e sfaccettato mondo dei SAPR, attraverso un approccio prevalentemente orientato ai temi della sicurezza in senso lato, senza trascurare gli aspetti tecnico-costruttivi, normativi e di business.

Autore
Paolo G. Piccioli
Dopo aver maturato una ventennale esperienza come Funzionario della Polizia di Stato, ricopre da diversi anni il ruolo di Senior Security Manager, passando dall’ambito bancario a quello del luxury a quello del gaming entertainment e dell’editoria. Appassionato esperto di security e privacy, promuove da sempre un approccio didattico e un modello formativo di stampo partecipativo, utilizzando le tecniche dicoaching per diffondere una “cultura della sicurezza” consapevole e responsabile.

Destinatari
Responsabili della security e della privacy di enti pubblici e privati, istituti di vigilanza privata e
titolari di licenza.

Argomenti promozionali
Tutto quello che si deve sapere sulle norme di sicurezza, sulla privacy e sulle responsabilità che regolano l’utilizzo dei droni diventati ormai un fenomeno di massa.

Link di approfondimento:

 

Drone per il controllo del territorio, resoconto del seminario interforze AISFLAB – SAP

I droni sono strumenti tecnologici di ultima generazione che possono essere di ausilio alle FF.OO. per più svariati impieghi, dal controllo del territorio a quello investigativo. Al seminario Interforze AISFALAB sono state delineate con precisione le caratteristiche tecniche e i campi di applicazione di un uso e/o di un abuso di questi nuovi sistemi tecnologici, evidenziando quali potrebbero essere i pericoli a cui la società va incontro.

Il 16 Marzo 2017 si è svolto al “2° Reparto Mobile Polizia di Stato” (Padova) il primo seminario informativo interforze “high tech” sui droni riservato alle FF.OO., impegnati quotidianamente nel…

Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 26.03.2017

LEGGI TUTTO su QUADRICOTTERO News

Si parla di:  Marco Robustini, International Academy Of Forensic Sciences, seminario interforze AISFLAB – SAP, Luca Tagliagambe, normativa ENAC, safety, security, antiterrorismo, controllo territorio

EGYPTAIR E ALTRI INCIDENTI: E SE POTESSIMO TELECOMANDARE GLI AEREI COME DRONI?

Quello che impressiona maggiormente nella sparizione del volo Egyptair 864 è che nessuno sembra voler analizzare questo ennesimo “evento” mettendo in relazione alcune elementari considerazioni tecniche. Ho trascorso buona parte della mia vita nelle strutture del cosiddetto “intelligence istituzionale” ma il mio lavoro di copertura è stato quello di pilota di linea e non posso non chiedermi, ad esempio, come si…

Da www.bcrmagazine.it

LEGGI TUTTO su BCR MAGAZINE

Si parla di: sistema Acars, data link, datalink, data-link, controllo traffico aereo, safety, security, sicurezza del volo, droni e aerei