Usa. Droni: pressioni sul segretario ai Trasporti per una norma per identificare i droni .@avionews

FAA dovrebbe pubblicare un regolamento per luglio
Da parte di alcuni senatori statunitensi è arrivata la sollecitazione al segretario ai Trasporti Elaine Chao affinché prepari una norma che permetta di identificare a distanza i droni commerciali (Uav, Unmanned aerial vehicle, aerei senza pilota a controllo remoto), dando così modo ai legislatori di votarla e di renderla applicabile. Il Congresso nel 2016 ha incaricato l’Faa (Federal Aviation Administration) di emanare un regolamento per consentire alle forze dell’ordine, ai militari, agli enti federali preposti alla sicurezza (anche aerea) a individuare e identificare i droni nel corso del loro volo, così da…
Da @avionews – 30.04.2019
Si parla di: regole per volare con i droni, USA, pilotaggio remoto, identificare droni, regolamento, sicurezza, FAA
Annunci

I fratelli italiani che fanno business con i droni, dall’Italia alla California .@millionaireit

Due fratelli fanno volare i droni anche Oltreoceano, in Silicon Valley. Simone Russo, 28 anni, ha fondato in Italia la sua Immodrone nel 2015, grazie a un’avventura in un parco naturale. «Dopo la laurea in Bocconi, ho passato un periodo in Australia. Ho incontrato due cinesi con due valigette. Una era piena di denaro, l’altra conteneva un drone. Con questo, individuavano dall’alto gli appezzamenti di terra, coi contanti li compravano, per produrre cibo da importare nel loro Paese. Tornato in Italia, ho impiegato droni per riprendere dall’alto e proporre in modo innovativo e artistico le proprietà immobiliari».
Simone avvia Immodrone con 10mila euro, non acquista droni, ma crea un network di piloti certificati Enac. Li trova nei campi volo e li forma. Oggi l’azienda ha 10 persone, che lavorano per…
Da @millionaireit di Silvia Messa – 30 Aprile 2019
Si parla di: business, opportunità di lavoro, lavorare con i droni, attività, settore immobiliare, USA

COSA SAPPIAMO SULLE NAVI SENZA EQUIPAGGIO DELLA MARINA MILITARE AMERICANA .@Everyeye

La Marina statunitense si prepara ad ampliare la propria flotta con due tipologie di navi drone, senza equipaggio e comandate da remoto. La più grande delle due avrà capacità d’attacco, e sarà equipaggiata con missili.

La categoria di dimensioni più contenute servirà invece per operazioni di ricognizione, dotata di sensori ad alta capacità, idealmente anticiperà il resto della flotta, viaggiando davanti e identificando possibili minacce prima che possano costituire un pericolo. In questo scenario avremmo una fregata incaricata di controllare a distanza la nave drone

Da @Everyeye di Umberto Stentella 16 Gennaio 2019

LEGGI TUTTO su EVERYEYE

 

 

 

 

 

 

Si parla di: marina militare statunitense, USA, Anti-Submarine, missili MK41, Sea Hunter,

La SWAT di Los Angeles con un drone DJI SPARK per stanare un rapinatore barricato in casa (Video) .@Quadricottero

A dispetto di quanto si possa pensare i piccoli droni consumer da poche centinaia di euro vengono usati anche dalle forze speciali della Polizia.
Pochi giorni fa per la prima volta la Polizia di Los Angeles ha utilizzato un drone durante un’operazione speciale condotta al fine di catturare un uomo sospettato di una rapina a mano armata barricato in casa. In realtà la SWAT della LAPD ha ricevuto da tempo 4 droni e il relativo addestramento per pilotarli, tuttavia le proteste degli attivisti per la tutela…
Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 17.01.2019
Si parla di: SWAT, USA, operazioni di polizia, anticrimine, Los Angeles, controllo, DJI

Usa, svolta sui droni: potranno volare sulla folla, e anche di notte .@quotidianonet

La proposta del Dipartimento dei Trasporti. Si cerca un compromesso tra nuove esigenze commerciali e tutela della sicurezza
New York, 14 gennaio 2019 – La svolta americana sui droni, talmente diffusi che vanno regolamentati, ma senza restrizioni ingiustificate. E così il Dipartimento dei Trasporti statunitense propone che i droni usati da civili possano librarsi e volare sopra la folla. In alcuni casi, da individuare, i droni potranno effettuare anche voli in notturna. Si tratta di una rivoluzione, visto che finora ai droni per impiego civile era categoricamente vietato il sorvolo in tali circostanze, per timore di incidenti, considerando che il drone fuori controllo è una mina vagante, come si è visto …
Da @quotidianonet – 14 gennaio 2019
Si parla di: regole droni, USA, volare di notte, in notturna,

Ecco i #droni che potranno volare nei cieli degli Stati Uniti .@LaStampa

Il Dipartimento dei trasporti ha approvato i primi dieci progetti pilota, che prevedono la circolazione dei droni negli Stati Uniti. Dopo anni di restrizioni, il primo cambio di rotta
Dopo anni di restrizioni, il governo degli Stati Uniti ha cambiato rotta con una prima apertura nei confronti della circolazione dei droni nei cieli del Paese. Infatti, l’agenzia che si occupa di regolamentare l’aviazione civile (la Federal Aviation Administration) ha autorizzato i primi 10 progetti pilota, inseriti all’interno del programma Unmanned Aircraft System. Il tutto nello spazio aereo di alcuni stati: dal Nevada al Tennessee, passando per la California e il…
Da @LaStampa di MARCO TONELLI – 16/05/2018
Si parla di: regole, USA, volare negli stati uniti, quali droni, FAA,

USA: Uno sciame di droni manda all’aria un’operazione dell’FBI .@DronEzine

Durante una missione per la liberazione di un ostaggio, un team dell’FBI è stato attaccato da uno sciame di droni, che hanno disturbato gli agenti e mandato all’aria l’operazione. E’ successo lo scorso inverno, ma ne è stata data notizia solo ora
Le informazioni sono poche e frammentarie, ancora non sappiamo né quanti né che tipo di droni hanno attaccato gli agenti americani, durante una operacìzione per il salvataggio di uno o più ostaggi (anche su questo non abbiamo informazioni).
Insomma, una storia molto nebulosa, l‘FBI si trincera dietro al segreto visto che probabilmente l’ostaggio, o gli ostaggi, ancora non sono stati…
Da @DronEzine di Luca Masali – 04.05.2018
Si parla di: sicurezza, operazioni di polizia, intralcio, uso dei droni non autorizzato, disturbare agenti, fbi, usa, bliz, volo radente

#Droni militari usa e getta: potrebbero essere fatti di soli funghi? .@DronEzine

Negli USA, la DARPA (Agenzia per i Progetti di Ricerca Avanzata per la Difesa) è alla continua ricerca di nuove tecnologie e soprattutto nuove idee da applicare ai droni militari per migliorarne le capacità, e non solo.

Tra i vari progetti proposti ce n’è infatti uno davvero originale, ossia quello di un drone per le consegne completamente realizzato con materiali biodegradabili, in grado di autodisintegrarsi e sparire nel nulla dopo aver compiuto la missione. L’idea di un drone usa e getta, fatto essenzialmente di cartone assemblato con nastro adesivo, non è una novità assoluta.

Gli attuali prototipi, sviluppati dall’azienda OtherLabs di San Francisco, sono chiamati APSARA (Aerial Platform Supporting Autonomous Resupply/ Actions). I droni APSARA sono…

Da @DronEzine di Edoardo Sorani – 03.04.2018

LEGGI TUTTO su DRONEZINE

Si parla di: droni militari, darpa, ricerca avanzata, progetti difesa americana, usa, spore, drone biodegradabile,

Yi Pixie Drone registrato alla FCC

Nuovo selfie drone in arrivo della Yi Technology dotato di GPS, camera a 4K, sistema VPS e sensori anticollisione anteriori.
Un nuovo mini drone dedicato ai selfie aerei dovrebbe arrivare a breve sul mercato. Il brand è importante, si tratta della Yi Technology colei che, tra le altre cose, sta dando filo da torcere alle vendite della GoPro Hero 6 grazie all’ action cam Yi 4K+ che costa circa la metà e a detta di molti ha le stesse prestazioni.
Si chiama Yi Pixie il mini drone che ieri ha ottenuto la certificazione FCC, la commissione federale per le comunicazioni da cui devono passare tutti i prodotti che trasmettono in radiofrequenza in USA. Un fatto che lascia presagire il prossimo arrivo sul mercato di questo…
Da @Quadricottero di Danilo Scarato – 29.03.2018
Si parla di: certificazione FCC, USA, Yi Pilot, Pixie, quadricottero, sensoti, GPS, VPS, wi-fi

Microonde schianta #droni .@Adnkronos

Microonde ad alta potenza, High-Power Microwave o HPM per distruggere droni nemici. E’ la nuova arma sperimentata dalla difesa Usa.

L’amministrazione americana infatti è sempre più preoccupata di quella che viene considerata l’ultima minaccia in chiave Hi – Tech. I droni infatti, compresi quelli commerciali sono in grado di spiare e attaccare. Esempio lampante, l’attacco da..

Da @Adnkronos

LEGGI TUTTO su ADNKRONOS

 

 

 

Si parla di: sistema antidrone, anti drone, anti-drone, microonde, laser ad alta energia, HEL, microwave, usa,