Business news: Cina, azienda sviluppa droni ad energia solare .@agenzia_nova

China Aerospace Science and Industry (Casic) sta lavorando allo sviluppo di droni alimentati ad energia solare, per facilitare le comunicazioni di emergenza e l’osservazione del terreno.

Lo ha riferito Zhang Hongwen, presidente della terza Accademia Casic di Pechino. L’istituto, ha dichiarato Zhang, ha compiutto “progressi soddisfacenti” nel programma Feiyun, che mira a realizzare una rete di droni alimentati ad energia solare in grado di…

Da @agenzia_nova – 23.03.2019

LEGGI TUTTO su AGENZIA NOVA

Si parla di: ricerca, sviluppo, innovazione, Cina, droni energia solare, alimentazione, velivolo senza pilota ad energia solare

Annunci

L’e-commerce spinge l’innovazione nelle field operations: droni la chiave di volta .@Cor_Com

Ricerca Zebra Technologies: per oltre un terzo delle aziende i velivoli pilotati da remoto sono biggest disruptors, ovvero gli elementi in grado di incidere maggiormente sull’innovazione. Sprint anche dall’Rfid e realtà aumentata

Sette imprese su dieci pronte a velocizzare le field operations per cogliere le opportunità dell’e-commerce. Lo rileva una ricerca di Zebra Technologies secondo cui l’investimento in tecnologie mobile rappresenta una priorità assoluta per il 36% e una priorità in crescita per il 58% delle organizzazioni che intendono tenersi al passo con la rapida evoluzione e le crescenti richieste dei clienti. I risultati della ricerca indicano che …

Da @Cor_Com – 20 Mar 2019

LEGGI TUTTO su CORRIERE COMUNICAZIONI

Si parla di: e-commerce, vendite online, field operations, aziende, impresa, sviluppo, commercio

Arrivano i droni “fantasma”, ecco il nuovo materiale che cancella il rumore .@ilmessaggeroit

Ha la forma di un anello e la struttura interna a elica, il nuovo materiale che cancella i suoni senza fermare il flusso dell’aria.

Modellato secondo regole matematiche, promette soluzioni più efficaci per costruire barriere antirumore e potrebbe essere applicato anche sotto le eliche dei droni per renderle silenziose.

Descritto sulla rivista Physical Review B, è stato messo a punto dai ricercatori dell’università americana di Boston, coordinati da Xin Zhang. «Le barriere antirumore di oggi sono letteralmente muri spessi e pesanti», spiega uno degli autori, Reza Ghaffarivardavagh…

Da @ilmessaggeroit – 08.03.2019

LEGGI TUTTO su IL MESSAGGERO.it

Si parla di: ricerca, innovazione, sviluppo, tecnologia, studio dei materiali, fonoassorbenza, antirumore,

I droni pisani che volano nel mondo .@Nazione_Pisa

Tra gli incarichi di «Alpha Robotix» il monitoraggio del ponte di Ripafratta

Pisa, 9 marzo 2019 – Missioni di ricognizione particolarmente delicate, ispezioni in spazi angusti ma anche voli che possono diventare strumento di marketing per il territorio. La ‘soluzione’ si chiama drone, un settore sempre più in crescita. Un settore da boom. A ‘guidare’ la flotta pisana sono gli ingegneri e i piloti di Alpha Robotix, azienda – costola di una realtà specializzata in primis in ottimizzazione di impianti industriali nel settore Oil e Gas (con il 90% di fatturato all’estero) – che nel 2016 ha aperto la divisione tutta dedicata ai droni. Impresa d’eccellenza non a caso chiamata dall’Università di Pisa a collaborare (dall’alto, appunto) al monitoraggio del ponte di Ripafratta, uno dei ponti…

Da @Nazione_Pisa – 9 marzo 2019

LEGGI TUTTO su LA NAZIONE Edizione di PISA

Si parla di: innovazione, sviluppo, ricerca, industria 4.0, Pisa, flotta droni, industria pisana, Università di Pisa

Scm Sim investe nei droni .@Citywire_Italia

Scm Sim (in foto l’a.d Antonello Sanna) ha avviato un Club Deal per investire in Dronus, start-up italiana di droni ad uso industriale, specializzata nella tecnologia “drone-in-a-box”.

Dronus ha sviluppato una tecnologia innovativa, in fase di registrazione del brevetto, che fornisce un’autonomia totale ai propri dispositivi, garantendo un posizionamento preciso ed una assoluta automazione nelle fasi di decollo, atterraggio e gestione della batteria. L’operazione, realizzata in collaborazione con lo Studio Legale Chiomenti, prevede la costituzione da parte dei soci aderenti al progetto di una NewCo, che acquisirà…

Da @Citywire_Italia – 15.02.2019

LEGGI TUTTO su CITYWIRE

Si parla di: investimenti, sviluppo, tecnologia, drone in a box, droni, Dronus, Scm Sim

Leonardo è un robot capace di correre, saltare e volare .@Affaritaliani

Leonardo è un robot bipede capace di camminare e di volare per brevi distanze progettato da Alireza Ramezani, Professore associato della Northestern University di Boston e California Institute of Technology e il suo nome sta per “LEg ON Aerial Robotic DrOne”.
Ramezani ha realizzato il robot bipede insieme ai professori Soon-Jo Chung e Morteza Gharib quando era ricercatore post-dottorato presso il Caltech.
Tra gli interessi di ricerca di Ramezani  il controllo della locomozione di robot bipedi, robotica bio-ispirata e  sistemi robotizzati altamente dinamici. Lavori che si collocano tra teoria del controllo e robotica.
Così come è avvenuto per altri progetti robotici anche per questo robot la ricerca ha fatto…
Da @Affaritaliani di Maurizio Garbati – 30.01.2019
Si parla di: uccelli, camminare, volare, correre, robot, robotica, bipede, ricerca, sviluppo, innovazione

Un drone… pieghevole .@RSInews

Sviluppato dall’Università di Zurigo e dal Poli di Losanna potrebbe essere molto utile nelle missioni di salvataggio
Ricercatori dell’Università di Zurigo e del Politecnico federale di Losanna hanno sviluppato un nuovo tipo di drone capace di ridurre la lunghezza dei suoi bracci durante il volo e di diventare sufficientemente compatto per potersi inserire in spazi angusti, buche o piccole caverne. Una caratteristica che può rivelarsi estremamente interessante per la ricerca di sopravvissuti o di vittime delle catastrofi naturali.
Il nuovo tipo di drone, che può anche trasportare …
Da @RSInews – 12.12.2018
Si parla di: drone pieghevole, ripiegabile, soccorso, salvataggio, protezione civile, emergenze, ricerca, sviluppo, innovazione

Accordo DJI e Politecnico: collaborazione nel settore tecnologico dei “droni” .@PoliTOnews

Sancita ufficialmente la collaborazione tra Politecnico di Torino e DJI, azienda operante nel settore dei droni civili e della tecnologia delle immagini aeree: è stato firmato il protocollo d’intesa tra i due enti.

L’accordo rientra nel campo dell’istruzione e della ricerca: l’Ateneo e l’impresa lavoreranno insieme per impostare gli standard didattici dell’apprendimento per l’utilizzo di questa tecnologia, includendo lo studio delle best practices per l’attività professionale, e collaboreranno nell’impiego di componenti personalizzabili per le nuove soluzioni di droni commerciali.

Il Politecnico di Torino è entrato in contatto con la tecnologia dei droni nel 2006 ed è oggi uno tra i primi atenei in Europa ad offrire un programma didattico onnicomprensivo per l’impiego dei droni a scopo professionalizzante. Proposto nel 2017 da…

Da @PoliTOnews – 05.12.2018

LEGGI TUTTO su POLIFLASH

Si parla di: ricerca, sviluppo, formazione, innovazione, università, Politecnico di Tornino, DJI

Progettare aeromobili non pilotati sicuri ed economici .@eo_news

Lo spazio aereo commerciale sta diventando sempre più regolamentato: non alla quota di 35.000 piedi dove volano le compagnie aeree, ma nello spazio direttamente sopra le nostre teste.

È la conseguenza dell’incredibile e tuttora crescente popolarità dei droni. Esiste ovviamente un’enorme differenza tra i droni che usiamo nel tempo libero e i sistemi a pilotaggio remoto (SAPR) adottati nei settori aerospaziale e della difesa, ma in entrambi i casi la loro diffusione è pressoché contagiosa. La riduzione dei prezzi dei droni a uso ricreativo ne…

Da @eo_news – 28.11.2018

LEGGI TUTTO su ELETTRONICA PLUS.it

Si parla di: sviluppo, sistemi a pilotaggio remoto, sicurezza, progettare, costruire droni

I micro-droni in grado di sollevare oggetti grandi 40 volte il loro peso .@StartUP__News

Si parla da tempo dei droni per le consegne dei pacchi che starebbe sperimentando Amazon. In realtà chiunque abbia visto un drone sa benissimo che si tratta di dispositivi particolarmente delicati e sensibili anche a folate di vento e si chiede come sia possibile che quelli che sono in fondo aeromodelli possano trasportare pacchi pesanti alcuni chili.

Il problema se lo devono essere posto anche gli scienziati della Stanford University e dell’École Polytechnique Fédérale di Losanna in Svizzera che hanno studiato le …

Da @StartUP__News – Francesco Pensabene – 26-10-2018

LEGGI TUTTO su STARTUP NEWS

Si parla di: mini droni, micro droni, quadricotteri, droni sotto i 300gr, ricerca, sviluppo, payload, carico trasportabile